annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

graziosi sauri del genere Sceloporus

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • graziosi sauri del genere Sceloporus

    é da molto tempo che cerco informazioni su questi piccoli iguanidi, ma trovo molto poco, probabilmente perché essendo molto comune sul suolo americano, li non é molto popolare il suo allevamento.
    Penso invece che come animali da terrario sarebbe possibile trarne grandi soddisfazioni, in quanto molto adattabili, anche per quanto riguarda convivenza con specie diverse (e qua qualcuno storcerá il naso, ma vabbé )
    Volevo chiedere se qualcuno ne sa qualcosa di piu, o potrebbe indicarmi qualche sito, anche in inglese, di interesse.
    Mi piacerebbe conoscere quali specie sono le piu colorate e quali sono le piu diffuse e facilmente reperibili in europa..


    http://gutt.sg.free.fr/Images/Sceloporus-M2.jpg

    Sceloporus magister

    http://coloherp.org/geo/species/SpePics/PicScma.jpg

    Sceloporus orcutti

    http://www.werc.usgs.gov/fieldguide/images/scorven.jpg

    Sceloporus smaragdinus

    http://www.travellog.com/guatemala/i...s/12SCELOP.JPG

  • #2
    spiacente se rispondo a un mio post, ma veramente nessuno ha mai tenuto degli Sceloporus??
    mi stupisco anche che pochissimi parlino di Anolis.... ci sono moltissime specie, ultracolorate..
    come mai i gechi sono piu famosi ?

    Commenta


    • #3
      Io ho uno sceloporus malachiticus che è esattamente uguale alla prima foto che hai postato. Per quanto ne so, questo genere di iguanidi si trova dalle parti dell'America centrale (Panama, Honduras,Costa Rica, Guatemala e così via) e vive in ambienti molto vari appunto perchè animale facilmente adattabile. Stanno bene nel caldo umido e amano luoghi ricchi di alberi (infatti sono arboricoli), si nutrono di insetti e sono ovovivipari. Adulti sono lunghi più o meno 20 cm.
      Da quanto ho letto e da quanto ho sentito dire, gli sceloporus sono amichevoli, purtroppo il mio è molto schivo. Il motivo penso sia legato a dove l'ho comprato, là era tenuto in una teca molto sporca e non mi stupisce che quando l'ho portato a casa aveva la gastroenterite!!! Poverino!

      Commenta


      • #4
        Un altro problema è che 99 su 100 gli esemplari venduti sono di cattura e questo li rende naturalmente schivi e diffidenti... almeno nelle prime settimane di vita inn terrario, l'essere allevati in coppia o meglio in piccoli harem li rende di solito più spavaldi. Il malachitico è una specie un po' particolare per l'ambiente più umido e freddo in cui vive, la maggior parte delle altre specie è invece legata a luoghi semidesertici o comunque a clima prevalentemente asciutto (e lo dimostra la loro oviparità).
        Non c'è in realtà molto da sapere sugli swifts, io ho comprato un libricino della TFH che a parte le foto dava ben poche info su di loro, liquidandoli come da noi si farebbe con delle comuni lucertole.... in effetti non ritengo che, fatta eccezione per il malachitico, più simile alla nostra lucertola vivipara, gli altri Sceloporus necessitino di condizioni di stabulazione molto diverse dalle nostre muraiole!
        Animali insoliti? Amici Insoliti!

        Commenta


        • #5
          Mi piacerebbe fare un bel terrario con sceloporus, qualche anolis e mabuya (mi sembra, quei scinchi lacertiformi con la coda blu e le striscie sul corpo..); dovrebbero vivere tutti nello stesso areale!
          Sta cosa di sminuire animali comuni, solo perché si vedono tutti i giorni mi sembra sbagliatissima, io stesso ho ottenuto moltissime soddisfazioni con le comuni podarcis muralis, che tra l'altro sono state le prime lucertole da me tenute in assoluto Mi ricordo come a 12 anni stavo ore e ore davanti al terrario a osservare il loro comportamento, sono divertentissime!!

          Commenta


          • #6
            Non ne capisco nulla a riguardo, ma mi intrometto giusto per indicarvi un articolo interessante su questa specie pubblicato mesi fa su Il Mio Acqaurio. Le coordinate sono: numero 46 del luglio 2002.

            Ciao
            Fab

            Commenta


            • #7
              Le Mabuja però sono africane o sbaglio? La specie a cui ti riferisci, la cui femmina mantiene una bella coda blu elettrico anche da adulta, è la M. quinquetaeniata margaritifer. Un paio d'anni fa ce n'erano parecchie a Longarone, non so se qualcuno si sia comentato seriamente nel loro allevamento. Tra l'altro sono una specie gregaria che ben si presta a riempire grossi terrari con decine di esemplari.

              Anche per me le muraiole sono state il primo amore tra i sauri... ormai è preistoria!
              Animali insoliti? Amici Insoliti!

              Commenta

              Sto operando...
              X