annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Specie consigliate ai neofiti

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Specie consigliate ai neofiti

    Questo topic vuole essere di riferimento a tutti coloro che, affascinati da questo mondo, vogliono cimentarsi nell'acquisto del loro primo ofide.

    Quel che segue è una lista di alcune delle specie che, per facilità di gestione, resistenza ad eventuali errori di stabulazione e le poche esigenze, sono adatte per iniziare a familiarizzare con questo mondo.

    Prima di iniziare però ci tengo a linkarvi "L'ABC del Serpente", (prima di scegliere la specie adatta a noi è bene sapere giusto le basi, per apprendere al meglio tutto ciò che concerne riguardo agli ofidi): http://www.sanguefreddo.net/portale/...l-serpente-14/

    Colubridi, Piccole/Medie dimensioni:

    Heterodon nasicus: Ofide di piccole dimensioni (circa 80 cm), resistente ad eventuali errori di stabulazione e facilmente stabulabile in piccole vasche (ad esempio made Ikea) visto le modeste dimensioni che raggiunge.

    Reperibilità: Si trova facilmente nelle fiere italiane.

    Prezzo: Il costo si aggira sulle 40-50 euro per gli ancestrali. (colorazioni "base")


    Scheda: http://www.pitonereale.it/heterodon_...levamento.html

    __________________________________________________

    Thamnophis marcianus: Ofide molto attivo, dalle ridotte dimensioni (circa 1 metro) caratterizzato da untemperamento calmo e una buona resistenza ad eventuali errori di stabulazione.

    Reperibilità: Non altissima, qualche esemplare alle fiere italiane si riesce comunque a vedere.

    Prezzo: Il costo si aggira sulle 30-40 euro.

    Scheda: http://www.squamata.it/mypages/caresheetTM.html

    __________________________________________________

    Thamnophis sirtalis: Esattamente come per il Thamnophis marcianus parliamo di un ofide di piccole dimensioni, resistente e facile da allevare.

    Reperibilità: Anche il T. sirtalis non è molto diffuso, esattamente come riportato sopra, la reperibilità non è altissima ma si trovano comunque alcuni esemplari nelle fiere italiane.

    Prezzo: 30-40 euro.

    Scheda:http://www.squamata.it/mypages/caresheetTM.html le modalità di allevamento sono identiche a quelle del Thamnophis marcianus

    ______________________________________

    Boaedon sp: C'è chi li definirebbe dei Boa in miniatura, effettivamente, lo sembrano! il genere Boaedon è caratterizzato da ofidi di piccole dimensioni, carattere relativamente tranquillo e dalla facile stabulazione.Reperibilità: Mediamente diffusi, fortunatamente l'allevamento di questi colubridi sta prendendo piede a vista d'occhio.

    Prezzo: Si aggirano sui 40-50 euro gli ancestrali.

    Scheda: http://www.lamprobook.net/?page_id=94

    ________________________________________________

    Lampropeltis:
    Colubridi dai colori vivaci e sicuramente tra quelli più apprezzati grazie alle loro diverse specie-sottospecie, variazioni cromatiche, facilità di stabulazione, resistenza e reperibilità.

    Reperibilità: Molto diffusi e facili da trovare in commercio dai privati e/o alle fiere italiane.

    Prezzo: Mediamente contenuto, varia da specie a specie a partire da 50-80 euro.

    Scheda: http://www.lamprobook.net/?page_id=96

    __________________________________________________

    Phanterophis guttatus (Ex- Elaphe guttata) :
    Probabilmente la specie più diffusa e apprezzata, l'allevamento di questa specie non si discosta tanto dalle altre già citate, ma le numerosissime variazioni cromatiche, i prezzi contenuti, la facilità di gestione e l'enorme reperibilità di questi esemplari rendonoPantherophis guttatus una delle specie più diffuse in circolazione.

    Reperibilità: In una qualsiasi fiera italiana

    Prezzo: 30-40 euro, (gli ancestrali)

    Scheda: http://www.sanguefreddo.net/portale/...llevamento-11/

    ___________________________________________


    Elaphe dione:
    L'allevamento di questa bellissima specie non si discosta dall'allevamento dei più comuniPantherophis guttatus, sono colubridi di piccole dimensioni, resistenti e facili da allevare.

    Reperibilità: Poco diffusi.

    Prezzo: ?

    Scheda: Per le modalità di allevamento di questa specie vi invito a seguire la stessa scheda del Pantherophis guttatus.

    __________________________________________


    Pantherophis obsoletus quadrivittata:
    Ofide di medie dimensioni, carattere tranquillo, facile gestione e resistente ad eventuali errori di stabulazione.

    Reperibilità: Abbastanza diffuso

    Prezzo: Circa 50 euro

    Scheda: http://www.squamata.it/mypages/caresheetPOQ.html

    _____________________________________________

    Colubridi, grandi dimensioni:

    Pantherophis obsoletus obsoletus:
    Colubride di grandi dimensioni, raggiunge e supera i 180 cm, arrivando a misurarne anche 200. Nonostante la mole, è un colubride snello e sinuoso, dal carattere relativamente "calmo" e resistente ad eventuali errori dei parametri di stabulazione.

    Reperibilità: Abbastanza diffuso.

    Prezzo: 40-50 euro.

    Scheda:http://www.squamata.it/mypages/caresheetPOO.html

    _______________________________________

    Pituophis melanoleucus:
    Ofide di notevoli dimensioni, possono raggiungere i 200-250 cm. Il carattere di questi colubridi è fiero e nervoso, nonostante sia una specie facile e resistente da allevare, consiglio l'acquisto di questo colubride solo ai più "coraggiosi". Aspettatevi qualche morso, l'utilizzo di ganci/guanti potrebbe essere d'obbligo.

    Reperibilità: Non molto diffuso.

    Prezzo: Circa 50/60 euro.

    Scheda: Come scheda vi riporto a leggere quella del Pantherophis guttatus, sicché i parametri di stabulazione sono pressoché identici, ovviamente, le dimensioni importanti di questo colubride nel tempo richiederanno terrari molto più ampi rispetto ad un Pantherophis guttatus.
    ________________________________________________

    Orthriophis taeniurus:
    Colubride di grandi dimensioni, raggiunge/supera i 180-200 cm di lunghezza.Caratterizzato da movimenti fulminei e scattanti, nonché da un'indole piuttosto nervosa. Nonostante il suo caratteraccio è una specie robusta e di facile stabulazione, questo lo può rendere adatto anche ad un neofita. Consiglio questo colubride solo alle persone più "coraggiose" sicché, tal volta, questi colubridi sono inavvicinabili! l'uso di ganci/guanti potrebbe essere d'obbligo.

    Reperibilità: Non molto diffuso.

    Prezzo: 50-60 euro.

    Scheda:
    http://www.lamprobook.net/?page_id=83

    __________________________________________________

    Boidi, piccole/medie dimensioni:

    Lichanura trivirgata:
    Boide di piccole dimensioni, circa 60-100 cm. Generalmente tranquillo, resistente e di facile gestione.

    Reperibilità: Poco diffuso.

    Prezzo: 60-70 euro.

    Scheda: Per mancanza di schede mi limiterò a scrivere alcune informazioni base per quanto riguarda la stabulazione di questo boide: Le temperature dovrebbero oscillare sui 28-30 gradi in calda (meglio tenerle sotto i 30) - mentre in zona fredda le temperatura dovranno oscillare tra i 24-26 gradi. L'umidità va mantenuta bassa, basterà una semplice ciotola d'acqua in zona fredda. Come substrato è bene offrire uno spessore abbastanza voluminoso per permettergli di infossarsi e scavare-
    Visto le dimensioni di questa specie, una teca/fauna box di circa 60x40 sono sufficienti anche per un esemplare adulto.
    Per più informazioni vi invito a cercare online delle schede, sono tutte in inglese, ma alcune sono moltoprecise e dettagliate.


    _______________________________

    Gongylophis colubrinus:
    Boide di piccole dimensioni e dall'aspetto "vermiforme", facile da allevare, resistente e dal carattere relativamente tranquillo.

    Reperiblità: Abbastanza diffuso.

    Prezzo: 40-50 euro.

    Scheda:
    http://www.serpenti.it/schede/eryxcolubrinus.htm

    ______________________________________

    Python regius:
    La facilità di gestione di questa specie, il carattere timido e schivo, l'enorme quantità di variazioni cromatiche e le modeste dimensioni, hanno reso questa specie tra le più allevate in cattività.

    Reperibilità: In una qualsiasi fiera italiana.

    Prezzo: 30-40 euro un ancestrale.

    Scheda
    : http://www.sanguefreddo.net/portale/...llevamento-18/

    ________________________________________
    Boidi, Grandi dimensioni:

    Morelia spilota:
    Boide di dimensioni "importanti" dal carattere spesso fiero, resistente e di facile gestione.
    Reperibilità: Abbastanza diffuso.

    Prezzo: Circa 100 euro.

    Scheda:
    http://www.fncsnakes.com/morelia_spi...heynei_11.html

    _________________________________

    Morelia bredli:
    Boide relativamente tranquillo, robusto, di facile gestione e resistente ad eventuali errori di stabulazione.

    Reperibilità: Poco diffuso.

    Prezzo: ?

    Scheda: Per le modalità di allevamento di questa specie vi riporto alla scheda della
    Morelia spilota.

    ______________________________________

    Epicrates cenchria cenchria:
    Boide dalle dimensioni "modeste" circa 180-200 cm, dal corpo snello e affusolato. Solitamente tranquillo, mangia senza problemi ed è di facile gestione. E' una specie che tollera bene eventuali errori di stabulazione, però, bisogna fare particolare attenzione ad offrirgli dei valori di umidità abbastanza alti e costanti.

    Reperibilità: Abbastanza diffuso.

    Prezzo: In media 80-100 euro.

    Scheda: Per mancanza di schede vi scrivo alcune informazioni base sull'allevamento di questa specie: Temperature trai 29-30 gradi in calda, 25- 26 in fredda. Valori di umidità circa del 60-70% costanti- (daalzare poi fino all'80% durante la muta)
    Per un esemplare adulto una buona teca dovrebbe misurare circa 100x80 cm. (Online ci sono diverse schede molto dettagliate, ma in inglese)


    ____________________________________

    Boa constrictor:
    Annoverati tra i grandi costrittori, questi boidi sono tra i più apprezzati in cattività, nonostante la mole (possono raggiungere e superare i 200 cm per 10 chili di peso) sono animali di facile gestione, di indole tranquilla e resistenti ad eventuali errori di stabulazione.

    Reperibilità: In una qualsiasi fiera italiana.

    Prezzo: Il prezzo si aggira tra i 50-60 euro (gli ancestrali)

    Scheda:
    https://sites.google.com/site/schedaboa/

    _________________________________________________


    Python bivittatus
    :
    Annoverati tra i costrittori più grandi del pianeta (4-5 metri di lunghezza, per 50-60 chili ) questi bestioni sono comunque facili da allevare, non hanno esigenze particolari, sono resistenti e tollerano bene eventuali errori di stabulazione.

    A
    TTENZIONE:
    La maggior parte di questi animali vengono acquistati quando sono babies, la facile reperibilità e i costi contenuti, spingono molti neofiti a portare a casa un baby di Molurus bivittatus. Conseguenze? le conseguenze sono ovvie, dopo già pochi mesi/1 anno, ci si ritrova con un bestione che sfiora i 2 metri e che continua a crescere. Questi enormi boidi sporcano molto, urinano frequentemente e in modo cospicuo, allagando completamente la teca. I molurus bivittatus, inoltre, rilasciano enormi quantità di feci (vista la mole) e sono caratterizzati da un feeding response impressionante. Per quanto siano tranquilli, un esemplare adulto di 4 metri per 40-50 chili, non può essere alla portata di tutti. In conclusione, è una specie che sì, è adatta anche ad un neofita, MA il neofita in questione dev'essere consapevole sin da subito della mole che possono raggiungere questi bestioni, delle spese che comporta (Un esemplare di 4-5 metri non verrà alimentato sicuramente a topi e/o ratti) e dello spazio che occupano.

    Reperibilità: Si trovano facilmente in fiera.

    Prezzo: 40-50 euro un ancestrale.

    Scheda: http://www.pitonereale.it/python_biv...levamento.html

    Curiosità:
    Esiste una variazione cromatica di Molurus bivittatus detta "Green" sembra che questo morph sia caratterizzato da esemplari più piccoli e leggeri.


    A CURA DI MUFFIN PAIN
    Ultima modifica di SFn Staff; 28-02-2013, 12:16.

  • #2
    Ottima guida, complimenti! Molto utile ed interessante!

    Commenta


    • #3
      Bene, sono felice che la reputiate interessante!
      http://www.sanguefreddo.net/showthre...ate-ai-neofiti
      ________________________
      Se vi è di aiuto: http://www.sanguefreddo.net/showthre...age&highlight=(Setup in Samla per Morelia viridis)

      Commenta


      • #4
        E soprattutto speriamo venga letta

        Commenta


        • #5
          aggiungerei le Antaresia fra i boidi di piccole dimensioni e aggiungerei che i taeniurus possono (non tutti) andare incontro ad inappetenza, nei mesi più caldi dell'anno (a meno che non si disponga di un posto fresco dove tenerli). per il resto, mi sembra perfetta
          Ultima modifica di Venom; 11-02-2013, 00:57.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Venom Visualizza il messaggio
            aggiungerei le Antaresia fra i boidi di piccole dimensioni e aggiungerei che i taeniurus possono (non tutti) andare incontro ad inappetenza, nei mesi più caldi dell'anno (a meno che non si disponga di un posto fresco dove tenerli). per il resto, mi sembra perfetta
            Ottimo, vero! mi è proprio sfuggita, se non erro ci sono anche delle schede italiane online. Domani aggiorneremo il post aggiungendola tra i piccoli boidi
            http://www.sanguefreddo.net/showthre...ate-ai-neofiti
            ________________________
            Se vi è di aiuto: http://www.sanguefreddo.net/showthre...age&highlight=(Setup in Samla per Morelia viridis)

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Venom Visualizza il messaggio
              aggiungerei le Antaresia fra i boidi di piccole dimensioni e aggiungerei che i taeniurus possono (non tutti) andare incontro ad inappetenza, nei mesi più caldi dell'anno (a meno che non si disponga di un posto fresco dove tenerli). per il resto, mi sembra perfetta
              Venom,
              si parla di serpenti di facile reperibilità.......personlemente
              Antaresia l'ho vista una volta 10 anni fa ad Houten........

              allora perchè non mettere Charina bottae o Python anchietae ?

              Commenta


              • #8
                Vabhè, lo scopo non è la facile reperibilità, ma la facile gestione
                She's a rebel, she's a saint.
                She's the salt of the Earth and she's dangerous.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da tsasapala Visualizza il messaggio
                  Venom,
                  si parla di serpenti di facile reperibilità.......personlemente
                  Antaresia l'ho vista una volta 10 anni fa ad Houten........

                  allora perchè non mettere Charina bottae o Python anchietae ?
                  c'erano a longarone anche due anni fa e un anno fa. le aveva un ragazzo che riproduce anche morelia nauta.
                  se non ricordo male c'erano anche a verona all'ultima edizione.

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da tsasapala Visualizza il messaggio
                    Venom,
                    si parla di serpenti di facile reperibilità.....
                    dove? non lo vedo scritto da nessuna parte leggo anzi che nella lista ci sono le dione, neanche loro così facili da trovare

                    Commenta


                    • #11
                      Finalmente è arrivata questa lista che aspettavamo da un pò!!! Bella idea e soprattutto ben fatta! Complimenti muffin, speriamo sia utile ai neofiti!!!

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Venom Visualizza il messaggio
                        leggo anzi che nella lista ci sono le dione, neanche loro così facili da trovare

                        allevo dione da oltre 10 anni, ceduti i miei CB diverse volte a Longarone, le hanno prodotte in diversi anche qui in Italia (N. Miele per esempio) , G. Kosa le ha sempre a tutte le fiere post estive......per favore...

                        Commenta


                        • #13
                          io mi sentirei di indicare anche Coelognathus helena e P.emoryi .

                          Commenta


                          • #14
                            Non per fare il precisino, ma invece di Molurus bivittatus scriverei il nome corretto di Python bivittatus...e abbasserei qualche prezzo qua e là.

                            Commenta


                            • #15
                              La lista semplicemente indica delle specie di facile gestione, quindi anche le specie poco diffuse/introvabili, le abbiam messe, ad ogni modo viene riportato se una specie è diffusa o meno.

                              I prezzi sono indicativi, mi sono tenuto un po' alto per indicare un range di prezzo "ampio"

                              Se sei aggiornato sui prezzi ad ogni modo se ti va lo sbattone di inviarmi per MP alcuni prezzi si può aggiornare il post.

                              Effettivamente per il molurone me ne sono accorto stanotte che avrei dovuto scrivere Python bivittatus.
                              http://www.sanguefreddo.net/showthre...ate-ai-neofiti
                              ________________________
                              Se vi è di aiuto: http://www.sanguefreddo.net/showthre...age&highlight=(Setup in Samla per Morelia viridis)

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X