annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

schefflera

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • schefflera

    utilizzo questa pianta per la voliera esterna in cui piazzo il mio camaleonte di solito...ma quest'anno non vro' solo una voliera ma 6 una per ogni camaleonte ovviamente...e quindi mi servono altre schefflera
    .........consigli per la propagazione in milioni di esemplari?? si può fare per talea?...premetto che la pianta mia è decisamente enorme (una sfera di 2 metri di altazza e diametro con il tronco di quasi 20 cm (probabilmente secolare))....ed è l'unica sempreverde che posso lasciare fuori anche in pieno inverno senza mai avere problemi.

    la mia non tipica tirchieria ligure (schefflera alta 80 cm qui costa 4-5 euro)
    ma piacere a farmi tutto da solo...e voglia di imparare
    ٩(͡๏̯͡๏)۶ Brevices for life.... life for breviceps

  • #2
    Fai una margotta nel periodo di piena ripresa vegetativa.
    se non sai come si fa o chiedi a me o cerca su internet troverai un mare di disegni e consigli.

    Commenta


    • #3
      La margotta di solito è molto più veloce e sicura della talea se fatta come si conviene.Il tempo di radicazione varia con il tipo di pianta.
      In che mese hai fatto la margotta di camelia?hai usato ormoni?e come l'hai fatta la decorticazione, anulare o a spacco?

      Commenta


      • #4
        mi sono informato......margotta a spacco...con ormoni........per la camelia.....

        ma tornando alla schefflera che mi consigli..margotta a spacco(che poi è la solo che so fare)?
        ٩(͡๏̯͡๏)۶ Brevices for life.... life for breviceps

        Commenta


        • #5
          ho riprodotto la Schefflera tramite talea, in idrocultura + ossigenatore + ormone radicante Rhizopon. Però ci ha messo tre settimane buone! Con quei 4-5 euro fai sicuramente prima

          Commenta


          • #6
            se funzionano talee idroponiche.........per quest'anno faccio sto sforzo economico e il prossimo anno al posto del balcone avrò un bosco
            ٩(͡๏̯͡๏)۶ Brevices for life.... life for breviceps

            Commenta


            • #7
              La margotta va bene anche a spacco, ma metti uno spessore tra lo spacco e il tronco, o rischi che si risaldi la ferita e che non avvenga la radicazione.
              Per quanto riguarda l'idroponica, il metodo di diana è ottimo, ma non lo userei perchè puoi far radicare rami giovani, ma a quanto ho capito tu vuoi sfruttare rami grossi vero?Che diametro hanno?

              Commenta


              • #8
                i rami più grossi saranno2-3 cm di diametro....farò le margotte...ma posso esagerare e osare con un ramo già lungo quasi un metro o poco meno???
                ٩(͡๏̯͡๏)۶ Brevices for life.... life for breviceps

                Commenta


                • #9
                  si di radicare radicherà, solo che quando lo stacchi dalla branca madre, se l'apparato radicale, non è molto espanso, le radici non riescono a sopperire alle richieste idriche della chioma e corri il richio di perdere la pianta, problema evitabile se riesci a mantenere un'umidità del 90% cosa che non credo tu possa fare senza un mist o un umidificatore

                  Commenta


                  • #10
                    u questo sito c'è qualche informazione generale, potrebbe interessarti
                    http://www.thais.it/botanica/Appartamento/Sclefera.htm

                    Commenta


                    • #11
                      posso confermare la schefflera si riproduce per talea. Per velocizzare la radicazione esistono ormoni in polvere dove immergere la talea prima di piantarla (costo dai 3 ai 7 euro), questo favorisce l'attecchimento e radicazione della talea.
                      Pensate che qui viene usata anche come siepe!!! Quando poterò la mia mi darò alla produzione di schefflera... chissà che non mi torni utile! magari per un futuro terrario.

                      Commenta


                      • #12
                        si di radicare radicherà, solo che quando lo stacchi dalla branca madre, se l'apparato radicale, non è molto espanso, le radici non riescono a sopperire alle richieste idriche della chioma e corri il richio di perdere la pianta, problema evitabile se riesci a mantenere un'umidità del 90% cosa che non credo tu possa fare senza un mist o un umidificatore
                        Scusami devo aver perso il senso della misura, con 80 cm vai tranquillo, basta che aspetti un po di tempo in più per far accrescere l'apparato radicale.Ti consiglio di avvolgere la terra intorno al ramo, con materiale plastico trasparente, così puoi monitorare l'accrescimento radicale. ed avvolgi il tutto a con un sacchetto nero o meglio ancora con una busta di carta come quelle che usano i fruttivendoli

                        Commenta


                        • #13
                          Salve a tutti!

                          Anche io, ho seguito la tecnica della "talea idroponica".
                          E' stato un "esperimento" ed è andato benissimo!
                          Non ho usato alcun ormone.

                          Commenta


                          • #14
                            Per quanto riguarda l'idroponica, il metodo di diana è ottimo, ma non lo userei perchè puoi far radicare rami giovani, ma a quanto ho capito tu vuoi sfruttare rami grossi vero?
                            Se ci ha messo tre settimane, chiaramente era un ramo grosso! Se fosse stato un ramo piccolo ci avrebbe messo al massimo 10 giorni.
                            L'ormone in teoria è superfluo ma è un eccellente conforto psicologico (ti ho messo l'ormone, dunque radicherai, dunque non mi preoccupo se ti vedo un po' floscia )

                            Commenta

                            Sto operando...
                            X