annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

20 gradi in casa sono un problema?

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • 20 gradi in casa sono un problema?

    Ciao a tutti,

    mi sono letto un po' di discussioni qui sul forum riguardo la bruma, ma non sono riuscito a trovare qualcosa che mi chiarisca da ogni dubbio e cioè, se riguardo la mia situazione particolare, il mio ciliatus può andare incontro a qualche problema.
    Il mio cili ha un anno e 3 mesi (nato in agosto 2015) ed è stato finora sempre in salute e dotato di ottimo appetito, arrivando ad un peso di 37 grammi fino a una decina di giorni fa.
    Ora da ormai una decina di giorni, avendo in casa temperatura fissa oscillante tra i 20 gradi diurni ed i 19 notturni (che probabilmente diventeranno 18 nel periodo più freddo) ha praticamente smesso quasi del tutto di alimentarsi...giusto una leccata al pappone l'altra sera e basta; le blatte non le guarda nemmeno più e ho dovuto smettere di proporgliele visto che il giorno dopo erano nascoste da qualche parte nel box.
    Quello che vi chiedo è: come mi devo comportare? So che è normale questo rallentamento metabolico, ma è pericoloso per lui rimanere in tale situazione? Considerando che non avevo ancora intenzione di farlo riprodurre il prossimo anno pensavo di evitargli la bruma (anche considerando che è la mia prima esperienza con i ciliatus e quindi volevo prima diventare maggiormente pratico, anche per evitare errori di inesperienza).
    Appena l'oscurità cala il suo giretto per il box se lo fa, quindi non è di fatto in bruma. Non vorrei arrecargli problemi, soprattutto considerando che non mangiando non assume ovviamente le integrazioni solite (calcio+D3). Quindi stando così la situazione devo porre rimedio in qualche modo?

    P.S.
    Ultimo esame delle feci fatto a fine agosto e risultato ok.

  • #2
    Ciao Jonelet! strano che abbia smesso di mangiare, 20° è una temperatura ancora accettabile per i ciliatus... ma ci sono casi e casi. La diminuzione è stata repentina o la registri da un pò? l'inverno scorso lo hai riscaldato?
    37 g a 15 mesi è un buon peso, se ha sempre mangiato regolarmente ed appare in forma non mi preoccuperei più di tanto... certo dovrai tenerlo monitorato ed evitare di brumarlo per più di un paio di mesi.
    Nel caso non ti sentissi sicuro puoi sempre attaccare un tappetino, continuando ad alimentarlo... così controlli se è effettivamente quello il motivo dell'inappetenza.

    Comunque aspetta altri pareri!

    Commenta


    • #3
      Ciao WildIdea,

      Grazie per la tua risposta. Per rispondere alla tua domanda: l'anno scorso il ciliatus non era ancora con me (fa parte della famiglia solo da aprile di quest' anno) ma l'allevatore che me lo ha venduto (persona esperta ed affidabile) garantisce che e' stato tenuto al caldo come di consuetudine per tutti i suoi baby.
      Per quanto riguarda il brusco calo di appetito...Non è stato del tutto repentino, ma in circa tre settimane è passato dalle 4/5 blatte due volte a settimana (più pappone 1 alla settimana) al praticamente nulla di adesso. È Anche vero che in un solo mese le temperature in casa mia sono passate da 23/24 gradi a circa 20/19.

      Commenta


      • #4
        Molto probabilmente è stato avvertito il calo di temperatura. Se lo hai sempre alimentato cosi e lui appare in forma un pò di digiuno male non farà... in concomitanza all'abbassamento prova semplicemente a fare somministrazioni più sporadiche, un paio di volte a settimana tipo (pappone + insetti) oppure diminuendo il numero di insetti a pasto (es. 1-2 invece che 3-4) considerando che 20° non è una vera e propria bruma. E' la temperatura che dovrebbe restare in casa tutto l'inverno o pensi diminuirà ancora? se poi vuoi evitare digiuni, di tutti i tipi, rimane valido il discorso di aggiungere una fonte riscaldante.
        In ogni caso, fossi in te, lo peserei adesso (se non l'hai già fatto) e tra 10-15 giorni. Anche se mangiasse meno ma il peso rimanesse pressocchè invariato non mi preoccuperei più di tanto. In caso contrario rinnoverei l'esame delle feci.
        Ultima modifica di WildIdea; 07-11-2016, 17:01.

        Commenta


        • #5
          La temperatura di casa rimarrà pressoché quella in quanto termostatata automaticamente tra un minimo di 18 (poi magari ora che il termostato invia l'imput alla caldaia e il tempo che ci mette a scaldare, potrebbe anche scendere di un altro grado) ed i 20 gradi (che quando si cucina usando il forno a lungo o quando il sole batte sulla casa e fuori non è estremamente freddo arriva anche a 20° e mezzo o poco più).

          Seguirò quanto consigli calando la proposizione di cibo di conseguenza. Ieri sera gli ho lasciato nel box un tappino con del Repashi (così, giusto per vedere se cambiando un po' la dieta butta giù qualche boccone), ma non riesco ancora a capire se lo ha leccato o no (col pappone me ne accorgo perché rimangono le impronte delle leccate...col Repashi no).
          Proverò a tenere monitorato il suo peso e vedere se subisce o meno cali evidenti cominciando già da domani sera (a vista mi sembra sia ancora bello in forma).

          Commenta


          • #6
            Ciao Jonelet! è passata una settimanetta... ci sono novità?

            Commenta


            • #7
              Ciao Wild,

              Allora vi aggiorno: il peso, preso domenica scorsa in occasione della pulizia bisettimanale del box, era ancora stabile. Questa domenica lo pesero' nuovamente per tenere monitorata la situazione.

              Sabato scorso ha persino mangiato una blatta (le altre due le ho tolte la sera successiva visto che erano in giro per il box e non voglio creino disturbi vari al riposo del geco) e ha regolarmente evacuato due giorni dopo.
              Due sere da gli ho fornito altre tre blatte. Due le ho rimosse ieri sera...la terza non l'ho trovata quindi potrebbe averla divorata. Domani procedo alla pulizia del box quindi saprò se ha ricominciato ad alimentarsi, anche se a misura ridotta. Stasera gli fornisco anche il pappine, vedremo domattina se gli avrà dato qualche leccata.
              Comunque mi continua a sembrare in forma. Certo che la temperatura in casa si è abbassata un pochino, in quanto ormai di notte e per gran parte della mattinata è ferma sui 19 gradi.

              Commenta


              • #8
                Ei ciao! dai bene la situazione sia per lo meno stabile.
                Scusa non ho capito... quante volte a settimana lo alimenti?
                in ogni caso anche il cambio di pressione atmosferica influisce sul loro appetito ed attività; quindi ripeto, se il geco sta bene e non appare deperito semplicemente asseconderei il suo calo di appetito, diminuendo le razioni, e aspetterei che le temperature tornino ad alzarsi naturalmente: monitoralo e "tienilo tranquillo" fino a gennaio/febbraio.
                Ultima modifica di WildIdea; 22-11-2016, 19:05.

                Commenta


                • #9
                  Fino a due settimane fa lo alimentano in maniera ancora "standard" tre volte a settimana (2 a insetti e una a pappone), ma dalla scorsa settimana sono passato a due sole volte (una a insetti e una a pappone).
                  Ma gli insetti questa settimana manco se li è cagati di striscio...
                  vediamo se anche questo weekend il peso rimane indicativamente stabile.

                  Commenta


                  • #10
                    Ah...e mi è Anche sotto un dubbio (stupido io a non pensarci prima): che la temperatura segnalata sul termostato digitale di casa...
                    1) non sia precisisa come dovrebbe
                    2) nella Camera dove stabulo il geco possa essere un grado si due anche più bassa.

                    Rimedierò con l'acquisto di un caro e vecchio funzionale termometro da tenere vicino al box e capire meglio l'andamento della temperatura lì

                    Commenta


                    • #11
                      Beh si, l'attrezzatura idonea è fondamentale!
                      Fai sapere come procede... anche io sto diminuendo le dosi settimanali in questo periodo.
                      L'unica palla è che la temperatura ambientale non si mantiene costante (fa freddo per poi tornare caldo)... su quello possiamo fare poco. In ogni caso dicembre coincide con l'inizio del normale periodo di bruma, ergo se non fa calure improvvise il calo d'appetito è più che regolare.

                      Commenta


                      Sto operando...
                      X