annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Guida ai morph Pogona Vitticeps

Comprimi
X
Comprimi

  • Guida ai morph Pogona Vitticeps

    GENETICA E MORPH

    (scheda a cura di Luca “Hermè”)

    I morph sono tutte quelle caratteristiche genetiche che si differenziano dalla forma ancestrale ( o wild) selezionate dall'uomo per il loro colore o aspetto.
    Spieghiamo in maniera sintetica alcuni concetti:

    Alleli: I caratteri di ogni organismo sono determinati da una coppia di alleli, ereditati uno dal
    padre e l'altro dalla madre. Una coppia di alleli viene chiamata gene.

    Genotipo: Insieme del corredo genetico (dei geni) situati nel DNA.

    Fenotipo: è l'aspetto genetico “visibile” (nel nostro caso “quel che la pogona mostra”
    fisicamente).

    Eterozigosi o Heterozigous (abbreviato in Het.) è quando il gene mostra alleli differenti (Aa)
    avendone uno mutato, mentre l'omozigosi è quando in un gene gli
    alleli sono uguali, entrambi mutati o entrami normali (aa; AA) (detta anche superforma).

    Mutazioni, come quelle del colore, non seguono le leggi mendeliane, infatti, il colore viene selezionato per linebreeding, ovvero accoppiando animali particolarmente colorati e selezionando i figli con la colorazione migliore.
    Ad esempio facciamo accoppiare una coppia con una alta saturazione di rosso per avere babies
    molto rossi, tra questi selezioniamo quelli dai colori più accesi e li facciamo accoppiare a loro
    volta con animali dalle caratteristiche simili per migliorare ancor di più il colore.
    Spesso, si usa aggiungere nomi o aggettivi alla colorazione, ad esempio “cawley red” o “citrus yellow”; questi non sono altro che selezioni di colore fatte da alcuni allevatori che in seguito hanno dato il nome del proprio allevamento o nomi inventati alla propria linea di selezione (ad esempio dachiu, cawley, sandfire etc.), quindi se un animale non ha genitori di una data linea di sangue, non può essere definito come tale (spesso si vedono “red dachiu” anche se i genitori non provengono dall’allevamento di Dachiu).

    Il disegno sul dorso, ovvero il pattern, può essere definito in 3 modi:

    Tiger: quando gli occelli hanno un apertura verso i fianchi, creando delle bande più o meno marcate

    Patternless: totale assenza di pattern

    Striped: gli occelli sono uniti, non mostrando distacco tra loro, creando due linee ininterrotte.
    Ecco una red da piccola ed una in età adulta


    (foto di scorpedine)

    I caratteri genetici possono essere recessivi, dominanti e codominanti(o dominanti incompleti).
    I dominanti sono quelli che in prima generazione (F1), mostrano il morph,
    I recessivi sono quelli che esprimono, fenotipicamente, il carattere mutato solo in omozigosi, quindi nella loro forma het non presentano il gene visibile: facciamo, quindi, particolare attenzione quando acquistiamo un het, cercando di rivolgerci solo ad allevatori fidati e/o meglio ancora se potremo visionare i genitori dell'animale per non incorrere in fregature...

    I caratteri recessivi attualmente riconosciuti sono:

    Hypomelanistic (Hypo)
    Letteralmente ipomelanico vuol dire “poco melanico”.Il morph Hypo si presenta con una carenza di melanina, quindi riduce il pigmento nero,
    rendendo i colori più accesi e brillanti. La caratteristica per individuare facilmente questo morph è quella di osservare le unghie, che, a differenza di un ancestrale, presentano una colorazione bianca/trasparente

    ecco un esempio di hypored:


    (foto di hermè)



    Dettaglio delle unghie caratteristiche dell’hypo:



    Translucent (Trans)
    Morph che presenta una riduzione del pigmento bianco rendendo le squame e i tubercoli
    traslucidi/trasparenti, l'animale dà la sensazione di avere le squame e la barba “di gomma”. Spesso i Translucent hanno l'iride degli occhi completamente nera, non mancano però casi in cui gli occhi sono identici alla forma ancestrale (partial translucent)
    ecco una esempio di translucent yellow


    (foto di hermè)



    Differenze tra una translucent ed una non portatrice del gene:

    (foto di hermè)



    Snow, Leucistic e Polar.
    Sono morph che presentano una colorazione chiara tendente al bianco.

    Snow: Colorazione tendente al bianco tramite line-breeding con pattern quasi o
    completamente assente

    (foto di sm)


    Marketed leucistic: “definite leucistiche”, sono delle Hypo Snow con pattern quasi o
    completamente assente

    (foto di hermè)


    Polar: sono chiamate le hypo-trans snow

    (Foto di Josh – Phantom dragon)


    Smoothie ( o american leatherback o recessive leatherback)
    Morph similie al Leatherback ma recessivo. Unendo questo morph al Leatherback codominante si avrà un animale con squame molto piccole (micro leatherback)
    Ecco un esempio di un micro leatherback (foto di hermè)


    Genetic patternless
    Silverback (Japanese Patternless) e Witblitz (South Africa Patternless)
    Morph che presentano geneticamente una totale assenza di pattern, rendendo l'animale privo di disegno sul dorso. A differenza del witblitz, i silverback non mostrano dalla nascita l'assenza di pattern , ma perdono il colore ed il disegno durante la crescita.
    Ecco un silver back

    (foto di Josh – Phantom Dragon)


    Foto di due witblitz

    (foto di alemoz2)


    Axanthic
    Morph scoperto nel 2007 e dimostrato nel 2011 da Jo De Godt, presenta una riduzione totale o parziale dei pigmenti giallo e rosso

    (foto di Jo de Goodt– Pajorep)


    Dominanti incompleti o Codominanti:

    Leatherback (Italian Leatherback/ Codominant Leather)
    Morph scoperto da alemoz2, presenta una riduzione dei
    tubercoli e rende la pelle molto liscia al tatto.
    (foto di hermè)


    Differenza tra le caratteristiche di un leatherback ed uno non portatore del gene(foto di hermè)

    Silkback
    Forma omozigote del morph leatherback, presenta una totale assenza di squame e una caratteristica muta sottile
    (foto di hermè)

    (foto di sm)

    Dominante:

    Dunner
    Morph molto recente, la cui scoperta è avvolta in un “alone di mistero”, sembra sia stato scoperto da Steve barnes. Presenta una diversa conformazione delle squame e dei tubercoli, e presenta uno stripe sulla coda
    (Foto di Josh – Phantom dragon)



    Spieghiamo con un semplice quadrato di punnett come calcolare le probabilità di una nascita.
    Ad esempio calcoliamo le probabilità tra una hypo x ancestrale
    Gli alleli dell'animale hypo li chiameremo ad esempio aa
    Mentre quelli dell’ancestrale AA




    Quindi avremo 100% het hypo (aA)
    Proviamo ora a vedere het hypo x het hypo (quindi aA x aA )



    avremo quindi
    25% hypo ( aa )
    50%het hypo ( aA )
    25% ancestrale ( AA )
      L'invio di commenti è disabilitato.

    Tag Articolo

    Comprimi

    Ultimi articoli

    Comprimi

    • Fucifer pardalis
      bonzai
      Furcifer pardalis (Cuvier 1829)

      Scheda a cura di Cristiana " Morgana" Manetti, Simone "Gollum" Magnabosco, Serena "Serenin" Piva, Gabriele "Monocromo" Carimati.
      Un ringraziamento particolare a Antonella "Lady Oscar"... per la consulenza legale.

      Classe: REPTILIA
      Ordine: SQUAMATA
      Sottordine: SAURIA
      Famiglia: CHAMALEONIDAE

      BIOLOGIA (origine, habitat e descrizione)

      F. pardalis,...
      25-03-2016, 08:59
    • Tympanocryptis tetraporophora
      bonzai
      Scheda a cura di Motel.
      Tympanocryptis tetraporophora (Lucas & Frost, 1895)
      Tympanocryptis è un piccolo agamide australiano che abita le regioni desertiche del Queensland, Victoria, New South Wales e Northern Territory.
      Misura circa 14cm dei quali piu di metà composti dalla coda. Il corpo è relativamente tozzo mentre gli arti sono esili.
      La colorazione va dal rosso mattone all’arancio o marroncino,il ventre è di color bianco o crema.
      La specie prende il nome dalla...
      25-03-2016, 08:58
    • Pogona vitticeps
      bonzai
      Pogona vitticeps

      Scheda a cura di Simone "fantasma" Faberi www.pogonaro.com

      Classe: REPTILIA
      Ordine: SQUAMATA
      Sottordine: SAURIA
      Famiglia: AGAMIDAE


      BIOLOGIA (origine,habitat e descrizione)

      Pogona vitticeps è sicuramente fra i sauri più diffusi fra i terrariofili ,sicuramente il più adatto a colui si voglia cimentare nell’allevamento di sauri.
      La Pogona vitticeps comunemente chiamata "drago barbuto"...
      25-03-2016, 08:58
    • Chlamydosaurus kingii
      bonzai
      Scheda a cura di Simone "fantasma" Faberi e di Marco "tuatara" D'amato

      Chlamydosaurus kingii (Gray 1825)

      Ordine: SAURIA
      Sottordine: SQUAMATA
      Famiglia: AGAMIDAE
      Sottofamiglia: AGAMINAE
      Genere: CHLAMYDOSAURUS

      Descrizione

      Diffuso nell’areale Australiano e nuova Guinea, le caratteristiche che identificano questo sauro sono essenzialmente date da: corpo leggermente compresso ai lati,mancanza di cresta dorsale...
      25-03-2016, 08:57
    • Guida ai morph Pogona Vitticeps
      bonzai
      GENETICA E MORPH

      (scheda a cura di Luca “Hermè”)

      I morph sono tutte quelle caratteristiche genetiche che si differenziano dalla forma ancestrale ( o wild) selezionate dall'uomo per il loro colore o aspetto.
      Spieghiamo in maniera sintetica alcuni concetti:

      Alleli: I caratteri di ogni organismo sono determinati da una coppia di alleli, ereditati uno dal
      padre e l'altro dalla madre. Una coppia di alleli viene chiamata gene.

      Genotipo: Insieme...
      25-03-2016, 08:57
    • Uromastyx e Saara
      bonzai
      Uromastici: guida ai generi Uromastyx e Saara

      Classificazione Scientifica

      Classe: Reptilia
      Ordine: Squamata
      Sottordine: Sauria
      Famiglia: Agamidae
      Sottofamiglia: Uromasticinae
      Genere: Uromastyx - Saara

      ECOLOGIA


      Uromastyx e Saara (detti comunemente “uromastici”) sono due generi della famiglia Agamidae, unici rappresentanti della sottofamiglia degli Uromasticinae.
Sauri diurni e prettamente vegetariani, occupano...
      25-03-2016, 08:56
    Sto operando...
    X