annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ceratogyrus darlingi informazioni

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ceratogyrus darlingi informazioni

    ciao a tutti, mi sono appena iscritto al forum anche se lo seguo già da diverso tempo. Domenica ad una fiera a napoli ho acquistato un Ceratogyrus darlingi dietro consiglio del venditore il quale dopo un esaustiva spiegazione mi diceva che era un ragno adatto ad un neofita.
    vado a casa e nel leggere varie schede sull animaletto in questione capisco che non è asatto ad un neofita. Comunque ho provveduto a metterlo in un contenitore in plastica 30x30 con circa 15 cm di torma non concimata, vaschetta per l'acqua e terriccio ben umidificato.
    Ora volevo alcuni consigli e cioè: ogni quanto deve mangiare? (da domenica ha mangiato tre volte martedì mercoledi ed oggi, delle blatte della farina e le ha divorate, cosa altro deve mangiare? ha bisogno di riscaldamento? il luogo dove si trova è ben riscaldato, ultima cosa illuminazione di che tipo e per quanto tempo grazie.

  • #2
    ciao,

    Vediamo di fare un po' di chiarezza, chi te l'ha venduto ti ha detto una cavolata, non è un ragno adatto ai neofiti, come giustamente hai potuto constatare, trattasi di una migale africana e bene o male quasi tutti gli africani sono sconsigliati per via del carattere nella media aggressivo e del veleno in taluni casi non così blando!

    prima di parlare di stabulazione etc, spero tu sia a conoscenza della legge 213 relativa alla detenzione di aracnidi in Italia, facendo una ricerca in rete potrai constatare che la questione legislativa italiana non è delle più chiare e limpide!

    quanto è grande il ragno? se è in quel cubo suppongo sia adulto...altrimenti se si tratta di uno sling dovrai spostarlo in un contenitore più consono alle sue dimensioni!

    se puoi metti 20 cm di torba, se stabulato correttamente sono ragni che scavano!

    esempio di tana che creano in natura:

    https://www.tarantupedia.com/cache/c...dd7699d327.jpg

    il terreno dovrà essere secco, fatta eccezione per un angolino che potrai tenere leggermente umido!

    la frequenza con cui lo puoi nutrire varia a seconda dello stato di crescita del ragno( adulto, sub adulto o sling hanno frequenze diverse) sia dallo stato dell'opistosoma, se è già bello gonfio, è inutile se non potenzialmente pericoloso continuare ad alimentarlo!

    blatte della farina?? intendi le tarme? se si e il ragno è adulto, con quelle non ci fa neanche l'aperitivo, dovrai passare alle blatte!

    la frequenza che stai adottando è errata, è esagerata, qualsiasi sia la grandezza del ragno, non sovralimentarlo!

    necessita di una temperatura costante, quindi ti occorre tappetino e termostato!(puoi fare un piccolo sbalzo termico tra giorno e notte, consigliato solo se il ragno è adulto, non lo farei con gli sling)

    se la stanza in cui lo tieni è dotata di una finestra non serve nessuna illuminazione, basta ricreare il fotoperiodo con la finestra!(no comunque luce diretta!)

    Se vuoi puoi postare una foto, così vediamo(se è adulto) di sessarlo, visto che il venditore è stato così sincero, non vorrei che ti abbia venduto un maschio(equivarrebbe a dire che in breve ti morirebbe se è maturo)

    Altra cosa ti invito a leggere questa scheda in cui troverai le nozioni base che occorrono per allevare:

    http://www.sanguefreddo.net/portale/...le-migali-101/

    Se ti interessa poi sapere quali sono veramente le migali consigliate ai neofiti, dai un'occhiata qui:

    http://www.sanguefreddo.net/portale/...i-neofiti-113/
    Ultima modifica di palla.; 01-10-2015, 23:17.

    Commenta


    • #3
      ciao e grazie per la esaustiva rsposta, ti posto alcune foto del ragnetto
      http://www.sitohd.com/siti/20167/foto/351126.jpg
      http://www.sitohd.com/siti/20167/foto/351125.jpg
      http://www.sitohd.com/siti/20167/foto/351124.jpg
      http://www.sitohd.com/siti/20167/foto/351123.jpg

      Commenta


      • #4
        ok è ancora piccolo per essere sessato da una foto, l'unica sarà guardare la muta!

        essendo uno sling per ora vanno bene le tarme della farina, ma devi cambiare il terrario, opta per una scatolina più piccola, tipo quelle che si usano per vendere i grilli...se ne hai una sviluppata in altezza sarebbe perfetto!

        Commenta


        • #5
          ciao e grazie, ma ha bisogno di un riscaldamento? perchè è meglio un contenitore più piccolo? ultima cosa se possono servire: http://www.sitohd.com/siti/20167/foto/351318.jpg http://www.sitohd.com/siti/20167/foto/351319.jpg

          Commenta


          • #6
            per il riscaldamento ti ho già risposto nel post precedente!

            un contenitore più piccolo è più adeguato per questioni di pasti, in terrari enormi rischi che non trovi le prede e che esse si infossino, è inutile dare così tanto spazio per ora, visto che non sarebbe sfruttato, rischi anche che se cada da quell'altezza possa ferirsi anche gravemente

            no per me è ancora piccola per un sessaggio ventrale!

            Commenta


            • #7
              ciao ho spostato il piccolo nel contenitore delle tarme, ho messo 3 o 4 dita di torba, e in un angolo ho nebulizzato un po di acqua, volevo sapere se devo mettere un po di acqua in una ciotola, e quando capiro che sarà il momento di spostarlo in un contenitore più grande
              grazie

              Commenta


              • #8
                se vuoi un tappino con l'acqua puoi metterlo(magari non troppo profondo)

                bene o male non c'è una regola sul quando spostarlo, lo vedi ad occhio quando una teca diventa troppo piccola, comunque se hai dei dubbi, puoi sempre postare una foto qui e vedremo se sarà da spostare o meno!

                Commenta


                • #9
                  ok perfetto grazie, ne approfitto per un'altra domanda, dove attualmente sta il ragno non c'è luce solare se metto una lampada?

                  Commenta


                  • #10
                    è in una camera totalmente buia senza finestre? se si, metti una lampada, ma la luce non deve arrivargli diretta, per intenderci, non puntarla sopra la scatolina!

                    sinceramente lo vedo molto uno spreco di corrente, visto che basta veramente poca luce, giusto per dargli il fotoperiodo...quindi una lampada solo per il ragno è veramente uno spreco

                    Commenta


                    • #11
                      si purtroppo per ora sta in una stanza totalmente buia, va bene una qualsiasi lampada o una in particolare?

                      Commenta


                      • #12
                        neon a luce bianca da pochi watt è più che sufficiente!

                        Commenta


                        • #13
                          una led? visto che ne tengo una

                          Commenta


                          • #14
                            si va bene, bada che non sia una luce troppo forte e non porla diretta!

                            Commenta


                            • #15
                              Ciao.

                              Allora, partendo dal presupposto che un "Baboon" non è esattamente una Theraphosidae da consigliare a una persona che muove i suoi primi passi in questo mondo (assurdo, ah ah, e come seconda, magari un Lyrognathus lessunda?) beh, una buona notizia c'è, dai.

                              Le Theraphosidae Africane - fatta eccezione per quelle provenienti dall' Africa Occidentale, quindi ad esempio Hysterocrates gigas etc, che necessitano un livello di umidità più alto - sono (almeno dal mio punto di vista) relativamente facili da curare.

                              Curare, eh.. non "gestire", perché fare ordinaria manutenzione ed eventuali trasferimenti sono un altro paio di maniche, dove un minimo di esperienza ci vuole.

                              Comunque, sostanzialmente Ceratogyrus sp. (specie che ritengo bellissima) scava. Ama scavare. Offrire quindi al ragno almeno un bel 15/20 cm di substrato secco, e magari un caro, "vecchio" pezzo di corteccia di sughero (non le plasticate) quasi sempre è cosa ben accettata, e porta il "lavoro" al 90%.
                              In questo modo (con la giusta quantità di substrato, intendo) si evita spesso e volentieri di ritrovarsi una teca piena di ragnatele, cosa che il ragno, non potendo scavare come vorrebbe, 90 su 100 andrebbe a fare. Questo, ovviamente, rende molto più scomodo il rimuovere resti di cibo e il riempire la ciotola d'acqua.

                              Per mantenere l'umidità, una ciotolina di acqua, sempre piena a disposizione, è più che sufficiente.

                              Per quanto riguarda le temperature io personalmente sconsiglio cavetti o altro, ma nel modo più assoluto.
                              A meno che una persona non abbia in casa temperature degne da Mr. Freeze (troppo freddo) o da Torcia Umana (caldo esagerato) beh, come ricorda anche Mr. Stan Schultz, autore della TKG, a qualsiasi temperatura "tu" stai bene, loro stanno bene. Credimi che se hai 21° o 22° invece di 26° o 27°, non cambia niente. Non moriranno. Non soffriranno. Sono più resistenti di quello che pensiamo.
                              Al contrario, il troppo caldo può essere nocivo per loro. Ho amici in Wisconsin, Canada, NY etc tutti paesi/stati molto più freddi di Napoli (lol) e non hanno mai avuto una Theraphosidae morta per freddo. In Inverno il riscaldamento normale è più che sufficiente, in alternativa, se non basta, puoi comprare una stufetta piccola (space heather).
                              Ma io sconsiglio, in toto, l'uso di cavetti o altro.

                              Le percentuali di umidità che leggi in giro su certi siti sono ridicole (e non considerano mai la località in cui una determinata persona vive, e questo logicamente è normale, ma quest' ultimo fattore, però, è un fattore chiave), e, guarda caso, queste percentuali sono sempre, o quasi, in conflitto tra loro.

                              Quante volte abbiamo letto thread con titoli come: "all'improvviso la mia Avicularia è morta" eh ?"
                              Troppa umidità, e troppo poca ventilazione = Theraphosidae morta.
                              Tenere un Ceratogyrus darlingi, oppure un Ceratogyrus marshalli etc adulti, in teche con troppa umidità non va bene. Gli sling, essendo più delicati, hanno bisogno un substrato leggermente più umido, naturalmente.

                              Quindi, ricapitolando: tanto substrato. Secco (se il tuo è sling una parte leggermente umida).
                              Ciotola dell'acqua sempre piena e pulita. Una corteccia di sughero (se sling aspetta). Teca ben ventilata. Temperatura ambiente accettabile (non quindi troppo fredda, almeno sempre più di 21°) e sei a posto.

                              Come considerazione personale.. mah, io li trovo abbastanza tranquilli, al contrario dell' "OBT", ovvero Pterinochilus murinus, che sono la quintessènza dei "Baboon" per me; ma un ragno molto, ma molto più imprevedibile, estremamente difensivo e dotato di un veleno più potente.

                              Ciao, Chris
                              Ultima modifica di Chris LXXIX; 12-10-2015, 07:16.

                              Commenta


                              ZooBio.It
                              Sto operando...
                              X