annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Genetica base e Guida ai morph di Pantherophis guttatus

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Genetica base e Guida ai morph di Pantherophis guttatus

    Salve ragazzi
    Quelle passate, sono state settimane di duuuuuuro lavoro! C'è voluta tutta la mia infinita pazienza, determinazione , mille mail, programmi di grafica, dizionari di inglese, photoimpact, ftp, wordpress and so on.. Lol!


    Bando alle ciance, ho pensato di scrivere una guida online ai morph di Pantherophis guttatus (sapete quanto io li ami, sono praticamente il 98% della mia collezione..), interamente documentata fotograficamente, che raccoglie tutti (o quasi! Non potete immaginare quanti siano, ed è in costante aggiornamento!) gli oltre 100 morph e combinazioni mai nate finora!

    Tutte le immagini che vi troverete all'interno, sono state utilizzate con il consenso dei più grandi allevatori mondiali di Pantherophis guttatus. E` ora che anche noi cominciamo a documentarci seriamente, preparandoci a quello che verrà (perchè vedrete degli spettacoli, ve l'assicuro!) e senza doverci armare di vocabolario!!

    Conto di "farcire" la guida con articoli basilari di genetica, in modo da renderla ancora più completa. Per adesso, vi troverete tutto ciò che c'è da sapere sul Pantherophis guttatus, e le sue infinite colorazioni!

    Sperando possa tornarvi utile,


    Ilaria


    Guida ai morph di Pantherophis guttatus - di Ilaria Auletta
    Reptilery Italia Cornsnakes è su Facebook! ;)
    www.pantherophisguttatus.it

  • #2
    Up!
    Ieri ho terminato la prima scheda di "Genetica base", applicata al Pantherophis guttatus
    Spero possa tornarvi utile, e che risulti più facile districarsi in mezzo ai morph! ^___^
    La trovate sia all'interno della guida, che cliccando sul link qui sotto!

    Baci
    Ila

    La scheda di genetica base, applicata al Pantherophis guttatus
    Reptilery Italia Cornsnakes è su Facebook! ;)
    www.pantherophisguttatus.it

    Commenta


    • #3
      Sembra un bel lavoro, poi lo leggerò più approfonditamente e sai che se trovo errori...
      Spero quanto prima di vedere tutto questo anche su Elaphe.it.

      PS: Se aggiungi altro alla firma i tuoi post diverranno automaticamente 2 ogni volta.
      [I]Angelo Cabodi[/I]

      [URL="http://www.herpstore.it"]Herp Store[/URL], attrezzature, accessori, ed alimenti congelati per la terrariofilia.
      [URL="http://www.squamata.it"]Squamata[/URL], mostra mercato terraristica.
      [URL="http://www.squamata.it/mypages"]Squamata -mypages-[/URL], rettili, la nostra passione ed il nostro allevamento amatoriale.
      [URL="http://www.associazionelinnaeus.it"]Associazione Linnaeus[/URL], aiuta e sostieni la terrariofilia.

      Commenta


      • #4
        Agh, paura. Se trova errori non mi porta allo streex T_T

        Scherzi a parte, grazie!

        P.S: non ho capito il fatto della firma °-°
        Reptilery Italia Cornsnakes è su Facebook! ;)
        www.pantherophisguttatus.it

        Commenta


        • #5
          bellissima

          Commenta


          • #6
            indispensabile e bellissima

            Commenta


            • #7
              ciao, ho trovato un errore mi pare in quanto mi sembra vadano al contrario:

              Habitat: la vita in terrario
              Fino a circa 9/10 mesi di vita, è fortemente sconsigliato utilizzare terrari: date le ridotte dimensioni dei baby (dai 15 ai 25 cm alla nascita per neppure un centimetro di diametro) è molto facile che trovino vie di fuga in qualunque fessura, seppure all’apparenza piccolissima.
              Un esemplare baby va stabulato all’interno di un fauna box, delle dimensioni minime di 30×20×20 cm e che non abbia prese d’aria più grandi di 3-4 mm.

              Per un esemplare adulto, è consigliabile utilizzare un terrario di almeno 70×35×35cm, che abbia prese d’aria adeguate a non creare ristagno dell’aria, ma non troppo grandi da impedire il mantenimento di temperatura ed umidità: nella zona calda le prese d’aria dovranno essere posizionate in basso, in quella fredda in alto, in modo da creare un corretto ricircolo dell’aria.

              Commenta


              • #8
                Non è un errore!
                Ci sono varie teorie su questo argomento, alcuni allevatori usano questo metodo per le prese d'aria, altri il modo inverso.
                L'importante è che le prese d'aria siano sfalsate!

                Commenta


                • #9
                  io le ho fatte: calda in alto ,fredda in basso.... leggendo che l'aria fredda essendo più pesante entrasse per poi incontrare il tapettino, riscaldarsi ,salire ed uscire.
                  comunque se dici che vanno bene , basta che siano sfalsate mi tranquillizzi, mi stava venendo un colpo

                  Commenta


                  • #10
                    Se fai una ricerca nelle vecchie discussioni, ce ne sono tante che parlano di questo argomento!

                    Commenta

                    Sto operando...
                    X