annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Norme detenzione e allevamento degli animali esotici

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #91
    Mi son fatta stampare solo le due pagine che mi riguardavano, nell'incontro con l'ASL c'era scritto a scopo personale (o privato o simili) E/O commerciale. Se non ti fidi di ciò che dico le chiedo se mi manda anche quello che mi ha dato a me.
    Ad ogni modo potete contattare la vostra ASL anche a scopo informativo per confrontare ciò che mi è stato detto con la vostra, basta andare sul sito dell'asl e cercare animali esotici o servizio veterinario.

    Secondo voi è contestabile in regione il fatto che le misure richieste a scopo personale e commerciale siano le stesse? Devo assumere un avvocato per risolvere questo schifo di situazione?! Ho fatto fare dei preventivi da alcuni artigiani e la teca grande la metà di quello che vuole l'asl sta sui 1.000€, sto provando a vedere di farla da sola ma posso solo progettarla, sul piano pratico non sono un granchè come artigiana..

    Commenta


    • #92
      Capiamoci un attimo: tu sei privata o negoziante?
      Quali sarebbero ste misure a cui dovresti sottostare?
      NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

      Commenta


      • #93
        Io sono un privato ho avuto un problema col venditore e son finita a denunciare il possesso all'ASL.
        L'asl mi ha bracconata per farmi pagare la tassa per la domanda di detenzione e al colloquio - dov'ho presentato la domanda, la ricevuta di pagamento della tassa, la marca da bollo, la planimetria della teca con dettaglio degli elementi interni/decorazioni - oltre ad informarsi su quanto conosco questi animali (pogona vitticeps) mi ha dato le tabelle per la corretta detenzione degli animali.
        Una volta presentata la domanda verrà sottoposta alla commissione tecnica regionale, dopodichè l'ASL mi chiederà un colloquio in casa mia per vedere le strutture di detenzione e lo stato di salute degli animali. Solo dopo saprò se posso o non posso tenerli.

        Le misure datemi sono appunto una base di 200*100 centimetri ed un'altezza minima di 2 metri. Le misure minime richieste sono quindi 200*100*200. Più tutte le altre assurdità che mi chiedono. Tra l'altro rileggendo bene i documenti ho trovato scritto che le misure della tana (o rifugio) devono essere aggiunte a quelle appena dette -.-' perchè lo spazio non è sufficiente sai...

        - - - Updated - - -

        Aggiornamento: nessuno di noi ha letto bene il file.
        La ragazza mi ha risposto di guardare bene il file infatti a pagina 5 possiamo leggere:

        "COMMISSIONE TECNICA ANIMALI ESOTICI REGIONE LAZIOL. R. 89/90, "Norme sulla detenzione, l'allevamento e il commercio di animali esotici"
        REQUISITI MINIMI DELLE STRUTTURE DI DETENZIONE,
        A SCOPO PERSONALE E/O PER ALLEVAMENTO, PER GLI ANIMALI ESOTICI"

        Così come a pagina 7, 18 e tutti le pagine dove inizia una tabella..

        Commenta


        • #94
          "COMMISSIONE TECNICA ANIMALI ESOTICI REGIONE LAZIOL. R. 89/90, "Norme sulla detenzione, l'allevamento e il commercio di animali esotici"
          REQUISITI MINIMI DELLE STRUTTURE DI DETENZIONE,
          A SCOPO PERSONALE E/O PER ALLEVAMENTO, PER GLI ANIMALI ESOTICI"
          ma è in contrasto con quanto scritto in prima pagina...se non sanno scrivere non è colpa nostra.
          Senti un avvocato e chiedi un parere se vuoi

          Ad ogni modo potete contattare la vostra ASL anche a scopo informativo per confrontare ciò che mi è stato detto con la vostra, basta andare sul sito dell'asl e cercare animali esotici o servizio veterinario.
          io abito il Lombardia...
          Ciao, Gabriele

          Commenta


          • #95
            Sarebbe colpa vostra solo se foste nella commissione tecnica...!

            Non è in contrasto, sono solo più brevi.
            Per uso commerciale i sauri (pag. 2) necessitano di dimensioni minori.

            In lombardia probabilmente saranno diverse, il ragazzo che chiedeva per l'allevamento era del Lazio.

            Commenta


            • #96
              non hai capito...se la prima pagina dice "solo commerciali" e la quinta dice "privati" chi ha redatto quel regolamento ha fatto un errore che lo rende impossibile da attuare.,
              Tu chiedevi
              Devo assumere un avvocato per risolvere questo schifo di situazione?
              io rispondevo
              Senti un avvocato e chiedi un parere se vuoi
              poi facci sapere cosa ti dice
              Ciao, Gabriele

              Commenta


              • #97
                Non ho capito dov'è l'errore, la prima tabella vale praticamente per chi ha gli animali per venderli, quindi non può tenerli più di 90 giorni, il restante è per gli allevatori a prescindere che essi lo siano a scopo affettivo o lucrativo perchè tengono gli animali per più di 90 giorni..

                Commenta


                • #98
                  L'errore che ti fa notare Mono e' proprio nell'intestazione, se scrive "COMMERCIALI" io automaticamente lo straccio e me ne disinteresso (ovviamente se non rientro nella definizione di "commerciale").
                  Il documento e' comunque fatto "ad cazzum"...
                  NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

                  Commenta


                  • #99
                    Già dalle dimensioni richieste si capisce che è fa sto documento ma ripeto dovrebbe consegnartelo l'asl durante il colloquio.
                    L'ho pubblicato perchè a pagina 1 si è fatta un po' di confusione prima son stati dati i paramentri dei negozi, poi si è detto di moltiplicarli per tre per il privato...beh non era proprio esatto.

                    Commenta


                    • Interessante perche' alla pagina 7> http://www.aslrma.com/auslromaa/imag...li_esotici.pdf si parla di registro di carico e scarico per il commercio di animali esotici.

                      Commenta


                      • Ragazzi, io sono allevatore di api regine , sciami e naturalmente produco miele. La normativa all'inizio era allucinante. non voglio andare off topic e arrivo al dunque. L'unico modo per modificare in meglio la normativa è questo:

                        -organizzare convegni prezzo i vari istituti zooprofilattici regionali (es http://www.izslt.it/izslt/ )se andate in basso c'è l'unita operativa apicoltura, l'abbiamo creata noi tramite le associazioni un paio di anni fa.. medici e responsabili asl a braccetto con le associazioni e i ricercatori dell' izslt.

                        ogni regione od ogni 2 regioni hanno il proprio istituto zooprofilattico sperimentale, sono loro che istruiscono i dirigenti delle varie asl locali. l'asl in italia è diretta da persone che hanno vinto il concorso 20 anni fa e fanno grandi cose con bovini,ovini galline ecc ecc,, per il resto lasciamo perdere.

                        alcune regioni hanno gia istutiti con referenti esotici, http://www.izsto.it/index.php/centri...nimali-esotici vedete se organizzano qualche convegno , di solito sono sulla lotta ai parassiti o sulle malattie e fatevi avanti.

                        noi con le api abbiamo risolto, siamo noi apicoltori che facciamo la normativa ora. però le domande in regione poi le deve presentare qualche associazione riunita.. il singolo non se lo filano

                        - - - Updated - - -

                        Originariamente inviato da napoleone Visualizza il messaggio
                        Interessante perche' alla pagina 7> http://www.aslrma.com/auslromaa/imag...li_esotici.pdf si parla di registro di carico e scarico per il commercio di animali esotici.
                        su come compilare i vari registri vi posso aiutare.. in pratica vi danno dei registri con i timbri dell asl in cui dovete scrivere gli alimenti somministrati, calcio, d3 ecc ecc con i numeri di lotto di tutto quello che ne ha uno, poi carico e scarico sia degli animali che dei prodotti per pulire e medicinali; un registro delle analisi e molto probabilmente metteranno una data fissa in cui bisogna mandare un foglio con il numero e nome degli animali detenuti, da inviare sia allo scadere della data che quando per esempio si incrementa del 10% (copio quello che hanno modificato con le api) una volta sistemato tutto, preparatevi a costruire rack antonius solo per le scartoffie.

                        Commenta


                        • su come compilare i vari registri vi posso aiutare.. in pratica vi danno dei registri con i timbri dell asl in cui dovete scrivere gli alimenti somministrati, calcio, d3 ecc ecc con i numeri di lotto di tutto quello che ne ha uno, poi carico e scarico sia degli animali che dei prodotti per pulire e medicinali; un registro delle analisi e molto probabilmente metteranno una data fissa in cui bisogna mandare un foglio con il numero e nome degli animali detenuti, da inviare sia allo scadere della data che quando per esempio si incrementa del 10% (copio quello che hanno modificato con le api) una volta sistemato tutto, preparatevi a costruire rack antonius solo per le scartoffie.
                          ne sei certo? credo ci si riferisca al registro cites che è cosa ben diversa
                          Ciao, Gabriele

                          Commenta


                          • non credo, registro carico scarico si usano in tutti gli allevamenti, poi quello cities che ti da la forestale va tenuto aggiornato se si hanno animali che ne fanno parte. stiamo parlando di zootecnia.

                            Commenta


                            • dalla pagina 7
                              Istituzione del registro di detenzione delle specie animali e vegetali
                              Reg. CE 338/97);
                              http://europa.eu/legislation_summari.../l11023_it.htm
                              Il presente regolamento si applica nel rispetto degli obiettivi, dei principi e delle disposizioni della convenzione sul commercio internazionale delle specie di flora e di fauna selvatiche minacciate di estinzione (CITES). Il regolamento prevede un elenco delle specie minacciate raggruppate in quattro allegati (A, B, C e D). Il grado di protezione e la natura delle misure commerciali applicabili alle specie interessate variano in funzione degli allegati in cui sono riportate tali specie.
                              mi ripeto: ne sei certo?
                              Ciao, Gabriele

                              Commenta


                              • si, ne sono certo.. sono due registri diversi.. quello cities va compilato e va tenuto pure il registro di carico scarico d'allevamento. metti caso che hai sia gechi leopardini che altri rettili che sono in cities.. sul registro cities compili solo le variazioni degli animali in cities. quando viene l'asl a farti un controllo ti chiede anche il registro che ti danno loro, con i timbri dell' asl e non della forestale, in cui registri, nascite, perdite e causa, acquisti e vendite. ti parlo di allevamento professionale di qualsiasi ramo della zootecnia.
                                poi avrai anche un registro delle analisi in cui allegherai le analisi fatte privatamente e un'eventuale registro dei trattamenti, se ci sono specie che necessitano di trattamenti o cure. sono 12 anni che compilo registri e ricevo controlli asl, nas, finanza ecc ecc.. anche la finanza ti può chiedere i registri di carico e scarico. prova ad andare all' asl come allevatore e fatti dare in primis.. il codice aziendale e poi i registri in questione e poi vediamo quando ne sarei certo ..

                                - - - Updated - - -

                                http://www.aslrma.com/auslromaa/attachments/article/112/Detenzione%20animali%20esotici.pdf ecco ci sono pure esempi dei registri trattamenti e tutto..quelli te li fotocopiano in blocco e te li timbrano

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X