annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuovo terrario

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Nuovo terrario

    Ecco le foto del nuovo terrario che ho realizzato, mi ha preso parecchio tempo quindi ditemi che ne pensate!!!
    E' un cubo di 40 cm lato con aperture frontali scorrevoli.
    Come substrato ho utilizzato argilla espansa sul fondo e sopra fibra di cocco.
    Le piante all' interno sono: un Nephrolepis, uno Spathiphyllum, una Vrisea, una mini-Guzmania col fiore bianco, un mini-Ficus ( non ad arbusto), un Philodendron, un Oncidium equitant, un' Aerangis clavigera e un' Aerangis distincta ( entrambe su zattera).
    Ho anche creato una raccolta d' acqua in una piccola ciotola da insalata, con pompa all' interno e una mini cascata realizzata con poliuretano e ghiaietta da acquariofilia.
    Per adesso l' unica cosa che mi lascia perplesso è il sistema di nebulizzazione...

  • #2
    Questo è uno degli inquilini. 8)

    Commenta


    • #3
      Ma siamo sicuri che le Tinctorius siano terricole, le mie se ne stanno sempre a gironzolare sulle foglie delle piante e pure sui vetri.
      Quelle di questa foto sono in cima al terrario.

      Commenta


      • #4
        Complimenti molto carino,anke le ranokkie...
        Anche le mie tinc stavano spesso sui vetri o nella parte alta...
        Come va l'aereazione nel terrario...?
        forse vanno in alto x respirare meglio... Bel lavoro
        Notte
        Lucas

        Commenta


        • #5
          Re: Nuovo terrario

          Originariamente inviato da buras
          una mini cascata realizzata con poliuretano e ghiaietta da acquariofilia.
          Per adesso l' unica cosa che mi lascia perplesso è il sistema di nebulizzazione...
          Complimenti per il terrario, volevo chiederti come si usa il poliuretano. Dove lo posso trovare?

          Commenta


          • #6
            ll Poliuretano si trova facilmente in qualsiasi mesticheria o brico center. Lo vendono in bombolette di varia grandezza.
            Per sapere come si lavora leggiti queste pagine (comunque è veramente facile da utilizzare, l' unico limite è la tua fantasia):

            http://www.dendrobatesitalia.it/cure...redamento2.htm

            http://www.acquaportal.it/Articoli/F...sa/default.asp

            Io per fare la mini cascatella ho utilizzato la tecnica del secondo link.
            Non so se stanno in alto per l' aerazione, la teca ha due griglie, una in basso di 3x 38 cm ed una in alto di 8x38 cm.

            Commenta


            • #7
              Bravo Buras, ottimo colpo d'occhio!

              Commenta


              • #8
                bellissimo questo terrario! complimenti!

                Ad Hamm ne ho visto uno spettacolare, qualcuno lo ha fotografato???
                era una specie di terrario a "parete" sarà stato 120x120cm profondo una quarantina di cm... era bellissimo! con tutte le piantine di felci, muschio e tante altre!

                Commenta


                • #9
                  C'è ogni anno quel terrario! E' bello, veramente!

                  Commenta


                  • #10
                    non c'è che dire...bel terrario.ma personalmente io credo(anche se non ho molta esperienza in terrariofilia)che poliuretani e vernici,che sono prodotti di matrice sintetica,il primo tossico che deve essere ricoperto dalle seconde vernici,beh si adattano di più a un modellista che a un terrariofilo...io sono anche un modellista,quindi ho pensato che se fossi una rana non mi piacerebbe vivere in un posto "finto"formato da poliuretano verniciato...
                    Personalmente credo che per degli animali,per ricostruire il loro habitat bisogna cercare di utilizzare elementi il più possibile naturali(tutti gli animali hanno percezioni,non sono stupidi,capiscono ciò che è di matrice naturale e ciò che non lo è,vabbè per le pareti del terrario,non tiro mica in ballo lìimpossibile)
                    Quindi mi chiedo perchè qualcuno non prova a creare un terrarietto utilizzando elementi il più naturali possibili...mi sta venendo una mania per le dendrobates,sono piccole e affascinanti.
                    Si potrebbe provare a utilizzare sassi,legni veri(opportunamente disinfettati)terriccio,e per creare degli sfondi naturali perchè non provare con la terracotta?Quest'ultima si può modellarla bene,creando incavi,spazi per bacinelle d'acqua,piante...e la terracotta tiene bene all'acqua,ed è naturalissima,non inquina e richiede meno tempo di lavorazione rispetto al poliuretano.
                    Magari anche inserti con pezzi di mattonelle rivestite di muschio...
                    Ma questa è solo la mia opinione

                    Commenta


                    • #11
                      Non sottovalutare l' immane potere del poliuretano!!!
                      La tua filosofia di pensiero sugli elementi artificiali in terrario è molto interessante ed anche condivisibile, però spesso si scontra con le esigenze pratiche e la funzionalità ( molto spesso i grandi allevatori e riproduttori di rettili e anfibi in cattività utilizzano terrari di tipo semisterile, per motivi di igiene e praticità, con ottimi risultati).
                      Per quanto riguarda la terracotta invece non so che dirti, non l' ho mai utilizzata, ma il pliuretano è facile e veloce da utilizzare ( fra l' altro si modella molto bene).
                      Poi in fin dei conti non credo che una Dendro noti differenza fra una cascata in poliuretano e una in terracotta, magari piace soltanto di più a te!

                      Commenta


                      • #12
                        sarà come dici tu xò la terracotta sarebbe molto + semplice del poliuretano,basta modellarla come si vuole e metterla nel forno,appena è cotta,voilà il gioco è fatto!non occorrono ore e ore...^^

                        Commenta


                        • #13
                          Vorrei chiedervi se è sicuro al 100%... insomma non c'è il rischio che rilasci qualche agente dannoso nel terrario???

                          Commenta


                          • #14
                            Prima di essere utilizzato deve essere lasciato per un po' di tempo a "spurgare" in acqua.

                            Commenta


                            • #15
                              diciamo un paio di giorni?
                              è meglio impastare il poliuretano con della sabbia pittosto che verniciarlo giusto?

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X