annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Avicularia anoressica

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Avicularia anoressica

    salve a tutti,
    coltivo da diverso tempo la passione per l' allevamento dei terrafosidi,
    tutti i miei esemplari stanno crescendo in modo sano e regolare a parte una avicularia avicularia, che dalla sua ultima muta (avvenuta in modo regolare) 4 mesi fa ha proggressivamente mostrato inappetenza e perdita di reattivitÓ. da principio non mi preoccupavo poichŔ Ŕ sempre stato un esemplare molto timido e poco aggressivo ma da quando rifiuta completamente di nutrirsi e presenta un epistosoma particolarmente piccolo ho cominciato ad allarmarmi. la dieta che le ho somministrato Ŕ stata di grilli caimani ed un pinkie, non ha gradito nessuna di queste prede che ha sempre mangiato abitualmente.
    escludo l' ipotesi della muta poichŔ si Ŕ nutrita poco, Ŕ passato troppo poco tempo e non ha fatto la sua solita tela premuta.
    non so veramente pi¨ che fare spero sappiate darmi dei consigli al pi¨ presto, sono veramente affezionato a questo ragno e temo di perderlo.
    grazie per l' attenzione.
    Axel.

  • #2
    Come appassionato di Teraphosidi, saprai che il genere Avicularia, ed in particolare A.avicularia,Ŕ particolarmente sensibile alle condizioni di allevamento.
    In particolare necessita di terrari che garantiscano alta umiditÓ e buona ventilazione.
    Se uno di questi fattori viene a mancare, divengono molto sensibili a micosi e muffe.
    Se l'opistosoma Ŕ piccolo rispetto al cefalotorace le opzioni (per me) sono 2.
    1- non Ŕ nutrita a sufficienza (la tua ipotesi)
    2- Ŕ un maschio sub adulto od adulto.
    Se potessimo sapere le dimensioni dell'animale e l'etÓ, ci orienteremmo meglio.
    I maschi di Avicularia vivino MOLTO poco (1-2 anni a seconda della specie), e da adulti si nutrono molto poco.
    Se ci sai dare una descrizone migliore (l'hai sessata, come, quando...), potremo aiutarti.
    Ciao!

    Commenta


    • #3
      grazie mille per la risposta,
      dubito fortemenete che si tratti di un maschio, anche se ammetto di non averla fatta sessare, Ŕ un esemplare di circa 2 anni e con un legspan di circa 9 cm. il terrario lo tengo sempre abbastanza umido perche so che le avicularie necessitano molto di questo fattore, mi rincresce ammettere che non le ho dato una ventilazione eccessiva.
      per qualunque altra informazione chiedete pure, sono ansioso di ricevere consigli per questa situazione.
      ancora grazie.

      Commenta


      • #4
        Caro Axel, mandaci una foto....potrebbe essere un maschio sia per le dimensioni sia per l'etÓ...se hai conservato una muta si pu˛ essere molto precisi.
        In ogni caso attento alla ventilazione, molto importante per questi ragni arboricoli tipici.

        Commenta


        • #5
          Ciao Sab¨, sono Elisabetta, io ho una muta dell'Avicularia di Axel, se mi dici cosa ti serve sapere,controllo.
          Grazie in anticipo

          Commenta


          • #6
            se mi dici da che angolazione le faccio una foto al pi¨ presto, come posso fare per aumentare la ventilazione?

            Commenta


            • #7
              Salve a tutti!

              Elisabetta, prova ad inumidire con dell'acqua il residuo di "muta" che rivestiva l'"opistosoma"(l'"addome" del ragno).
              Con molta delicatezza, magari aiutandoti, come faccio io, con un piccolo pennello, cerca di distendere quel frammento di "pelle".
              Una volta fatto questo, cerca di osservarne la parte "interna".
              Noterai sicuramente, anche presupponendo la "vecchiaia" della muta, quattro "membrane" dal colore pi¨ chiaro.
              Quelli sono i polmoni del ragno.
              Osserva tra la coppia di polmoni posta pi¨ in "alto"; in prossimitÓ dell'"attaccatura" dell'"opistosoma".
              Se si tratta di una femmina, dovresti con un p˛ di attenzione, notare un piccolo lembo di "pelle" rientrante.
              Quella Ŕ la "spermateca", che Ŕ un carattere distintivo esclusivo delle femmina.
              Se in quella zona, posta tra la prima coppia di polmoni, non noti niente allora significa che Ŕ un maschio.

              In effetti, se non si ha un po di "dimestichezza" con questo genere di osservazioni, potrebbe non essere semplice notare la presenza della "spermateca".


              Ad ogni modo, considerando l'etÓ dell'esemplare, le sue dimensioni ed il suo comportamento, non mi stupirei troppo se fosse un maschio; magari prossimo alla "muta" che lo porterÓ all'etÓ adulta.

              Sicuramente una foto, aiuterebbe moltissimo.

              Axel, ti do un consiglio.
              Con le "Avicularia spp.", la ventilazione ha un'importanza pari, se non superiore, ai fini dell'allevamento, a quella rivestita dalla corretta (alta) umiditÓ relativa.

              Commenta


              • #8
                se non ricordo male in quella muta non si era salvata integra la parte dell' epistosoma, quindi temo sia di poca utilitÓ, tenter˛ di farle prendere pi¨ aria in qualche modo. tutte le volte che era prossimo alla muta tendeva ha produrre moltissima tela cosa che ora non sta facendo inoltre non si Ŕ mai comportato particolarmente da "maschio" ovvero, non ha mai prodotto tela spermatica per le caratteristiche "palline" da usare in accopiamento. ma forse gli manca una muta per passare alla maturitÓ sessuale. nel caso si rivelasse un maschio penso che la nostra convivenza sia ancora breve per i suoi standard di longevitÓ.
                chiedete tutto quello che vi serve.
                Axel.

                Commenta


                • #9
                  Salve a tutti!

                  Chiaramente, non ha mai prodotto "tele spermatiche", perchŔ non Ŕ ancora adulto.

                  Commenta


                  • #10
                    Ho recuperato la muta, ma come ha detto bene Axel (che ha una memoria pi¨ ferrea della mia), la parte da considerare non si Ŕ salvata. L'unica Ŕ aspettare la foto.
                    Ciao

                    Commenta


                    • #11
                      Mi spiace Elisabetta, ma il blocco del sito (ri-hacker?) mi ha impedito di accedere fino a stamattina.
                      Fortunatamente Diego Ŕ stato tempestivo.....osservare la spermateca sarebbe stato decisivo, ora attendiamo una foto..
                      Ciao!!

                      Commenta


                      • #12
                        quindi non mi resta che fotografarla/o, immagino che convenga cercare di prendere la zona dei polmoni. ad ogni modo ho sensibilmente aumentato il grado di umiditÓ e ventilazione, ne ho riscontrato un sensibile rinvigorimento e reattivitÓ da parte del ragno, ma di nutrirsi non se ne parla. spero in un paio di giorni massimo di postare una o pi¨ foto. (purtroppo non ho la macchina digitale)

                        Commenta


                        • #13
                          direi di fare una foto in zona polmoni e magari anche una a palpi e dintorni, che non si sa mai. attendiamo...

                          Commenta

                          Sto operando...
                          X