annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Imantodes Cenchoa

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Imantodes Cenchoa

    Ciao a tutti volevo sapere se qualcuno sa qualcosa di questo particolare serpente, è gia stato allevato da qualcuno di voi?
    A quanto sembra cercando su gooooogle, è di difficile reperimento, e anche,purtroppo di difficile mantenimento, soprattutto per l'alimentazione.
    Qualcuno ne sa qualcosa di +??

    intanto per chi non lo conoscesse....

    http://www.biologypics.com/fullsizel...s/cenchoa7.jpg
    http://www.kingsnake.com/costarica/snakes/cenchoa.jpg

    (ho messo solo i link, per non appesantire troppo il post )

    ciao e grazie

  • #2
    ...in teoria il problema (oltre al reperirlo, che gia è un problemone!!) sembra essere proprio l'alimentazione,
    da quanto so si nutre solo di gechi, anolidi e anfibi....almeno di una smentita sarebbe impossibile allevarlo, oppure......
    in caso lo riuscissi a reperire, Marco_offlimits potrebbe prestarmi un paio di gechi per qualche giorno...giuro!! solo qualche giorno heheheheh

    Commenta


    • #3
      sono filiformi come i corallus hortulanus (stessa faccina)

      Commenta


      • #4
        prima o poi dovrò fare un salto ad Hamm Possibile che nessuno l'abbia preso ad Hamm?!?!? e magari lo alleva gia alla grande????

        ....il corallus hortulanus magari gli somiglia appena ma l'imantodes mi piace di più e poi è un colubride e non un boide.

        Commenta


        • #5
          Leuno c'è poca gente disposta a comprarsi un serpente che nel 80 per cento delle volte muore quasi subito!(si tratta quasi sempre di wc)

          sono delicatissimi e poi, vatti a prendere i microgechi da pasto...

          Prenditi un corallus ortolanus che ti dura un po' di piu e si magna i ben piu reperibili topi!

          ciao

          Commenta


          • #6
            ....cacchio odio sta cosa.....ma vorra dire che avviero prima una coltura di gechi, come fossero grilli!! heheheh
            apparte gli scherzi, mi stai praticamente dicendo di abbandonare =(=(=(.....mha.....
            ci vorrà un pò, ma se dite che ad Hamm si sono visti, magari cerco di organizzarmi bene, e non si sa mai..... =)

            Commenta


            • #7
              Non ho mai allevato questo ofide, ma di certo non è con i gechi che va alimentato, o meglio se non vuoi che muoia prima del tempo non nutrirlo con i gechi da pasto.
              Dico ciò perchè nel 99% dei casi i gechi da pasto(Cosymbotus platyurus) sono super apparassitati, con parassiti che attaccherebbero il serpente senza troppe difficoltà.

              Il mio consiglio è di procurarti qualche anfibio come Bufo bufo, Bufo viridis, o Hyla arborea e strofinare i baby topi su essi prima di porli al serpente, questo metodo funzona spessissimo con tutti quei serpenti che non ne vogliono sapere di mangiare roditori.

              Ciao Manu

              Commenta


              • #8
                MANU nelle tue parole c'è del tenero ssecondo me...stai difendendo i tuoi beniamini...comunque si il metodo delle hyla come "aroma" funziona speso io l'ho usato per un frustino....in tempi di carestia
                ٩(͡๏̯͡๏)۶ Brevices for life.... life for breviceps

                Commenta


                • #9
                  Stesso principio del trucco usato con i lampro getula! quello di prendere un topo e strofinarlo su un altro serpente, il lampro mangierà un topo all'aroma di serpente e sarà piu contento!

                  Commenta


                  • #10
                    Ho visto anche io questi serpenti ad Hamm, appurato che hanno una dieta molto specializzata in piccoli sauri, e anuri, in cattività visto che tutti gli esemplari sono WC si pongono diverse problematiche. Gli esemplari saranno infestati di parassiti, visto proprio le abitudini alimentari, quindi ci sarà la necessità di far analizzare le feci e di sverminarlo, "pulito" l'animale se non vogliamo correre rischi di parassitosi interne, proveremo a far accettare il pinkie aromatizzato all'anfibio, ma secondo il mio punto di vista una dieta a base di mammiferi per animali che in natura non gli predono mai, alla lunga può far nascere problemi, visto l'apporto nutrizionale molto diverso rispetto ad anfibi e altri rettili. La cosa più giusta ma di grande sbattimento, sarebbe quella di prendere dei gechi da pasto, deparassitarli accuratamente dopodichè offrirgli al serpente, ma come è facile capire si tratta di un vero sbattimento. La cosa migliore per certi animali almeno fino a quando non ci saranno stock di sauri da pasto "sicuri" e facili da reperire, resta la vita nel loro sacrosanto ambiente naturale.
                    JMO
                    EMa

                    Commenta

                    Sto operando...
                    X