annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Grilli, un po' di ordine sulle specie.

Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Grilli, un po' di ordine sulle specie.

    Note mod: la discussione è vecchia ma è stata riaperta per consentire agli utenti di arricchirla o correggerla. Seth

    Sulla riproduzione e sul mantenimento...credo sia stato detto tutto..troppo..

    Però, mi è sorta una confusione pazzesca sulle varie specie...

    Tutto ciò ovviamente per colpa dei rivenditori che utilizzano i nomi comuni inglesi(magari tradotti in italiano...che abitudine orrenda) e del fatto che si usano abbreviazioni a gogo..

    Capisco che forse a parecchi non interesserà (insomma..sempre grilli sono ) ma vorrei fare un po di luce ,non su tutti gli Ensiferi, ("appena" 6000 specie credo :p ) ma almeno sulle specie di grilli in cui più comunemente ci imbatteremo e che ci verranno vendute con i nomi più fantasiosi.
    In questo chiedo, se possibile aiuto e contributo alle numerose persone le quali, sicuramente ne sanno più di me, che, per inciso, fino a ieri non sapevo nemmeno cosa fossero gli ortotteri (e non è detto che adesso lo sappia)

    Poi, non so i vostri animali...(che suppongo siano di bocca buona)..ma se in pizzeria mi volessero spacciare una margherita per una quattroformaggi io potrei diventare uno schizoide omicida e non rispondere delle mie azioni

    Spulciando un po per la rete e integrando/confrontando con vari interventi sul forum e sporadiche informazioni nei siti dei vari rivenditori ho potuto fare alcune deduzioni(spero corrette):

    le specie in cui ci possiamo imbattere dovrebbero essere 5:
    • Acheta domesticus= Loro..rompiscatole canterini marrone chiaro.

      Gryllodes sigillatus (=supplicans)= Più piccoli dei precedenti, più "piatti", colorazione simile..e dal richiamo che ho sentito..più rompiscatole dei precedenti (anche se qualcuno ha detto che son silenziosi..boh)

      Gryllus assimilis o Acheta assimilis=Sono Scuri (ma non neri, semplicemente marrone scuro) e sembrano più silenziosi ma più resistenti dei domestici..qualche millimetro più grandi..grilli jamaicani..abbiam detto tutto

      Gryllus campestris (anche Acheta campestris)=il NOSTRO grillo..non ho idea se venga venduto/allevato...suppongo di no perchè ha un ciclo riproduttivo di quasi un anno.dovrebbe essere mediamente grande e verde/marrone abbastanza scuro ma non troppo inoltre ha la testa molto grande rispetto agli altri elencati.

      Gryllus Bimaculatus= Questo è il vero grillo NERO..ha 2 punti più chiari alla base delle ali...fa un casino bestiale..è molto grande..è africano e da qui credo scaturisca il fatto che su alcuni shop dove vendono "grilli neri" e specificato che solitamente muoiono più in fretta rispetto gli altri (immagino richiedano temperature più alte).


    Spero di non aver scritto cavolate..magari se riesco a documentarmi meglio potrei approfondire un po le descrizioni...sempre a patto che non venga bannato dal forum per aver parlato di grilli


    una sola domanda...ma..come si allevano? scherzavo....vi prego..basta..no..il gatto a nove code no...argh..-tunf- (rumore di corpo che si accascia privo di forze al suolo)
    Ultima modifica di Seth; 27-04-2011, 23:28.

  • #2
    RE: Grilli...capisco che non se ne può più ma...

    specificato che solitamente muoiono più in fretta rispetto gli altri
    su questo non sono d'accordo, io li trovo più resistenti, l'unico problema è che spesso non sono bene accetti.

    Commenta


    • #3
      RE: Grilli...capisco che non se ne può più ma...

      Semplicemente ho riportato quello che ho letto e leggendo che sono originari dell'africa ho dedotto che potevano essere realmente più vulnerabili ad eventuali temperature più basse. Poi sinceramente io ho il dubbio che spesso si confondono i G.assimilis con i bimaculatus...perchè dalle descrizioni che ho letto , ovvero che gli assimilis sarebbero meno propensi al salto (essendo appunto grilli di "campo") e più alla corsa, più grandi, meno fragili e più silenziosi degli A.domesticus, ed essendo di un marrone abbastanza scura...insomma..credo che spesso si parli di una specie piuttosto di un altra, poi ovvio che al 90 mi sbagliero perchè almeno io non ho avuto esperienza con i G.bimaculatus, proprio a questo proposito volevo pareri di esperti Appena trovo qualche bella foto esplicativa la posto.

      Commenta


      • #4
        RE: Grilli...capisco che non se ne può più ma...

        sinceramente ho sempre trovato che i bimaculatus fossero maggiormente robusti rispetto agli altri, se tenuti al caldo, ovviamente, sono dei trattori, non muoiono mai...

        Commenta


        • #5
          RE: Grilli...capisco che non se ne può più ma...

          si, gli assimilis sono meno rompiscatole degli acheta e più resistenti

          Commenta


          • #6
            Re: Grilli...capisco che non se ne può più ma...

            Originariamente inviato da Yakkuz

            Gryllus assimilis o Acheta assimilis=Sono Scuri (ma non neri, semplicemente marrone scuro) e sembrano più silenziosi ma più resistenti dei domestici..qualche millimetro più grandi..grilli jamaicani..abbiam detto tutto
            I migliori secondo me, avendoli provati più o meno tutti.
            Sono quelli che sto riproducendo.

            Confermo invece che i neri (Bimaculatus) sono i più resistenti o cmq i migliori da usare d'inverno con le temperature bastarde.

            Commenta


            • #7
              RE: Re: Grilli...capisco che non se ne può più ma...

              Quindi mi confermate che i bimaculatus sono dei veri e propri ortotteri-tank, mi ero lasciato ingannare dal fatto che su un famoso sito di cibovivo italiano consigliavano di "darli in pasto" subito perchè erano meno resistenti degli altri.. vatti a fidare :p

              Qualcuno ha avuto esperienze dirette con i supplicans? Sono curioso di sapere di più.

              Inoltre se non sbaglio c'era qualcuno sul forum che si stava cimentanto con i Gryllus campestris...anche se francamente, ad un primo e del tutto superficiale sguardo..ho il dubbio che gli A.domesticus si siano bene adattati alle mie zone ed abbiano soppiantato la specie nostrana :S

              Commenta


              • #8
                Re: RE: Re: Grilli...capisco che non se ne può più ma...

                Originariamente inviato da Yakkuz
                Qualcuno ha avuto esperienze dirette con i supplicans? Sono curioso di sapere di più.
                io li ho avuti,presi da microvita ,lo dico se uno volesse sapere dove trovarli.
                Molto silenziosi,silenziosissimi in proporzione agli altri ma saltano in una maniera spaventosa(escono tranquillamente dai classici vasconi) in piu velocissimi e imprendibili,troppo scomodi

                Commenta


                • #9
                  Re: RE: Re: Grilli...capisco che non se ne può più ma...

                  Originariamente inviato da fantasma
                  Originariamente inviato da Yakkuz
                  Qualcuno ha avuto esperienze dirette con i supplicans? Sono curioso di sapere di più.
                  io li ho avuti,presi da microvita ,lo dico se uno volesse sapere dove trovarli.
                  Molto silenziosi,silenziosissimi in proporzione agli altri ma saltano in una maniera spaventosa(escono tranquillamente dai classici vasconi) in piu velocissimi e imprendibili,troppo scomodi
                  Straconfermo ed infatti li ho abbandonati, se non hai animali voraci col cavolo che li chiappano.... e poi fatichi anche tu a prenderli

                  Invece volevo chiedervi:
                  ma secondo voi fra gli Assimilis e gli Acheta D. quale sono i più "resistenti"?
                  Xchè sto vedendo che quelli che sto riproducendo (Assimilis) muoiono con estrema facilità sti giorni (sicuramente x il gran caldo) mentre avevo rimasto un pò di Acheta che continuano a campare beati...

                  Commenta


                  • #10
                    anche a me fanno un po schifo, diciamo che i grilli danno troppi problemi, cantano si mangiano tra loro scappano puzzano.
                    se potessi alimentare il mio cama solo con tarme della farina lo farei volentieri, sti grilli anche a me fanno un po schifo!
                    poi non riesco a prenderli con la pinza e un'impresa con le mani saltano e scappano, poi anche quando li prendo non riesco mai a metterli nel bicchierino del terrario perche saltano e poi non li acchiappi piu!

                    Commenta


                    • #11
                      io uso una caraffa da 5 lt, ci sbatto sopra un cartone delle uva perso dalla scatola di allevamento, poi elimino quelli della taglia indesiderata e rovescio il contenuto restante nelle ciotole, preventivamente spolverate di rep cal se necessario...

                      Commenta


                      • #12
                        ciao secondo me son piu resistenti gli assimilis degli acheta.per pinosava...fatti una vaschetta tipo quella dei vestiti(ci son mille siti che mostran come fare un mini allevamento di grilli) e mettili li dentro farai meno fatica a prenderli per il problema della paura non saprei le fobie non si superano facilmente,io ti consiglierei di prenderli di misure piu piccole dato che piccoli non ti crean problemi e mano a mano abituarti a maneggiarli di piu
                        ps pure la mia ragazza ha sta fobia eheheh e li maledice mentre cerca di prenderli

                        Commenta


                        • #13
                          ciao a tutti ,scusate ancora l'argomento ho guardato su cerca, ma forse ho dato le parole sbagliate,nn so ma nn ho trovato nulla sulla luce per i grilli cioè si possono tenere in una stanza buia ho appena illuminata dalle ferritoie della porta .. grazie e nn uccidetimi

                          Commenta


                          • #14
                            qualcun'altro confema la maggior resistenza degli assimilis rspetto gli acheta?
                            perchè il negozo dove raccio rifonimento sostiene che non cambi assolutamente nulla tra i due tpi.

                            le condizioni di stabulazione sono le medesime?
                            Ultima modifica di Seth; 03-01-2012, 21:48.
                            www.apaeweb.com

                            Commenta


                            • #15
                              scusate se entro così nella conversazione, ma considerando che si parla di grilli volevo chiedervi un aiuto sulla riconoscimento di una specie che ho trovato una settimana fa sul Gargano. Se qualcuno di voi può aiutarmi ve ne sarei grato. scusatemi ancora
                              Le foto sono queste:Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   grillo1.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 90.5 KB 
ID: 2004485Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   grillo3.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 81.5 KB 
ID: 2004486Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   grillo2.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 87.3 KB 
ID: 2004487

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X