annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Hemidactylus triedrus

Comprimi
X
Comprimi

  • Hemidactylus triedrus

    Hemidactylus triedrus

    Scheda a cura di "gekko" Alessandro de Carolis

    DESCRIZIONE

    Notturno, di abitudini prevalentemente rupicole e terrestri, è caratterizzato da corpo tozzo, testa grande e zampe corte e tozze. Le squame, piccole, sono giustapposte e sul tronco, sul collo e sulla coda di questo piccolo geco spiccano numerose file di tubercoli “piramidali”.
    La colorazione di fondo è molto variabile, le tinte sono per lo più bruno ocracee, ma non mancano esemplari con colorazione rossiccia o rosa. Sul dorso e sulla coda sono presenti delle bande di lunghezza variabile di colore bianco, beige o giallo, bordate di nero o marrone scuro. Una o due strisce, di colorazione uguale alle bande del dorso, partono dalle narici arrivando fino alle aperture auricolari e formando una sorta di “mascherina”. Gli occhi sono grandi e scuri, con pupilla verticale. Il ventre è rosato, bianco o beige.

    IN TERRARIO

    In cattività questo geco si rivela di allevamento abbastanza semplice, essendo un animale robusto, attivo, di piccole dimensioni e di esigenze non particolarmente difficili da soddisfare.
    Una coppia, o un trio, può essere ospitata in un terrario di 40x40x30h. Come substrato si può usare semplice carta di giornale o un tappetino di erba sintetica, oppure torba o ciottoli di fiume volendo realizzare un terrario biotopo. È opportuno inserire numerosi nascondigli per gli animali (molto gradite da questi animali sono le “anime” della carta igienica e le scatole porta uova).

    L’umidità nel terrario dovrà essere medio-alta (70-80%) con temperature comprese tra i 23-27° C nel periodo riproduttivo e di 20-18° C durante la bruma. In cattività Hemidactylus triedrus accetta camole del miele, tarme della farina e grilli, e -a volte- anche pochi pezzetti di frutta dolce. Questo geco si riproduce in primavera-estate.
    La femmina, secondo alcuni autori, preferisce deporre le uova in ambienti non molto umidi, si suggerisce pertanto di mettere a disposizione del geco della vermiculite a secco o della sabbia leggermente inumidita. Le uova vanno incubate su vermiculite non troppo umida, o asciutta.
    Ultima modifica di bonzai; 04-04-2016, 09:30.
      L'invio di commenti è disabilitato.

    Tag Articolo

    Comprimi

    Ultimi articoli

    Comprimi

    • Paroedura picta
      bonzai
      Paroedura Picta
      Articolo e fotografia a cura di Giuseppe Alberti

      Distribuzione: Madagascar.

      Dimensioni: fino a 15 cm.

      Dimorfismo sessuale: a 6-10 mesi, questi gechi raggiungono la maturità sessuale. Il maschio è facilmente distinguibile dalla femmina per le sacche degli emipeni, che sono molto sviluppate.

      Habitat: è un geco molto adattabile, che vive sia nelle foreste umide che nei luoghi aridi.



      Terrario: allevo...
      25-03-2016, 07:48
    • Hemidactylus triedrus
      bonzai
      Hemidactylus triedrus

      Scheda a cura di "gekko" Alessandro de Carolis

      DESCRIZIONE

      Notturno, di abitudini prevalentemente rupicole e terrestri, è caratterizzato da corpo tozzo, testa grande e zampe corte e tozze. Le squame, piccole, sono giustapposte e sul tronco, sul collo e sulla coda di questo piccolo geco spiccano numerose file di tubercoli “piramidali”.
      La colorazione di fondo è molto variabile, le tinte sono per lo più bruno ocracee, ma...
      25-03-2016, 07:48
    • Gekko vittatus
      bonzai
      Gekko vittatus

      Articolo e fotografie di Enrico

      Classificazione: il Gekko vittatus fa parte della famiglia gekkoninae comprendente i gechi del genere: Gekko, Phelsuma, Geckonia, Hemidactylus ecc... e si può trovare -in natura- nell’arcipelago indo-australiano.

      Descrizione: il G. vittatus può raggiungere la taglia media di 20cm, anche se sono descritti molti casi in cui questa viene superata; presenta una colorazione che va dal verde oliva al marrone -caratteristica...
      25-03-2016, 07:48
    • Eublepharis macularius
      bonzai
      EUBLEPHARIS MACULARIUS (Blyth 1854)

      Foto e testi a cura di Ridetti Alessandro "billi" www.nextgecko.com



      Ordine: Squamata
      Super famiglia: Sauria
      Famiglia: Eublepharidae
      Sottofamiglia: Eubleparinae
      Genere: Eublepharis
      Specie: Eublepharis macularius





      DISTRIBUZIONE
      E' originario di India, Iran e Pakistan, il suo habitat varia da pianure aride con scarsa vegetazione a montagne rocciose...
      25-03-2016, 07:47
    • Correlophus ciliatus
      bonzai
      Correlophus ciliatus
      Scheda a cura di Giovanni "Godspeed" Galbussera

      Correlophus ciliatus (Guichenot 1866 )

      Ordine: SQUAMATA
      Sottordine: GEKKOTA
      Famiglia: GEKKONIDAE
      Sottofamiglia: DIPLODACTYLINAE
      Genere: CORRELOPHUS
      Specie: CILIATUS

      Distribuzione:

      il ciliatus è un geco semi-arboricolo endemico della foresta primaria della Nuova Caledonia, in particolare esso vive nel sud dell’isola di Grand Terre, sull’isola
      ...
      25-03-2016, 07:46
    • Gechi Nostrani
      bonzai
      Gechi Nostrani
      A cura di Giuseppe "Yakkuz"

      In Italia sono presenti "solo" 4 specie appartenenti alla famiglia dei Gekkonidae
      • Tarentola mauritanica
        La Tarentola (Geco comune o Geco muraiolo) è probabilmente la più diffusa e la più grande delle 4 specie presenti in italia raggiunge infatti anche i 15cm. E' caratterizzato da un corpo appiattito e abbastanza robusto sul quale sono presenti molti tubercoli, eccetto sulla coda che è liscia. E' capace di aderire
      ...
      25-03-2016, 07:46
    Sto operando...
    X