annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Paludario bombine orientalis con pesci

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Andrea Laporta
    ha iniziato la discussione Paludario bombine orientalis con pesci

    Paludario bombine orientalis con pesci

    Buonasera a tutti.

    Dopo tanta lettura, spunti qua e la, finalmente mi sono deciso, mi piacerebbe ricreare un paludario in stile foresta pluviale, dove i protagonisti siano delle stupende Bombine orientalis, ma dove vi siano, qualora fosse possibile, anche altre specie sparse qua e la!
    Premetto, lungi da me l idea di un acquario sovraffollato, ma data la disponibilità di spazio ed il fatto che devo ancora comprare /farmi fare su misura il vetro del paludario ,vorrei prenderlo delle dimensioni adatte per fare convivere tra loro le rane con altri animali, magari piccoli pesci da branco.

    Questa è ad oggi solo un idea per il futuro, inizialmente mi concentrerò solo sulle bombine.

    1-A tal proposito chiedo apposite esperienze o consigli a riguardo, visto che ho letto che i guppy potrebbero solo rappresentare un pasto per le bombine !
    2-così a titolo informativo, se optassi hymenochirus per la zona acquatica, sulla terraferma cos altro potrei tenere?

    Ritornando al discorso bombine, mi piacerebbe acquistarne dai 4 ai 6 esemplari, per cui la prima cosa è:
    3- di che dimensioni prendo il paludario? Preferirei abbondare, riservandomi in futuro la possibilità di inserirvi, se possibile, altre specie. Direi che come lunghezza, potrei stare sugli 80-90 cm, mentre profondità e lunghezza non sono problematiche!

    4-Mi piacerebbe sapere inoltre come poter garantire bocche di areazione per il paludario, nel senso che tutti quelli che vedo nei negozi sono costituìti da vetri senza fori. Mi sconsigliate di comprarlo direttamente su internet?

    Come tempi, vorrei prendere ia struttura in questi giorni, riservandomi la possibilità di creare il giusto ambiente in qualche mese, prima di comprare gli esemplari fa inserirvi!

    Direi che come inizio può andare

    Tutti i consigli sono ben accetti!

    Grazie in anticipo

  • dj68
    ha risposto
    ciao, per le tillandsiae non so aiutarti per quanto riguarda il photos non preoccuparti i miei li devo tagliare ogni 15 giorni perchè crescono tantissimo ed anch'io li ho con il piede in acqua.

    Lascia un commento:


  • Andrea Laporta
    ha risposto
    Ecco le foto di cui al messaggio sopra
    File allegati

    Lascia un commento:


  • Andrea Laporta
    ha risposto
    Ciao a tutti,
    ho piantumato il paludario con photos tillandsia e ficus repens. Credo pero che il neon faccia male nel senso che o è troppo vicino oppure 8 ore al giorno sono troppe. Vi allego una foto con la situazione.

    secondo voi cosa devo fare per fare crescere bene le piante? Il photos l ho messo due giorni fa, era bellissimo e non so se sia peggiorato pero sicuramente non è migliorato e anzi la foglia chiusa e rimasta tale. Le tillandsiae sono dentro gia da 5 giorni e se all inizio erano verdi ora sembrano un po bruciacchiate!

    grazie a tutt, attendo risposte perche sono un po preoccupato.

    Lascia un commento:


  • Andrea Laporta
    ha risposto
    Ciao a tutti, faccio un breve riassunto della situazione:
    - La parte acquatica è alta dieci cm profonda circa 12 e lunga 80 cm. Sul retro della vasca sta la parte emersa che piantumero a dovere.
    - Non faró uso di filtri, per cosi poca acqua non ne vale la pena. Piuttosto cambio acqua piu frequente.
    - oggi inizio a piantumare, avevo comprato un timer per il neon ma non funziona. E un problema secondo voi se accendo il neon alle 7.30 del mattino e lo spengo alle 19.30/20? Come media ovviamente. Le piante che mettero saranno alcune tra le seguenti: bromelie, muschio di java, lemna minor, photos, tillandsiae, ficus pomila.
    - dopo quanto potrò inserire le bombine? Pensavo a 5 esemplari. Mi serve anche capire dove comprarle, pensavo su qualche sito, me ne consigliate alcuni validi? Perche genova ha veramente un offerta scarsa nel settore (se conoscete negozi in zona ditemi pure )
    - come alimentazione optero per tarme della farina e grilli. Prima che arrivino le rane tentero la via dell allevamento in cantina.

    vi ringrazio per il solito aiuto e grande disponibilita e conoscenza !!

    buona giornata,

    Andrea

    Lascia un commento:


  • Prince
    ha risposto
    Ciao Andrea. Premetto che non sono un esperto. Comunque un poca di esperienza me la sono fatta.

    Pulizia vasca
    «Che tipo di specie di lumache posso prendere per questo fine?»
    Penso che qualsiasi tipo di lumachina acquatica che abita gli acquari dolci tropicali può andare bene. Se la profondità e il volume della zona acqua lo permette, anche quelle di dimensioni “maggiorate” possono coabitare.

    Cibo surgelato
    «Si abituano un pochino o no?»
    Io credo che più di una questione di abitudine, sia una questione di “movimento”. Come quasi tutti i predatori di questo genere, la preda è individuata se in movimento. Per dire, le bombine che allevo devo stare attento a non far rotolare o muovere piccoli oggetti come rametti, foglie e altro nella vasca, perché se sono attratte dal movimento si gettano in picchiata! Quindi se hai pazienza con una pinzetta di ingolosirle stimolando la predazione muovendo il cibo davanti ai loro occhi (anche facendoglielo cadere davanti), credo non ci siano problemi. Ma una volta fermo, il cibo non stimola più i ranocchi. I miei ranocchi sono certamente abituati a mangiare qualsiasi insetto in movimento, anche sulla superficie dell’acqua; ma se lo stesso rimane fermo anche sotto il loro naso, non lo attaccano.
    Poi non so se altri hanno esperienze con ranocchi che mangiano cibo “morto”.

    Nutrizione
    «se andassi una settimana via come faccio?»
    Se i ranocchi sono ben nutriti, 1 settimana non credo diventi un problema. Falli mangiare bene poco prima di partire.

    Distributori automatici cibo
    «qualcuno ha esperienze in merito?»
    Non so se esistono distributori automatici che dispensano insetti da pasto vivi. Se fosse, il problema sarebbe risolto. Altrimenti la questione si ripropone come per il “cibo surgelato”.
    Credo che i comuni distributori di cibo automatico non sono pensati per insetti che possono rimanere appesi alle pareti anche se il distributore aziona la fuoriuscita del cibo. Magari una dose di camole (che non sono abili arrampicatrici), per distribuzione, si potrebbe provare e vedere se funziona.

    Ovviamente, la parola agli esperti.

    Lascia un commento:


  • Andrea Laporta
    ha risposto
    Ciao a tutti!
    Dopo un bel po di tempo torno a scrivere. Andro a giorni a vivere nella casa dove ho iniziato il progetto di paludario. La vasca è praticamente pronta, i prossimi step sono le piante e tra uno o due mesetti, le bombine.
    Ho letto su questo stesso forum del fatto che le bombine possono benissimo stare senza filtro. Io mettero un bel po di piante sia acquatiche sia di terra sia sulla superficie dell acqua evitando qualsiasi filtro ed impegnandomi piuttosto a cambiare l acqua con piu frequenza. Pensavo di comprare le piante subito assieme a una piccola colonia di lumachine che permettano nel loro piccolo di contribuire alla pulizia dell acqua.
    Che tipo di specie di lumache posso prendere per questo fine?

    A fine ottobre avvio il tutto e appena possibile acquisto le rane. Le cerchero di nutrire sempre con cibo vivo, blatte e grilli, ma ho letto discussioni controverse sul cibo surgelato. Si abituano un pochino o no? Posto che nel 90% dei casi le nutro a cibo vivo, ma per esempio se andassi una settimana via come faccio? Certamente qualcuno che passi una volta lo trovo ma se ci fosse una soluzione alternativa sarebbe ben accetta. Ho letto di "distributori" automatici di cibo, qualcuno ha esperienze in merito?



    Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • froggy00
    ha risposto
    1)no non vanno ripulite anche perchè le pietre servono solo a fare volume per usare meno torba.
    2)le pietre non le lavi,basta che cambi l acqua una/2 volte a settimana.
    3)non devi lavare il fondo basta che cambi l acqua
    4)levi il vasetto e le pianti come ogni pianta

    Inviato dal mio SM-J500FN utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • Andrea Laporta
    ha risposto
    Originariamente inviato da marconyse
    Impossibile mantenere pulito un terracquario di dimensioni cosi' modeste in maniera naturale, in 300/400 litri d'acqua puoi mettere tante piante, Anodonda e altro che filtrano l'acqua in un ambiente cosi' ristretto dopo poco avresti la palude dello Stige con odori decisamente improponibili. Cerca di sistemare le cose in maniera da poter mettere il filtro e poter eventualmente accedere facilmente alla parte sotto a quella emersa almeno con un aspiratore
    Ciao a tutti. Ho terminato di montare il neon e sono rientrato dalle vacanze. Visto il tema del filtraggio sto pensando di prendere una lastra di plexiglass e metterla sotto le pietre a separare parte acquatica e parte emersa.

    A tal proposito chiedo conferma di una cosa.
    1) Se facessi in modo di non far passare l acqua tra le pietre che costituiscono la base della parte emersa (quelle su cui poggeró fogliame e torba per farvi crescere le piante), tali pietre vanno ripulite ogni tanto?
    2)E se invece ci arrivasse l acqua (nel caso in cui non separassi la parte acquatica da quella emersa con la lastra di plexiglass) anche se usassi un filtro sarei costretto a pulire le pietre che costituiscono la base della parte emersa?
    3) nel caso dovessi ripulire il fondo, come si fa dato che sopra a tale fondo nascono e crescono le piante?
    4) ultima cosa, a breve faro l ordine per l acquisto online delle piante di cui sopra. Una domanda che puo sembrare stupida, ma tali piante come si piantano? E semplice?

    Grazie a tutti

    Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • dj68
    ha risposto
    @Andrea Laporta ,ciao ti ho mandato un mp.

    Lascia un commento:


  • marconyse
    ha risposto
    Impossibile mantenere pulito un terracquario di dimensioni cosi' modeste in maniera naturale, in 300/400 litri d'acqua puoi mettere tante piante, Anodonda e altro che filtrano l'acqua in un ambiente cosi' ristretto dopo poco avresti la palude dello Stige con odori decisamente improponibili. Cerca di sistemare le cose in maniera da poter mettere il filtro e poter eventualmente accedere facilmente alla parte sotto a quella emersa almeno con un aspiratore

    Lascia un commento:


  • Andrea Laporta
    ha risposto
    Ciao a tutti!
    Ho finalmente concluso l impianto di illuminazione! Ora vado in vacanza e , appena torno, faccio l ordine per l acquisto delle piante e faccio partite tutto il paludario.

    Ho pero un dubbio a riguardo del filtro; considerate che non mettero separatori di plastica tra la parte acquatica e quella emersa, quindi l acqua e ahime la sporcizia filtrera tra le rocce rischiando di stagnare tra le pietre che costituiscono il fondo della parte emersa.
    Con queste premesse la mia domanda è: il filtro è necessario? Perche in giro per il forum ho letto che cosi non ė e che, in caso di assenza del filtro, occorre semplicemente fare cambi d acqua piu frequenti.

    Se decidessi di non acquistare il filtro, quali alghe e quali animaletti (ho letto le chiocciole ma quali?) Posso mettere per mantenere l acqua pulita in maniera naturale? Grazie a tutti per il prezioso aiuto

    Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • Andrea Laporta
    ha risposto
    Perfetto ! Grazie mille scrivo in caso di aggiornamenti! Saluti

    Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • marconyse
    ha risposto
    Se ti preoccupano le piante mettilo pore fuori e se vuoi aggiungi, sempre fuori, una compatta 9w daylight (6000°K) comprato dai cinesi, io uso o quelli o i tubi led dei cinesi e le piante crescono enormemente

    Lascia un commento:


  • Andrea Laporta
    ha risposto
    Originariamente inviato da marconyse
    Ciao scusa mi era sfuggito il post precedente, spero tu abbia gia' risolto per il montaggo, ma seguendo piu' forum a volte.....
    Per quanto riguarda questa domanda il discorso e': vuoi usufruire degli UVB? allora dentro, non vuoi usufruirne? allora fuori, il vetro infatti filtra queste radiazioni
    Ciao
    Ciao marco , no ancora non ho montato nulla perche sono ho avuto info a riguardo e lavorando ho avuto poco tempo. Se gli uvb non portano benefici significativi alle bombine lo metterei fuori per semplicita. Se invece e determinante per le piante lo metto dentro! Cosa dici?


    Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:

Sto operando...
X