annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Come "aiutarlo" a completare la muta? (Tokay)

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Come "aiutarlo" a completare la muta? (Tokay)

    Update info: ...Tokay è veramente "B******o dentro"!
    Insomma, dopo la muta l'ho lasciato in pace per 3 giorni e per 3 giorni lui non si è visto. Alla sera mi limitavo a fare il lancio della camola cercando di centrare il buco della sua tana. L'altro ieri l'ho stanato per vedere come stava...naturalmente stava decisamente meglio di me ma mi sono accorta che non aveva ancora terminato la muta (mancano all'appello la testolina, la coda e le zampette) e le camole se la ridevano in buona compagnia. ARRRGHHH! Maledetto!
    Ora, io non so che temperatura ci sia lì dentro e quale sia il tasso di umidità ma vi garantisco che si sta benone (parola di lucertola)! Adesso poi che ha anche lo strapagato tappettino termico attaccato sotto la teca non so proprio cosa possa desiderare di più.
    Così "ho preso la situazione in mano", letteralmente! Ogni mattina, lo stano e lo stresso facendolo mangiare...praticamente lo imbocco (è un vizio di famiglia)!
    Potete facilmente immaginare il suo entusiasmo...abbaia come un chiwawa, ha lo sguardo di un velociraptor incazzato, la velocità di un ghepardo, la furbizia di una volpe e la mordacità di un pitbull! Ma ormai ci conosciamo entrambi...lui sa che io non mollo finchè non mangia qualcosa. Spesso rimane fermo con mezza larva penzolante da un lato della bocca e mi ricorda terribilmente Fidel Castro mentre fuma il suo sigaro!
    In ogni caso, si direbbe debba ancora trovare la sua giusta dimensione...ormai i casi si limitano a due: o si abitua o si abitua. Qui non siamo nelle Filippine e la "raining forest" la sostituisco io quando lo nebulizzo con l'acqua tiepida. Del resto, nel loro habitat naturale ne sopravvive uno su dieci quindi deve ritenersi fortunato.
    E per il resto della muta? Lo posso aiutare in qualche modo? Ora ha il corpo di "velluto" e il testino di carta vetrata!

  • #2
    tieni il terrario umido....e si arrangia lui.....potresti anche mettere una vaschetta di quelle da freezer con della torba e un buco da cui lui possa entrare....il gecko avrebbe in questo modo un nascondiglio in più, e un aiuto per la muta.....nebulizza la torba una volta al giorno....

    Commenta


    • #3
      confermo i suggerimenti di gia: incrementa le nebullizzazioni e inserisci della torba/muschio umidi nella sua tana.

      in alternativa, visto che già lo maneggi per alimentarlo, puoi strofinare la pelle residua con un panno morbito e inumidito aitando il distaccamento

      Commenta


      • #4
        si,ma non strofinare forte e cercare di toglierla...

        Commenta


        • #5
          Io direi di aumentare l'umidità in modo massicio per almeno un giorno.
          Se così non dovesse funzionare fai come ti ha consigliato nausea.

          Ciao Manu

          Commenta


          • #6
            Grazie ragazzi
            Per la torba e il muschio dovrà attendere che io trovi qualcosa...
            Sto tenendo da un paio di giorni alta l'umidità (tipo nebbione del pavese) anche se questo comporta un maggiore impegno nella manutenzione del terrario (onde evitare le muffe).
            Attualmente lui si lascia "maneggiare" a patto che non cerchi di "prenderlo". In effetti sembra apprezzare le carezze sulla testa che gli faccio con il guanto di daino (ora capisco come mai! e io che credevo di averlo addomesticato un pochino...povera illusa!). La pelle è molto secca ma non sembra pronta al distacco. Posso però provare ad imbibire un dito del guanto con acqua e tentare di strofinare un pochino. Non credo di poter fare la stessa cosa con la coda: lui se la lascia toccare ma io temo che possa staccarsela (è lunghissima e bellissima...).
            Ora, al posto di starsene un pò all'umido si è messo ad arrostire sotto lo spot...ARRRGH!

            Commenta


            • #7
              Guarda per il discorso coda starei molto attento, non tanto al fatto che possa autotomare ma piuttosto che la muta residua possa far laccio e creare un principio di necrosi(che ti obligherebbe a mettere il geco sotto antibiotico e a far amputare la coda).
              Quindi munisciti di pinzetta e dopo aver fatto una doccia al geco(se non riesci ad inumidire solo la coda) strappa la muta dalla coda.

              Ciao Manu.

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Manu
                Quindi munisciti di pinzetta e dopo aver fatto una doccia al geco(se non riesci ad inumidire solo la coda) strappa la muta dalla coda.
                ...ihihihihihihi! Manu, solo tu riesci ad essere così ottimista e possibilista!....ihihihihihihi! (Scusa ma sto cercando di immaginare la scena...io con le MIE pinzette per le sopracciglia in mano mentre con l'altra tengo fermo Tokay che continua a girarsi e a fare "SQUEEEEK"!)
                Prima o poi gli dirò che molti consigli per il suo benessere me li hai dati tu...SCOMMETTO CHE TI VIENE A CERCARE!

                Scherzi a parte, perchè io possa "pinzare" dev'esserci almeno una screpolatura. Al momento non ce ne sono; la pelle appare più scura e secca ma non ancora squamata. Ho già provato a fargli il "grattino" sulla testa ma anche lì niente da fare.
                Sai che questa mattina ho finalmente recuperato una bella e grossa "cacchetta"? L'ho messa sigillata in frigo. Martedì la porto in laboratorio...speriamo che il "prezioso reperto" non subisca inquinamenti!

                Commenta


                • #9
                  Per la muta se proprio non viene via prova a metterlo in ammollo con acqua e camomilla, in un contenitore dove non possa muoversi troppo così è obbligato o rimanere inzuppato
                  Per le feci c'è da sperare che se ci sono parassiti campino fino a martedì, lasciando traccia della loro presenza.

                  Ciao Manu

                  Commenta

                  Sto operando...
                  X