annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

terrarietto nuovo

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • terrarietto nuovo

    Vorrei fare un terrarietto nuovo.

    40x40x60 o 50x50x70 cm più o cm meno. Che ve ne pare?????
    Sarà un terrario spettacolare!!!!

    Il primo consiglio che vorrei sono le dimensioni delle griglie di aerazione.

    Per il riscaldamento vorrei fare il doppio fondo con l’acqua riscaldata. Oltre al nebulizzatore vorrei mettere una pompa per “bagnare” anche la parete posteriore (cioè dove voglio mettere la fibra di cocco). Mettendo la pompa nel doppio fondo, l’acqua che bagna il ternario non sarà troppo calda???

    Oltre a questo piccolo inconveniente, dovrei trovare il metodo di mettere la pompa ne doppio fondo ed avere la possibilità di poterla togliere (se la sigillo dentro è facile…).

    Consigliatemi voi, ciaooooooooooooooooooo

  • #2
    Re: terrarietto nuovo

    we ma non risponde nessuno???!?!?!?!?!?!

    Commenta


    • #3
      Io ti sconsiglio soltanto il doppio fondo con l' acqua riscaldata, per il resto buon divertimento!!!

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da buras
        Io ti sconsiglio soltanto il doppio fondo con l' acqua riscaldata, per il resto buon divertimento!!!
        perché??? ha riscontrato qualche problema??

        Commenta


        • #5
          Salve a tutti!

          Anche io, quando costruii il mio primo terrario per "Dendrobates", pensai all'idea di un "false-bottom", complesso come quello proposto da te.

          Ne parlai con Franco, che mi disse che, a livello teorico poteva essere una ottima idea, ma la realizzazione e soprattutto la gestione di un simile "set-up", sarebbe stata, come logico, problematica.
          Le sue parole mi fecero riflettere ed abbandonai l'idea.
          Debbo ammettere che, ad oggi, non me ne pento.

          Commenta


          • #6
            Per fare un doppiofondo cosa fai? prendi una griglia di qualche materiale e la tieni sollevata di qualche cm e sopra di questa ci poni il substrato, sotto l'acqua.
            Se nell'angolo di questa piastra tagli via un pezzetto e lo usi come botola, puoi usarla per accedere alla pompa che avrai messo nella zona anteriore del terrario.

            Commenta


            • #7
              E' problematico esattamente per il motivo esposto da Diego, cioè la manutenzione di pompa e termostato ( poste nel sottofondo sul quale poi vanno messi substrato, piante, legni, pietre ed altro ancora...) può essere alquanto scomoda.
              Inoltre la regolazione di temperatura e umidità non sono immediate come per un impiato regolabile completamente dall' esterno: leggi tappetini riscaldanti e impianto di nebulizzazione.

              Commenta


              • #8
                Jaco abbandona st'idea e fallo semplice ed efficente come quello che gia hai....

                Commenta


                • #9
                  ok, abbandono l'idea... peccato!!!!!

                  cmq vorrei mettere lo stesso una pompa che, ogni tanto, bagna le pareti copere dal cocco. ho notato che mettando il cavetto dietro, il cocco si asciuga troppo.


                  ma per le griglie nessuno mi da qualche consiglio...


                  ciaooooooooooooo

                  Commenta


                  • #10
                    Io le ho fatte con la rete per le zanzariere in alluminio e del profilato da 1 cm. quello dei brico center,ho fatto un telaio e ho siliconato la rete ben tesa.Certo, se riuscissi a trovare le griglie rigide - microforate sarebbero la cosa migliore,io le ho cercate ovunque ma niente da fare!Comunque anche le mie nn sono niente male .....per la parete di cocco io gli ho direzzionato 1 degli ugelli e qindi rimane sempre umida,tra l' altro il ficus rupens l' ha ricoperta per 3/4..finalmente! ne ho cambiati 3 ...dopo qualche settimana morivano!!


                    In bocca al lupo Jaco!!!

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Fabiorain
                      .Certo, se riuscissi a trovare le griglie rigide - microforate sarebbero la cosa migliore,io le ho cercate ovunque ma niente da fare!
                      io le ho trovate al brico, ma costavano una follia tipo 40-50 euro per un 100x50cm

                      Commenta


                      • #12
                        forse non ci siamo capiti bene...

                        per griglie intendevo quelle di aereazione.
                        più che il tipo, vorei sapere di che dimensioni dovrei farle.

                        grazie a tutti ciaoooo

                        Commenta


                        • #13
                          Le dimensioni della griglia, io terrei 5 cm di altezza per tutta la larghezza del terrario sia sopra che sotto,un pò come sono fatti i terrari che si acquistano.
                          Meglio abbondare se poi il terrario è troppo secco si fa sempre in tempo a chiudere con del nastro adesivo una porzione di griglia.

                          Commenta


                          • #14
                            grazie 10^3


                            altra domanda.
                            per il substrato, fra la corteccia di pino e il substrato per i rettili (tipo zoomed o robba simile) quale è meglio???
                            credo che quello per rettili sia migliore...

                            lo so che molti di voi non saranno d'accordo con me per il tipo di substarto, ma non credo che sia così malvaggia l'idea... dopotutto nel terrario ci devo mettere le ventri, statto sempre nei calici!!!


                            ciaoooo

                            Commenta


                            • #15
                              Quello per rettili dovrebbe essere sterilizzato e di granulometria più fine.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X