annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

tartarughina d' acqua da salvare

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • tartarughina d' acqua da salvare

    salve a tutti,
    mi presento.. mi chiamo chiara, ho 24 anni, abito a roma e in toscana (faccio avanti e in dietro). mi sono registrata soltanto ieri. non ho trovato una sezione nel forum apposita alle presentazioni, quindi lo faccio qui. vi scrivo perche ho bisogno di un po di consigli e soprattutto di sostegno morale.
    due settimane fa ho trovato due tartarughine d acqua, trovato forse non e' la parola giusta, sono andata per una settimana a casa di una signora per una ristrutturazione, e in bagno, in una piccola vaschetta, c erano queste due tartarughine. io non ho mai desiderato avere delle tartarughe, e sinceramente non sapevo niente al riguardo, ma si vedeva che erano malate, soprattutto una. ho fatto delle ricerche su internet e ho capito che vivevano in pessime condizioni, acqua fredda, poco spazio, l'acqua raramente cambiata, e hanno mangiato solo gamberetti secchi per tutti questi anni. e cosi quando la signora mi ha fatto capire che non gli interessava e che se le prendevo io li faccevo un piacere, le ho portate a casa mia.
    le ho subito portate dal veterinario, una l'ho curata io, ha ricominciato a mangiare, si muove tantissimo, prima era sempre immobile, e gli occhi si sono riaperti.
    il problema e' l altra bisognava dargli le gocce ma lei si rifiuta di aprire la bocca quindi il giorno dopo sono tornata dal veterinario e l'ho lasciata dieci giorni alla clinica per rettili dove gli hanno fatto le punture, non voleva proprio aprirla quella bocca! sono andata a prenderla 3 giorni fa ma non sta tanto meglio... mi fa una pena. non mangia. gli occhi sono ancora gonfi. non galleggia piu come prima, pero insomma.. le zampe di dietro tendo a non toccare proprio terra.. non so cosa fare! spero veramente che guarisca. sono delle graptemys.
    ho un po di domande per voi, le scrivo domani, si e' fatto tardi.
    grazie in anticipo.

  • #2
    Che dire,ti sono soldidale!
    L'unica cosa che puoi fare è stabularle nel migliore dei modi
    http://www.sanguefreddo.net/tartarug...chemys-co.html
    [I]Lontano dalla luce è l'ineffabile splendore. Mostro oscuro è colui che,affiorando dal buio, vedrà il riflesso della sua anima malvagia[/I]

    Commenta


    • #3
      ma il veterniario è esperto in rettili??? che cure gli ha fatto per 10 giorni che non è migliorata per niente?

      Commenta


      • #4
        Se la polmonite (di solito il galleggiamento scoordinato è dovuto proprio a problemi all'apparato respiratorio) è in una fase avanzata, a volte purtroppo nemmeno la terapia antibiotica ha efficacia.
        Se invece l'altra tartaruga ha ripreso vigore e si sta rimettendo, stabulala al meglio e nutrila abbondantemente e correttamente, dovrebbe guarire del tutto aiutata anche dalla bella stagione in arrivo.

        Commenta


        • #5
          ciao grazie delle vostre risposte. la cura con gli antibiotici probabilmente non e' bastata perche chi sa da quanti mesi stava in queste condizioni, con gli occhi ridotti cosi e il galleggiare... sinceramente e' un miracolo che siano sopravvissute per quasi 10 anni in quel bagno!!! il veterinario era un esperto di rettili e animali esotici.
          la mia prima domanda per voi riguarda i sensi.. io ho due cani, anzi mi correggo un lupo cecoslovacco e un cane e so bene che il cibo, me o qualsiasi cosa, lo trovano grazie all odore e al rumore.. insomma l uso degli occhi e' secondario e poi vedono molto meglio gli oggetti in movimento che quelli fermi. ma non so niente delle tartarughe.. quando metto il cibo nell acquario lo vedono o sentono l odore, cosa e' piu importante? lo chiedo visto che non ci vede niente..
          la seconda invece riguarda la fragilita della bocca e della mascella... lo chiedo perche devo dargli delle gocce di vitamine e non apre quasi mai la bocca e non voglio fargli male.
          grazie

          Commenta


          • #6
            I sensi maggiormente utilizzati dalle tartarughe nella ricerca del cibo sono la vista e l'olfatto, grazie anche ad un organo sensoriale chiamato "di Jackobson". Pertanto, una tartaruga con gli occhi infiammati e quindi chiusi presenterà delle difficoltà a trovare il cibo; sarebbe meglio metterglielo direttamente davanti al muso, in modo tale che l'olfatto la aiuti a capire che si tratta di materiale commestibile. La somministrazione di vitamine per bocca secondo me sarebbe da affidare ad un veterinario esperto, perché se non si ha abbastanza pratica si possono provocare lussazioni o fratture, specie in animali probabilmente affetti da carenza di calcio nell'osso dovuta ad alimentazione inadeguata come nel tuo caso.

            Ricapitolando, devi fornire molto calore alle tartarughe, mettendole in un ampio contenitore munito di termoriscaldatore (T dell'acqua: 25°C). Contemporaneamente, allestisci una zona emersa su cui puntare una lampada UVB e una lampada SPOT riscaldante, misurando con un termometro la temperatura sotto la lampada che dovrebbe attestarsi sui 30°C. Metti un filtro per garantire un'acqua il più pulita possibile, e fornisci alimenti sostanziosi, vitaminici e di qualità, possibilmente freschi o surgelati.

            Commenta


            • #7
              allora...provo ad aiutarti anche se poi ti diranno tutto i piu esperti...
              la vista delle tartarughe dovrabbe esser abbastanza buona,ci sono teorie discordanti su alcune particolarità della vista ma sicuramente riescono a distinguer le forme e a veder eventuali predatori in movimento(eccetto uccelli)...quindi suppongo anche il cibo.Inoltre si può notare come alcune siano attratti da colori come il rosso o il blu.
              L'udito non so se molto sviluppato ma dovrebbero captare ogni tipo di vibrazione sia in acqua che in terra.L'olfatto dovrebbe esser uno dei sensi piu sviluppati tanto da consentir di individuare il cibo anche in acque di paludi("sporche")in cui la visuale è fortemente compromessa.
              per quanto riguarda la bocca credo(o almeno le mie fanno cosi) che toccandola e strofinandola un pò loro stesse tendano ad aprirla per provar a "mordere" ed allontanare "l'aggressore" senza il bisogno di forzarla.
              I piu esperti mi correggeranno se sbaglio....altrimenti proverò ad informarmi e ti farò sapere.


              scusa cardisomacarnifex....non avevo visto la tua risposta
              Ultima modifica di kite; 30-03-2011, 14:46.

              Commenta


              • #8
                grazie per le vostre risposte

                e' cosi frustrante io ho comprato tutto. hanno tutto quello che serve ma lei continua a non mangiare!!!!! mi fa cosi pena, e mi sento cosi impotente. se tra due giorni non ha ancora mangiato la riporto in clinica e gli fanno la flebo o qualcosa del genere.. giusto?

                ho un altra domanda che invece riguarda l altra quella che e' guarita, lei ha ricominciato a mangiare e sembra che non gli basti mai (ho comprato pesci piccoli d acqua dolce interi, radicchio e larve di zanzara) e quindi mi chiedevo se le tartarughe mangiano finche hanno fame e poi smettono o sono come gran parte dei cani che mangierebbero fino a scoppiare?
                grazie ancora per il vostro tempo. chiara

                Commenta


                • #9
                  Non devi assolutamente nutrirla seguendo il suo "appetito", rischieresti di sovralimentarla e di causare involontariamente delle indigestioni. Mi spiego meglio: in natura le tartarughe fanno molta difficoltà a reperire il cibo, che è raro e sparpagliato su aree più o meno vaste. Pertanto, durante la loro evoluzione, la selezione naturale ha spinto verso un "appetito" intenso e pressoché perenne, che garantisce agli animali la necessaria intraprendenza e la voracità che risultano fondamentali per impegnarsi appieno nella ricerca del cibo, per "ingozzarsi" il più possibile non appena lo trovano, in attesa del prossimo pasto, che potrebbe arrivare dopo molti giorni e molta fatica. Inoltre, il loro metabolismo si è evoluto per assorbire al massimo le calorie contenute nei cibi, proprio perché il cibo stesso non si trova sempre e con regolarità, e qundo c'è va sfruttato efficientemente.
                  In cattività, ovviamente, il cibo è presente sempre e in grandi quantità, però le tartarughe continuano comunque a seguire questo istinto geneticamente determinato, rischiando l'obesità, indigestioni, problemi epatici, ecc., proprio come le persone che mangiano troppo. Per garantire la salute dell'animale, è allora bene dare da mangiare solo una volta al giorno (agi adulti anche a giorni alterni, o meno) in quantità tali da poter essere consumate in pochi minuti, diciamo un pezzo di cibo grande più o meno come la testa della tartaruga.

                  PS: sono contento che una si sia ripresa al meglio, sull'altra però nutro poche speranze, come ti ho detto la polmonite se presa in ritardo può essere molto rognosa. Comunque, non arrenderti.

                  Commenta


                  • #10
                    grazie tanto cardisomacarnifex. questa informazone mi e' molto utile. quindi non devo farmi ingannare da quello sguardo che dice: "tutto qui. gia finito il pesce!!". gli do da mangiare un giorno si, un giorno no. pensavo di sbagliare le dosi dei pasti, invece il problema e' soltanto che se fosse per lei mangerebbe tutto il tempo!! continuo cosi allora, sensa sensi di colpa.
                    per quanto riguarda l altra non mi arrendo, anche se anch io sono poco fiduciosa. non hanno ancora un nome.. aspetto di vedere se ci sono speranze che il maschio guarisca (credo che sia un maschio perche ha le unghie piu lunghe e ed molto piu piccola 8cm).

                    Commenta


                    • #11
                      oggi, come chiesto dal veterinario, ho iniziato una cura per gli occhi, un collirio con del antibiotico dentro. ora come ora i suoi occhi sembrano, quello sinistro un pallone bianco, quello destro un pallone piu grande rosso e bianco!! speriamo bene.
                      oggi sono piu fiduciosa, il collirio e' facile da mettere, e in piu passa molto tempo in acqua, prima stava sempre fuori, giorno e notte. credo che sia una cosa buona.. non ne sono sicura, ma credo di si.

                      Commenta


                      • #12


                        Uploaded with ImageShack.us

                        Commenta


                        • #13
                          Non è messo benissimo quell'occhio, speriamo bene. Mi raccomando, cura tantissimo l'igiene dell'acqua, deve essere sempre pulita.

                          Commenta


                          • #14
                            si sta messo proprio male. ho appena letto in un libro che le graptemys sono particolarmente sensibili all acqua sporca. ho appuntamento sabato mattina dal veterinario per una "nutrizione forzata".
                            volevo sapere quanto e' forte una tartarugha, cioe devo mettere una rete per non farle scavare la devo comprare di plastica o di ferro?

                            Commenta


                            • #15
                              Dunque, intanto complimenti per quello che hai fatto, è assolutamente meritorio!
                              Poi, qualche altro suggerimento:

                              1-Se le due sono in questo stato pietoso da anni e sono malcresciute, direi che tutto quel che hanno bisogno di fare è recuperare il tempo perso e MANGIARE. Ricominceranno a crescere come razzi. Per cui, nutrile sì a giorni alterni, ma lasciale mangiare per almeno mezz'ora tutto quel che vogliono ingollare. La regola del non sovralimentare le tartarughe vale per animali ben stabulati e senza problemi

                              2-Quella inappetente e con gli occhi chiusi ha bisogno di poter riaprire gli occhi, più che di essere ingozzata a forza, appena starà abbastanza bene da riaprire gli occhi mangerà da sola, si spera. Il mio consiglio è di ALZARE LA TEMPERATURA dell'acqua. Portala tranquillamente attorno a 28-29C°. Ancora una volta, questo è un valore un pò alto per animali sani, ma è molto utile nelle vasche curatoriali.

                              In bocca al lupo!
                              Simone
                              "Io amo gli animali. Da bambino avevo un acquario. Ma, nonostante cambiassi l'acqua ogni giorno, mi morivano tutti i criceti."
                              Il Ratman

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X