annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

ambistoma mavortium riproduzione

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • ambistoma mavortium riproduzione

    Ciao a tutti,
    c'è qualcuno che ha avuto esperienze con la riproduzione degli ambistoma mavortium(o tigrinum visto che sono simili) che potrebbe darmi dei consigli dettagliati?
    Ho una coppia e mi piacerebbe tentare questa primavera
    grazie

  • #2
    non ho avuto esperienze con questi animali ma penso che tenerli ad una temp tra i 10-15 gradi per 3-4 mesi e poi spostarli in una teca acquatica basti a farli riprodurre

    Commenta


    • #3
      grazie

      Commenta


      • #4
        Ti servono temperature ancora più basse, anche 4°C per alcune settimane. In pratica devi ricreare un vero e proprio periodo invernale, dal momento che provengono da areali a clima temperato. Meglio se li metti all'esterno.

        Commenta


        • #5
          Io le tengo fuori tutto l'anno limitandomi a metterle in una cantina in cui la temperatura in pieno inverno non scende sotto i 2 gradi e non sale sopra i 5.Ma quando le temperature inizieranno ad aumentare e le metterò in un ambiente acquatico come lo devo allestire? Alcuni dicono che rishiano di affogare con troppa acqua,altri dicono che sono nuotatori esperti e che basta una piccola parte emersa e/o qualche appiglio. Qual'è la verità?

          Commenta


          • #6
            sono tutte e 2 "verità" se così si può dire, ovvero diventano abili nuotatori modificando anche parte del corpo, ma una zona emersa ove possano andare se lo ritengono necessario ci vuole

            Commenta


            • #7
              Quindi diventano più abili nel nuoto durante il periodo riproduttivo?
              Quale sarà l'altezza dell'acqua nell'ambiente acquatico?

              Commenta


              • #8
                Almeno 30 cm, ma puoi arrivare anche a 40. Metti un legno emergente, li prelevi dal terrario e li metti lì sopra, all'asciutto. Quando sarà il momento scenderanno in acqua e nuoteranno.

                Commenta


                • #9
                  ok grazie,speriamo in bene

                  Commenta


                  • #10
                    non c'è il rischio che mettendoli in un setup come descritto da cardisoma cadano in acqua prima di aver assunto le caratteristiche riproduttive (in primis la modifica della coda), e anneghino? Io personalmente mi sentirei più tranquillo mettendoli in un setup con tanta acqua, ok, ma con una parte emersa un pò più idonea e "abitabile" da una tigre...

                    Commenta


                    • #11
                      In genere le modifiche fisiche (potenziamento dei muscoli della coda, membrana natatoria, ecc.) si instaurano PRIMA che l'animale diventi acquatico, sotto lo stimolo delle condizioni ambientali. Esattamente come i Tritoni crestati europei, che sviluppano creste e code atte al nuoto prima ancora di entrare in acqua. Altrimenti in natura affogherebbero tutti dato che non riuscirebbero a nuotare . I riproduttori arrivano in acqua già pronti per nuotare, in modo da essere attivi e riuscire anche a sfuggire ai predatori (aironi, ecc.). Se li fai correttamente ibernare, a fine inverno sono già "aquatic style" e li puoi trasferire senza problemi nel set up acquatico, con una zona emersa anche piccola. Questo ti consente anche di risparmiare sullo spazio, dato che per fare un vero acquaterrario servirebbe una teca molto più grande.
                      Chiaramente l'idea di effeNics è corretta e rappresenta l'allestimento riproduttivo "ideale", ma per praticità si può optare per soluzioni più grezze ma altrettanto efficaci. Anche perché appunto il rischio è davvero minimo.

                      Commenta


                      • #12
                        Grazie sei stato molto chiaro

                        Commenta

                        Sto operando...
                        X