annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Testudo Horsfieldi terrario e allevamento

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Testudo Horsfieldi terrario e allevamento

    Ciao a tutti, mi sono da poco iscritto a questo forum che reputo semplicemente meraviglioso.

    Avrei delle domande da porvi. A breve mi arriverà una Testudo Horsfieldi, ho già un terrario di 80x40x50 dove tenerla. Mi hanno detto che starà sui 5/7 cm. Essendo di queste dimensioni che età può avere? Volevo anche dei consigli sul terrario: che substrato mi consigliate, anche in funzione del fatto che l'umidità deve restare bassa? Come posso tenerla bassa? Intorno a quali valori (40-50 %???) ? Posso mettere due piante grasse (quelle senza spine) nel terrario? Per il riscaldamento (sia diurno che notturno) una lampada ad infrarossi è ok? Di quanti Watt? Una lampada UV-B del 8% può andare? Cosa mi consigliate per l'alimentazione? Che temperatura è cosigliabile avere nel terrario nel punto caldo? E in quello più fresco?

    Scusatemi per la valanga di domande, ringrazio anticipatamente chi avrà la volontà e la pazienza di rispondere a tutte queste domande.

  • #2
    ciao inizia col leggere qua e poi se hai ancora dubbi chiedi pure
    http://www.sanguefreddo.net/tartarug...e-testudo.html
    scheda allevamento Testudo Horsfieldii
    Testudo Horsfieldii o Agrionemys Horsfieldii

    Commenta


    • #3
      Ottimo ora non ho più dubbi per quanto riguarda l'alimentazione.Purtroppo non ho un recinto dove metterla quindi opterò per il terrario.Solo alcune cose non mi sono ancora chiare, non essendo scritte nelle interessantissime guide che mi hai cosigliato...
      Che substrato mi consigliate, anche in funzione del fatto che l'umidità deve restare bassa?Posso mettere due piante grasse (quelle senza spine) nel terrario? Per il riscaldamento (sia diurno che notturno) una lampada ad infrarossi è ok?

      E grazie mille per la risposta!

      Commenta


      • #4
        Scusa ma terresti una horsfieldii per sempre in terrario? Le hors si adattano benissimo ai nostri climi, in natura fanno un letargo molto lungo e in terrario lo salterebbe completamente!
        Mi sa che come al solito chi le vende finge di nulla e dice che sono esotiche

        Commenta


        • #5
          Si mi hanno detto che dentro può stare per tutto l'anno e che l'estate può anche stare fuori...però non ho un posto fuori dove metterla...

          Commenta


          • #6
            Mi dispiace Lords, non è colpa tua se i negozianti raccontano bufale per vendere. So che dicono che possono stare tutto l'anno in terrario me invece non è così, ne soffrono e parecchio anche. Vivono se si riesce a ricreare un habitat uguale a quello in natura e non è facile, però direi che più che vivere sopravvivono ed i rischi legati ai letarghi saltati sono altissimi.
            Diversa è la questione delle esotiche vere (pardalis, sulcata, nigra, elegans eccetera) che in natura non fanno letargo e in estate possono e devono stare fuori mentre nei mesi più freddi devono star dentro per via del clima.
            Le hors in natura hanno un clima freddo, molto freddo ed asciutto.
            Consigli per il terrario posso solo dirti che deve essere aperto sopra per evitare la formazione di umidità (deleteria per questa specie), però se proprio non hai spazio fuori e non potrai mai darglielo io prenderei seriamente in esame l'idea di venderla a qualcuno che abbia il posto per darle una sistemazione adeguata

            Commenta


            • #7
              Capisco...il negoziante mi sentirà ...grazie delle delucidazioni...forse l'estate potrei metterla sul balcone...gli posso creare un bel recinto...che ne dite? Il problema sarebbero i letarghi che non so dove effettuarli...

              Riguardo il terrario: io volevo metterci 2 piante grasse (senza spine), ho letto in giro che le piante aumentano l'umidità e quindi non dovrei, ma poi ho pensato che essendo grasse e quindi necessitando di pochissima acqua ogni 7-10 giorni potevano starci...che ne dite?

              Commenta


              • #8
                Non riesci a realizzare un terrario stabile in terrazza?
                Il substrato più naturale è roccioso/sabbioso con percentuale di terriccio bassa.
                [I]Lontano dalla luce è l'ineffabile splendore. Mostro oscuro è colui che,affiorando dal buio, vedrà il riflesso della sua anima malvagia[/I]

                Commenta


                • #9
                  Quanto è grande sto terrazzo? Se riesci a mettere la rete su tutte le sbarre per evitare che cada di sotto, e a creare ancora un'altra area di almeno 2-3mq mettendo terriccio, la soluzione potrebbe non essere proprio malaccio...
                  Mettendole in terrario saresti tu stesso a vederle strette, battono continuamente sui vetri cercando di uscire, per non parlare di quanto sporcano, non tanto ora, ma quando saranno 15-20cm!

                  Commenta

                  Sto operando...
                  X