annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

consiglio su nuovo acquisto...

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • consiglio su nuovo acquisto...

    più che una richiesta di aiuto, questa è una richiesta di pareri
    sono indeciso se allevare tre specie di tarte completamente diverse, me vorrei sceglierne una,

    carettochelys insculpta
    terrapena carolina
    geochelone platynota

  • #2
    se hai lo spazio.............e non poco.......... io consiglio ASSOLUTAMENTE carettochelys insculpta
    sono ancora dispiaciuto di averla data via!!!!!!!!!

    Commenta


    • #3
      Vai su www.rettilario.cjb.net forum tartarughe dove un utente ti ha risposto in modo direi molto esuriente.

      tartapiero

      Commenta


      • #4
        cavoli.... certo scelta ardua!
        è come dire... allevo una papera, una tigre... o un elefante?
        La terrapene senz'altro è quella più "accessibile", ache se relativamente delicata come tartaruga.
        Ma hai abbastanza esperienza con le tarte? Ma che specie di tarte allevi???

        Commenta


        • #5
          io allevo hermanni, horsfieldi e geochelone sulcate (per ora non le tengo ancora io)

          lucatarta ha scritto:
          se hai lo spazio.............e non poco.......... io consiglio ASSOLUTAMENTE carettochelys insculpta
          sono ancora dispiaciuto di averla data via!!!!!!!!!


          tu dove la tenevi? era già diventata grandina?

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da zorbox
            io allevo hermanni, horsfieldi e geochelone sulcate (per ora non le tengo ancora io)
            cosaaaaaaa???????????????
            se veramente avessi letto cose sul loro allevamento, sapresti di che animali particolari stai parlando!
            teoricamente le "hermanni" non si allevano... ma specie se sono in giardino "vivono" con noi!
            Le horsfieldii sono un po' più delicate.... ma non danno molti problemi a patto che non si esageri con l'umidità!
            Le sulcata NON le gestisci tu a quanto ho capito!
            e vuoi passare a quel tipo di tartarughe?
            io tengo attualmente
            Trionyx ferox
            Tronyx spiniferus
            trachemys
            pseudemys
            graptemys
            crysemys
            testudo marginata adulti e baby
            testudo hermanni hermanni adulti e baby
            testudo hermanni boettgerii adulti e baby
            un subadulto di geochelone carbonaria
            una coppia di indotestudo elongata
            un totale di "n" esemplari

            ED IO MI SENTO IGNORANTE IN MATERIA!!! non mi sognerei mai di passare a specie così particolari!


            certe volte le persone si "fregiano" della dicitura allevatore esperto con troppa leggerezza e si sentono pronti a fare il passo decisamente più lungo della gamba, passando in questo caso a specie (ad esclusione delle terrapene) RARE, DELICATE e di DIFFICILE GESTIONE come la platynota... con estrema facilità!!!

            Commenta


            • #7
              Zorbox, se ti piacciono le tarte come le carettochelys... "accontentati" delle trionyx! son veramente belle e danno soddisfazione! Vedi il post tartarughe a guscio molle che ha tutte le info per il loro allevamento!

              Commenta


              • #8
                Beato te che puoi permetterti una piscina in casa fortemente riscaldata e magari un po' salmastra... visto che questo e' quello che richiedono comunque sul nuovo numero di reptilia inglese che uscira' c'e' un bell' articolo scritto da una persona serissima su questi stupendi animali.... da non perdere...

                Commenta


                • #9
                  x zorbox
                  la mia l'ho ceduta quando era circa 12cm perchè pur avendo lo spazio mi sono reso conto che mi avrebbe "rubato" spazio utile per molte altre tarta.
                  comunque rimango convinto che se si ha lo spazio idoneo e le conoscenze sono forse le piu belle tarte che esistono, per cui tu debba essere incoraggiato!!!!!
                  nella mia limitata esperienza ti posso dire che non mi aveva dato nessun tipo di problema al contrario delle trionyx!!!

                  Commenta


                  • #10
                    Assolutamente non era mia intenzione fare ironia ma davvero invidia nei confronti di chi puo' permettersi delle strutture di allevamento non indifferenti...

                    Un solo appunto, per allevare tartarughe cosi' impegnative e di cui in natura si sa moolto poco non basta leggere "Guida alle tartarughe acquatiche" (che comunque resta un bellissimo libro...)

                    Commenta


                    • #11
                      reda mi hai tolto le parole di bocca!nessuno dice che non hai esperienza,ma il tuo modo di fare mi fa credere che vuoi dimostrarlo per forza,anche a costo di trasgredire al copyright

                      Commenta


                      • #12
                        io non intendevo violare il copyright, mi sembrava che quello che ho scritto richiudesse un po le info generali per l' allevamento, ci sono tante eccezioni e piccole regole che possono essere imparate anche grazie all' allevamento di altre specie acquatiche.

                        cmq mettiamoci una pietra sopra e ricominciamo da zero, ok?

                        Commenta

                        Sto operando...
                        X