annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Curare funghi axolotl

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Curare funghi axolotl

    Ho notato che di rimedi per trattare un fungo in un axolotlin italiano non ce ne sono, quindi vorrei provare a rimediare, ogni correzione saràben accetta, mi sono molto aiutata con un post di un altro sito inglese, fatemi sapere se devo citarlo o altro.
    Allora, fermiamo subito tutti quelli che stanno già preparando bagni di salementre leggono questo articolo convinti che i rimedi imparati in una precedenteesperienza con dei pesci siano utilizzabili anche con un axolotl, il bagno disale si può usare, ma è meglio evitarlo, soprattutto quando il fungo è solo all’inizio,in questo caso si potrò procedere con metodi molto meno invasivi.
    Comunque, prima di agire cerchiamo di capire perché ci troviamo in questasituazione.
    Abbiamo due categorie:
    1- Una ferita infetta
    2- Una categoria più ampia che include tre diverse aree:
    1- Valori sballati chepossono causare danni alla loro mucosa aumentando la probabilità di infezioni
    , ricordate che anche accarezzarlo può danneggiare la sua mucosa.

    2-Axolotl già malato con un sistema immunitario già provato che può sviluppare unfungo come seconda infezione
    3-Seria ferita che possa aver lacerato la pelle
    La prima categoria richiede un trattamento minimo, se l’axolotlè sano potete aspettare e vedere se riesce a combattere il fungo da solo, se l’infezionenon inizia a ritirarsi o anzi inizia a espandersi bisogna isolare l’esemplarein una vasca di quarantena con un nascondiglio e della Catappa, è molto nota incampo acquariofilo per le sue proprietà curative, soprattutto per quantoriguarda la prevenzione e la cura di funghi e ferite varie, da noi non si usamolto per gli anfibi, ma in America è molto in voga, un must have per ogniallevatore che si rispetti, alcuni talvolta la fanno bollire creando un vero concentratoda usare contro i funghi più persistenti o la lasciano in acquario anche quandol’esemplare è sano per prevenire infezioni.

    Quando invece ci troviamo davanti a un fungo della secondacategoria allora si, in questo caso possiamo parlare di bagni di sale (noniodato). I bagni di sale verranno effettuati una o due volte al giorno con unabassissima concentrazione, 6g/L, per non più di 15 minuti in acqua lasciatadecantare. Ovviamente dovremmo allestire anche in questo caso una vasca diquarantena contenente della catappa (anche se non tutti la usano, anzi dopo il trattamentosono soliti riporre l’axolotl nella sua abituale vasca in cui sarà presentesempre la catappa) durante il bagno di sale dovrete anche cambiare tutta l’acquadella suddetta vasca con altra acqua preventivamente lasciata a decantare. Iltrattamento deve continuare anche per alcuni giorni dopo l’apparente guarigioneper evitare che il fungo si rimanifesti.


  • #2
    Scusa sei veterinario?
    Attualmente allevo: Gallotia stehlini, Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Omanosaura jayakari, Smaug mossambicus,Shinisaurus crocodilurus,Uromastyx aegyptia,Xenosaurus grandis, Xenosaurus platyceps, Platysaurus iimperator, Tribolonotus novaeguineae, Leiocephalus perdonatus
    Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
    un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

    Commenta


    • #3
      Da quello che hai scritto ti sei aiutato con un sito inglese, il che cosa vuol dire? che hai tradotto quello che lui ha riportato o è frutto di tue esperienze o studi magari coadiuvati da quel sito?

      Commenta


      • #4
        Ho tradotto in parte, ma non totalmente da quel sito. Ho avuto esperienze mie e anche il creatore del testo a cui mi sono riferita ha avuto esperienze. Comunque no, non sono una veterinaria, ma visto che io non ho trovato veterinari disposti ad aiutarmi e che mi sono dovuta arrangiare con i siti inglesi ho pensato che questo sarebbe potuto accadere ad altri che magari l'inglese non lo sanno e con questo post speravo di aiutarli.

        Commenta

        Sto operando...
        X