annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Suggerimenti vasca tritoni all'aperto

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Suggerimenti vasca tritoni all'aperto

    Ciao a tutti, mi chiamo Alan, è la prima volta che scrivo sul forum anche se lo seguo da parecchio tempo. E scrivo per chiedere suggerimenti sperando di non essere ridondante: ho cercato in altri thread ma...senza successo. Mi scuso in anticipo anche per la prolissità e le eventuali imprecisioni (non sono un esperto). Vivo sulla sponda nord-orientale del lago di Garda a 250 mt di altitudine circa; ho già, all'aperto, una vasca che molti anni fa era una piccola piscina e che poi è diventata a tutti gli effetti una specie di stagno. Lì vivono un centinaio di tritoni (alpestri), già presenti e poi pian piano aumentati (ma non troppo) di numero. La vasca-stagno ha una capienza di circa 10 metri cubi (metri4x2,5x1), e contiene – ovviamente – anche altri esseri viventi (planorbis, lymna, larve di zanzare, di libellula, gerridi, di recente ho visto una notonetta che per inciso spero non si mangi i tritoni, ecc.).
    Da qualche settimana io e mio suocero abbiamo pensato di costruire un'altra vasca-stagno, più piccola (cm.160x60x60), con un vetro frontale...posto le foto così si vede ciò di cui sto parlando. Il punto è questo: premesso che resterei sui tritoni, che cosa posso mettere in questa vasca? Mi piacerebbero tritoni di altre specie o comunque urodeli, ma al tempo stesso che possano vivere nel modo più naturale possibile. So bene che prelevarli è reato, ecc. e, nel caso, li acquisterei. La vasca, essendo all'esterno, non avrebbe altra “manutenzione” che un eventuale periodico ricambio di acqua (per mezzo di una pompa). Qualsiasi suggerimento (anche in relazione all'allestimento della vasca stessa) è ben accetto.
    Grazie
    Alan
    File allegati

  • #2
    Visto il tipo di vasca, situata in un ambiente aperto e naturale, è sconsigliabile inserire tritoni alloctoni (cioè provenienti da regioni diverse dall'italia, come i vari Pachytriton, Paramesotriton, Cynops), dal momento che il rischio di fughe e successive acclimatazioni in natura è da evitare. Se lo scopo è osservare i tritoni nel loro ambiente naturale, io semplicemente trasferire qualche esemplare di quelli già presenti dal vecchio ambiente al nuovo, anche perchè eventuali tritoni italiani di altre specie acquistati in negozio, visto l'ambiente aperto, potrebbero fuggire, portando malattie agli esemplari autoctoni oppure inquinarne il patromonio genetico.

    Commenta


    • #3
      Lo scopo in effetti sarebbe proprio quello di osservare la fauna in ambiente naturale. E stavo anch'io propendendo per questa soluzione. Non pensavo a specie esotiche, semmai mi sarebbe piaciuto avere qualche esemplare di tritone crestato, ma non credo sia facile procurarseli e poi - ripeto - desidererei che la cosa fosse il più possibile naturale.
      Grazie per la risposta

      Commenta


      • #4
        Riempila,
        Mettici un po di piante prese dall'altro laghetto e vedrai che in poco tempo arrivano da soli
        [URL="http://www.ranitomeya.weebly.com"]www.ranitomeya.weebly.com[/URL]
        Felice come un girino di pumilio quando vede il culo della madre

        Commenta


        • #5
          Sì, nei prossimi giorni la riempio, anche per controllare l'impermeabilità (soprattutto del vetro, che devo ancora rifinire con del silicone), poi in ogni caso prima di "popolarla" aspetterei un po'.

          Commenta

          Sto operando...
          X