annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Poecilotheria metallica ???? Verità o fotomontaggio??

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Poecilotheria metallica ???? Verità o fotomontaggio??

    Girovagando per siti, sono incappata in uno americano www.swiftinverts.com e guardando la lista di tarantole in cui appare una foto di una Poeciloteria però azzurra!! Nella mia ignoranza non ho mai visto una variante del genere... ma esiste davvero? Boh... mi sembra così strano. dateci un'occhiata anche voi.

  • #2
    certo che esiste!
    l'India cerca di proteggere questa specie in ogni modo (è vietatissima l'esportazione da quanto ho capito),dato che ci sono pochi esemplari in natura!

    ciao

    Simone

    Commenta


    • #3
      Salve a tutti!

      No Elisabetta; la "Poecilotheria metallica" esiste davvero!

      Ovviamente non si tratta di un animale molto diffuso all'interno dell'"hobby".
      E' stato descritto, per la prima volta nel 1899 da Pocock.
      In realtà è stata per lunghissimo tempo una specie, più o meno avvolta dal mistero.
      Ciò fino a che Peter Kirk, non vi ha condotto alcune osservazioni.

      Ne so pochissimo e le ultime notizie che ne ho risalgono a più di un anno e mezzo fa; quando iniziò, sulla spinta di alcune foto apparse sul "web", un prevedibile interesse da parte degli "aracnofili" verso questa specie.
      All'"epoca" era introvabile e lo stesso Peter Kirk, per "tutelare" la specie da catture indiscriminate, non diffuse mai, con precisione i nomi degli "spots" in cui rinvenne la specie.

      In in molti, me compreso, a partire da quel momento di improvviso interesse verso questa specie, scommisero sulla diffusione della specie nell'"hobby", entro un paio di anni al massimo.
      Soprattutto sulla "spinta" di quanto accadde, con "Poecilotheria miranda"; altra specie "introvabile" i cui "spiderlings" iniziarono a "circolare", a prezzi stratosferici, di li a poco.

      Come si può vedere, le ipotesi formulate da me e da altri allevatori, hanno trovato conferme.
      La "Poecilotheria metallica" è in vendita.

      Commenta


      • #4
        Beh allora è davvero un bell'esemplare. Grazie per la conferma =)

        Commenta


        • #5
          Purtroppo il grande problema per tutti gli allevatori mondiali che hanno pare gia riprodotto e la impossibilita di vendere esemplari piccoli a causa del loro elevato costo !!!
          Pagare una esemplare di prima muta 300 E è una spesa folle e ingiustificabile a causa della elevata mortalita giovanile

          Commenta


          • #6
            Cito Maiusmalum: "l'India cerca di proteggere questa specie in ogni modo (è vietatissima l'esportazione da quanto ho capito),dato che ci sono pochi esemplari in natura! "

            Purtroppo l'India si preoccupa solo di vietare l'esportazione ma non protegge le Poecilotheria in nessun modo... tanto più le metallica... conosco chi le ha osservate in natura e il posto dove le hanno trovate è situato vicino ad un villaggio dove la popolazione locale si approvvigiona di legname per costruire oggetti in legno per poter sfamare le proprie famiglie... Ovviamente i ragni che vengono trovati vengono uccisi a colpi di Machete con la stessa facilità con cui noi schiacciamo una zanzara che ci sta mordendo... Questa è conservazione?

            Non posso dire che sia gusto esportare illegalmente questi animali... ma ragionando se in India la situazione continua così le uniche Poecilotheria metallica che si potranno vedere saranno quelle riprodotte in Europa... in USA hanno quelle riprodotte in Europa...
            FabioDV

            You'll pry my herps from my cold dead hands...

            Commenta


            • #7
              Un solo commento: meravigliosa!
              Una domanda, se l'India vieta le esportazioni la P. metallica è inserita nell'allegato 3 del CITES o nell'allegato 1? io sapevo che solo il genere Brachypelma, tra le migali, è inserita nel CITES sub 2.

              Commenta


              • #8
                Se un paese vieta l'esportazione di una specie, questo non significa che la specie in questione rientri in CITES!
                Originariamente inviato da FabioDV
                Non posso dire che sia gusto esportare illegalmente questi animali... ma ragionando se in India la situazione continua così le uniche Poecilotheria metallica che si potranno vedere saranno quelle riprodotte in Europa... in USA hanno quelle riprodotte in Europa...
                Almeno per il momento e per quanto riguarda questo settore, sembra che l'Italia non faccia parte dell'Europa...

                ciao
                Robfrons

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da FabioDV
                  purtroppo l'India si preoccupa solo di vietare l'esportazione ma non protegge le Poecilotheria in nessun modo... ...
                  non è un problema solo per le poecilioterie in india....ma la mancata salvaguardia degli animali da noi vietatissimi è molto diffusa nei paesi poveri....

                  in madagascar le da noi preziose tartarughe stellate sono super protette...vietata l'esportazione incontrollata ...ma nei villaggi fanno parte della selvaggina da cacciare e mangiare(non ovunque per fortuna...)....e in sud america ho visto con i miei occhi un indigeno caccaire per i turisti con una freccia avvelenata un ara.....in questi casi si parla di mancanza di informazione e scarsa valorizzazione delle risorse naturali...ma c'è di peggio in guyana francese....lo sport che nazionale è la caccia......turisti francesi pagano fior di quattrini per poter impallinare qualsiasi cosa si muova nel folto della jungla......ma qui si va sul polemico...e mi fermo
                  ٩(͡๏̯͡๏)۶ Brevices for life.... life for breviceps

                  Commenta


                  • #10
                    Hai ragione Marco ma almeno in madagascar hanno le quote... dall'India non esce niente... io conosco personalmente Peter Kirk che sta facendo la revisione del genere Poecilotheria e per studiarle anche sotto il punto di vista tassonomico è dovuto andare sul posto perchè legalmente dall'India non possono uscire ne le mute ne i ragni morti...
                    FabioDV

                    You'll pry my herps from my cold dead hands...

                    Commenta


                    • #11
                      Salve a tutti!

                      Originariamente inviato da francesco
                      Un solo commento: meravigliosa!
                      Una domanda, se l'India vieta le esportazioni la P. metallica è inserita nell'allegato 3 del CITES o nell'allegato 1? io sapevo che solo il genere Brachypelma, tra le migali, è inserita nel CITES sub 2.
                      Forse non sono bene informato e le mie informazioni sono "vecchie", ma mi sembra di ricordare come le "Poecilotheria spp.", non siano in appendice 1, nè in appendice 2.
                      Se non ricordo male, vi fù il tentativo di portarle in appendice 2, ma "naufragò" a causa della difficoltà di monitorarne le popolazioni libere.

                      Commenta


                      • #12
                        Probabilmente, potrebbe essere l'allegato 3, ossia dove sono contenute le specie che, nel mondo, non sono a rischio di estinzione, ma un paese può vietarne l'esportazione perché nel medesimo c'è detto rischio. Oppure, senza scomodare il CITES, è una legge interna indiana, un po' come il divieto di esportare qualsiasi specie dall'Australia.

                        Commenta


                        • #13
                          Ii appendice 3 non c'è, forse in appendice IV (allegato D) dove sono inserite specie di cui viene monitorata l'esportazione/importazione per valutare se in futuro mettere o meno in una delle altre 3 appendici! Ma da quel che ricordo non c'è nemmeno li (controllerò! )!

                          Ciao
                          Robfrons

                          Commenta


                          • #14
                            Le Poecilotheria non sono in CITES. Anni fa ci provarono e mi pare che il motivo per cui non sono state inserite è stato il voto negativo da parte della direzione CITES della Svizzera... ma qua si sfiora la leggenda... non so quanto di questo sia vero... L'unica certezza è che non sono in CITES, per fortuna... visto che credo ci sono più Poecilotheria nate in cattività al di fuori dell'India che quelle delle popolazioni autoctone Indiane... Ormai è un genere stabulato... si cominciano a vedere anche diverse striata e pederseni... tra poco anche le metallica diventeranno più comuni e meno proibitive a livello di prezzo...
                            FabioDV

                            You'll pry my herps from my cold dead hands...

                            Commenta


                            • #15
                              Salve a tutti!

                              Originariamente inviato da FabioDV
                              visto che credo ci sono più Poecilotheria nate in cattività al di fuori dell'India che quelle delle popolazioni autoctone Indiane... Ormai è un genere stabulato... si cominciano a vedere anche diverse striata e pederseni... tra poco anche le metallica diventeranno più comuni e meno proibitive a livello di prezzo...
                              Anche io la penso così e mi auguro che anche gli appassionati italiani, possano trarne i frutti.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X