annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Feci liquide e muco

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Feci liquide e muco

    Ho seguito i consigli del libro sulle tartarughe terrestri: ho svegliato la mia tartina (ha circa 7 anni) il 14 marzo (ha dormito in una scatola di cartone per tutto l'inverno a temperature dai 5 a 10 gradi) e l'ho messa in un terrario (sul fondo carta di giornale e una serpentina per riscaldare solo una parte del fondo), in attesa che le temperature si stabilizzino, così potrò trasferirla in giardino. Tutte le mattine la metto in poca acqua tiepida per farla bere (da sola non va nel contenitore) e le do insalata, mela e pomodoro. Mangia, perchè l'insalata sparisce e il resto è sbocconcellato.
    Ora il problema è questo: ieri sera sul giornale c'era una macchia marrone, come feci liquide, e stamattina nell'acqua ha "rilasciato" come del muco bianco e filaccioso.
    Non mi sembra normale, sono un po' preoccupata. Aiutatemi!
    Grazie.
    Ely

  • #2
    non so aiutarti per quanto riguarda i problemi alle feci... per fortuna non ne ho mai avuti con le mie tarte, e forse sbagliando non mi sono mai informata in merito... vedrai che qualcuno più esperto ti risponderà.
    MA volevo chiederti: perchè hai "svegliato" la tartaruga? non puoi svegliarla TU!!!
    la dovevi tirar fuori non appena la sentivi muovere... mettendola nel terrario riscaldato da un giorno all'altro hai rischiato che ti morisse! accellerando così all'improvviso il metabolismo, hai rischiato di farla dimagrire nel giro di 15 giorni!!! spero che la tua tarta mangi e soprattutto beva adeguatamente. stagli dietro con la nutrizione. e ti raccomando, l'anno prossimo aspetta che sia lei a svegliarsi! Poi la metterai in terrario partendo da temperature bassissime (15°C) per poi aumentare nel giro di un mese o 45 giorni fino ad arrivare anche ai 30°C, monitorando però nutrizione e comportamento...
    un saluto Miriam, perdonami se non ti sono stata utile per il problema "cacchina"!

    Commenta


    • #3
      Grazie Miriam.
      Appunto ho seguito i consigli del libro, che dice che si può interrompere il letargo se si nota qualcosa che non va. Io cominciavo a trovarla ai vari lati della scatola, perciò camminava ed era la settimana che qui ha fatto un caldo anomalo. Sempre come dice il libro, l'ho tolta dalla scatola e l'ho messa in poca acqua tiepida per farla bere e svegliare del tutto. Poi l'ho messa nel terrario e tutto mi è sembrato andasse bene fino ad ieri.......

      Commenta


      • #4
        probabilmente si stava svegliando dal letargo... e quella settimana "anomala" come temperatura ha svegliato un po' tutte le tarte...
        La procedura che hai seguito è corretta, credevo che l'avessi svegliata da un giorno all'altro, mentre la poverina dormiva apatica credevo l'avessi presa e risvegliata di botto!!!
        Se è così non ci son problemi, quindi stai tranqui! Spero di non averti allarmata

        Commenta


        • #5
          Non ne sono sicuro ma potrebbe anche essere che le normali attività intestinali siano riprese espellendo quello che era rimasto... io non me ne intendo ma ho letto su qualche forum che si possono verificare cose del genere...

          Commenta


          • #6
            si come dice serpico può essere normale,le prime feci che fanno dopo il letargo fanno letteramente schifo!ci vuole un po di tempo perchè tornino alla normalità, nelle tarte il tragitto intestinale è molto lento

            Commenta


            • #7
              confermo: al risveglio l'intestino ci mette un po' a ripartire... per si e per no somministra cibo "asciutto": evita la frutta e metti della paglia sterile sul fondo (io uso quella per i conigli nani); in pratica nel papocchio che fanno mentre mangiano ingoiano pue alcuni fili di paglia che le aiuta a "dare consistenza" alle feci e a pulire lo stomaco e l'intestino...
              e controlla bene per il muco: scola pure all'asciutto?

              Commenta


              • #8
                (se per la paglia da mettere nel rifugio vado dal vicino e chiedo che me ne regali un po' non va bene?Dev'essere sterile?...forse per le tarte presunte malate?)

                Commenta


                • #9
                  più che la paglia bisogna dare il fieno

                  Commenta


                  • #10
                    sisìsisì... è fieno... mi sono sbagliato ma ci siamo capiti... io uso quello friskis per i conigli nani e simili: una balletta costa tipo un eurino e mezzo o giù di lì e ci tiri un anno...

                    Commenta


                    • #11
                      Neanche a farlo apposta "qualcuno" ha appena portato a casa un coniglio nano (qui ormai dove ti giri trovi bestie ) con relativo fieno, così ne metterò un po' alla mia tarta e vediamo se la situazione migliora: infatti le feci oggi erano un disastro e stamattina ancora un poco di muco nell'acqua. Però lei mi sembra stia bene, è vispa e cammina veloce, le ho fatto fare un giretto in giardino.
                      Ma le erbe di campo, va bene qualunque cosa o è meglio lasciare stare se non si conoscono? (io riconosco solo la cicoria).

                      Commenta

                      Sto operando...
                      X