annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Philodryas baroni

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Philodryas baroni

    Direttamente da Hamm 0.1 Philodryas baroni cb 2012
    http://img163.imageshack.us/img163/2046/047yi.jpg
    http://img62.imageshack.us/img62/6193/051djk.jpg
    http://img694.imageshack.us/img694/4193/049lz.jpg
    http://img805.imageshack.us/img805/2874/050iw.jpg
    Non sono tipo da colubridi ma quando l'ho vista non ho saputo resistere a quel nasone.............

  • #2
    Sono riuscito a trattenere l'invidia nel post sui corallus, ma leggendo questo ho dovuto cedere!!!
    Invidiaaaaa!
    Complimenti!
    Parlaci un po' di questi nasoni

    Commenta


    • #3
      Grazie Oxford, bhe non la detengo da abbastanza tempo per dirti tanto di più di quello che si riesce a spulciare in rete, si tratta di una specie di colubride opistoglifo proveniente dall' Argentina con una discreta dimensione da adulti sopratutto nel caso delle femmine, quindi da adulta necessiterà un buon terrario per i suoi giri,caratteristica tipica della ssp baroni è la presenza di un allungamento delle squame rostrali che sembrano un nasone........... come stabulazione si sta sui 27/28 e i 22/24 giorno/notte ....... una cosa che mi ha colpito è il fatto che a differenza degli altri miei inquilini (boa,boiga,hortulanus,caninus)i quali sono abituato ad osserve in movimento di notte, questa specie è prevalentemente diurna, la notte si trova un riparo e li rimane fino a mattina.......... è molto iperattiva, docile e curiosissima..........

      Commenta


      • #4
        In effetti ti servirà un po' di tempo per conoscerla .
        Il fatto che sia "diurna" è già parecchio interessante.
        Come dieta base hai pensato ai topi?

        Adesso ti tocca il maschietto U.U

        Commenta


        • #5
          specie molto bella ed interessante, complimenti anche per questi nuovi arrivi !!

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da oxford Visualizza il messaggio
            In effetti ti servirà un po' di tempo per conoscerla .
            Il fatto che sia "diurna" è già parecchio interessante.
            Come dieta base hai pensato ai topi?

            Adesso ti tocca il maschietto U.U
            Ieri si è spazzolata un pinkie di topo ma effettivamente era un pò piccolino per lei, comunque come primo pasto da mè è più che sufficiente, ho ancora in freezer dei bei springerozzi magari sto fine settimana vedo se gli và di mangiare.........
            Per quel che riguarda il maschietto la tedesca da cui l'ho presa in fiera, aveva la coppia e mi avrebbe fatto anche un prezzone (anche perchè erano già le 2 e li alle 2 cominciavano già a sbaraccare) però a dirtela tutta quel maschietto non mi faceva impazzire , e io su queste cose vado un molto a sensazioni, così ho desistito..........intanto mi godo sta freccetta verde poi un domani si vedrà.....

            Commenta


            • #7
              Eh ti capisco bene, ci sono quelli che proprio ti prendono. E quelli che fanno l'esatto opposto

              Ma in Italia quest'anno dovrebbero uscire più di un paio di covate.. Magari tra queste trovi il maschio giusto per iniziare un ulteriore cammino è sempre una soddisfazione se il Made in italy ogni tanto funziona.

              I volatili li eviti del tutto? (scusa se ti presso, ma mi interessa parecchio come animale )

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da oxford Visualizza il messaggio
                I volatili li eviti del tutto?
                Per ora è ancora troppo piccola per qualsiasi tipo di pulcino a meno che non sia di "canarino"...........
                In linea di massima per tutti i miei esemplari mantengo una dieta a base di topi/ratti, solo per bcc e bci alle volte integro la dieta con volatili (comunque congelati e provenienti da allevamenti che li producono per tale scopo) comunque più per uno sfizio mio(ed in parte anche economico) che per una reale necessità dei miei ospiti...........
                Riguardo il comportamento di Philodryas baroni, per quello che ho potuto cogliere, ti posso dire che come animale non ti annoia di certo (fermo restando il fatto che è sempre un serpo) durante il giorno è davvero attiva e gira come un frustino verde per la vasca ed è attentissima a tutto ciò che gli succede intorno pur non essendo mai aggressiva, sono rimasto davvero soddisfatto di aver inserito questo colubride nasone nel mio allevamento, perciò mi sento di consigliarla anche a persone con moderata esperienza, ricordando sempre che si tratta di un serpente opistoglifo........
                Ultima modifica di hypoboa; 15-03-2013, 15:41.

                Commenta


                • #9
                  e un opistoglifo che a dire la verità supera di gran lunga i nasicus... Infatti ho sempre pensato che quando arriverà il momento di inserire qualche opistoglifo nella collezione il primo dovrà essere philodryas baroni... Affascinante, sensibile, e bello morfologicamente.... Ho notato da un pò di allevatori che posseggono philodryas che non sò se è una coincidenza o e davvero così: che un pò come le viridis da adulte ( non so se prima o dopo le deposizioni ) tendono ad avere un colore sul dorso che varia molto nell'azzurro...
                  Comunque ottima scelta.

                  Commenta


                  • #10
                    A dire la verità c'è proprio una selezione di esemplari denominati "Blu line" di cui se non erro Nazzareno (che per altro di recente a dato il suo contributo proprio su questo forum riguardo una discussione sul genus boiga) ai tempi ne possedeva degli esemplari DAVVERO azzurri, tutti gli altri presentano delle sfumature più o meno azzurre ma se non vi è un lavoro di selezione dietro non sono definibili veri "Blu line"........e su questo discorso se ti interessa troverai delle interessanti discussioni sia su questo forum che in altri lidi........

                    Commenta


                    • #11
                      Esatto, un esemplare o una coppia con un po' di azzurro, su cui non si è fatta tanta tanta selezione (o non ci sia qualcosa di comprovato geneticamente) non sono affatto definibili bluline, nè si può sapere che prole daranno. Poi capisco che fa figo scrivere bluline (come ultimamente tutti gli aru son diventati high white anche se hanno 3 squame bianche, e i biak tutti high yellow, anche se sono tubi verdi) riferendosi ai propri esemplari (e perchè fa comodo per smazzare più velocemente i propri baby), ma trovo che senza aver dietro un lungo lavoro di selezione, già azzardare la parole "linea" sia un pò da poverini.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da seekuz Visualizza il messaggio
                        Esatto, un esemplare o una coppia con un po' di azzurro, su cui non si è fatta tanta tanta selezione (o non ci sia qualcosa di comprovato geneticamente) non sono affatto definibili bluline, nè si può sapere che prole daranno. Poi capisco che fa figo scrivere bluline (come ultimamente tutti gli aru son diventati high white anche se hanno 3 squame bianche, e i biak tutti high yellow, anche se sono tubi verdi) riferendosi ai propri esemplari (e perchè fa comodo per smazzare più velocemente i propri baby), ma trovo che senza aver dietro un lungo lavoro di selezione, già azzardare la parole "linea" sia un pò da poverini.
                        Condivido appieno.
                        E questo vanifica,purtroppo,il lavoro del vero appassionato che si vede vanificare anni di lavoro e dedizione.

                        Commenta


                        • #13
                          Ma poi i nodi escono al pettine... Sempre...

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da seekuz Visualizza il messaggio
                            Esatto, un esemplare o una coppia con un po' di azzurro, su cui non si è fatta tanta tanta selezione (o non ci sia qualcosa di comprovato geneticamente) non sono affatto definibili bluline, nè si può sapere che prole daranno. Poi capisco che fa figo scrivere bluline (come ultimamente tutti gli aru son diventati high white anche se hanno 3 squame bianche, e i biak tutti high yellow, anche se sono tubi verdi) riferendosi ai propri esemplari (e perchè fa comodo per smazzare più velocemente i propri baby), ma trovo che senza aver dietro un lungo lavoro di selezione, già azzardare la parole "linea" sia un pò da poverini.
                            AAAHHH AH AH AH... Sei riuscito a farmi ridere...
                            Sono anni che in Italia i soliti noti li fanno...anzi li strafanno dato il cospicuo numero di uova!
                            Serpenti rustici una volta partiti da baby.
                            Imbarazzanti alcune femmine adulte, quindi meglio i maschi se non si hanno mire riproduttive!

                            Saluti

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da mdevincenzi Visualizza il messaggio
                              Imbarazzanti alcune femmine adulte, quindi meglio i maschi se non si hanno mire riproduttive
                              posso chiedere in che senso??

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X