annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pantherophis Guttatus con gonfiore diffuso

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Pantherophis Guttatus con gonfiore diffuso

    Buonasera a tutti, scrivo questo post per sapere se qualcuno ha avuto esperienze simili alla mia o per chi magari ne avrà e potrà in qualche modo trovare utile questo mio post. Non sto cercando consulti o altro in quanto il serpe è già stato tempestivamente portato dal veterinario e curato
    Il fatto risale ad un paio di mesi fa ed è questo: sono stata via per il weekend (dal sabato mattina al lunedì mattina), al mio ritorno ho trovato la mia femmina di Pantherophis Guttatus di 2 anni con un gonfiore diffuso sul terzo anteriore del corpo (allego foto in fondo). Momento di panico, ho serpenti da più di 3 anni e non ho avuto mai nessun problema quindi mi sono agitata e non avendo alcun precedente ho pensato subito al peggio. Il serpente si muoveva normalmente, era tranquilla e apparentemente non sofferente. La prima cosa che ho fatto è stata di controllare le condizioni della teca ed era tutto ok, come temperature, umidità, acqua nella ciotola, niente parassiti visibili nemmeno sulla pelle. Ho tastato il gonfiore ed era molto morbido come ci fosse un accumulo di liquidi. Fatte queste constatazioni ho telefonato ad una clinica veterinaria della mia città esperta in esotici, descritto i sintomi e preso un appuntamento nel primo momento che il veterinario aveva disponibile, che era purtroppo nel pomeriggio. Ho passato le ore di attesa controllando periodicamente le condizioni che sono rimaste invariate. Preciso che l'ultimo pasto risaliva a circa 1 settimana prima ed era già stato digerito ed espulso, non l'avevo nutrita nuovamente perchè stava andando in muta.
    Al momento della visita del veterinario descrivo nei dettagli la stabulazione e fornisco tutte quelle informazioni che mi sembrava potessero in qualche modo essere utili come la vicinanza alle teche degli altri serpenti, dimensione dei topi da pasto e frequenza dei pasti ecc. Alla fine della visita il veterinario ha detto che era un accumulo di liquidi ma non è riuscito a stabilire la causa. Ha fatto una puntura con un farmaco che drenasse i liquidi, mi ha detto di attendere 1 giorno e di provare a darle da mangiare la sera successiva, che avrebbe fatto la muta probabilmente dopo un paio di giorni e che se anche dopo la muta il problema ci fosse ancora stato di riportarla per una nuova visita.
    Ho seguito le istruzioni ed effettivamente dopo 2 giorni ha fatto la muta e dopo di quella ha perso il gonfiore (nel giro di una notte) tornando alle condizioni normali. Lei fa sempre una muta perfetta tutta integra ma questa volta l'ha fatta a pezzi e nella parte che era gonfia sono rimasti attaccati dei pezzetti che ho poi delicatamente rimosso dopo averla messa in acqua tiepida per far ammorbidire la pelle.
    Sono passati due mesi da questa vicenda e non ci sono più stati problemi, ha fatto una muta regolare e sta benissimo, però il fatto che il veterinario non abbia saputo stabilire quale fosse la causa dell'accumulo di liquidi mi ha fatto temere che l'episodio si possa quindi ripresentare.
    Qualcuno di voi ha mai avuto problemi simili e ricevuto diagnosi diversa?

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   2016-10-18 11.01.51.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 80.9 KB 
ID: 2216732 Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   2016-10-18 11.01.45.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 59.0 KB 
ID: 2216733

  • #2
    sarebbe stato utile un citologico del liquido per capire di cosa si trattava, le raccolte di liquido capitano, le cause possono essere iverse, (neoplastiche infiammatorie, etc) ma s enon abbiamo la diagnosi del tuo caso...

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da @Morgana Visualizza il messaggio
      sarebbe stato utile un citologico del liquido per capire di cosa si trattava, le raccolte di liquido capitano, le cause possono essere iverse, (neoplastiche infiammatorie, etc) ma s enon abbiamo la diagnosi del tuo caso...
      Nel mio caso fortunatamente la cosa si è risolta così, ho scritto qui proprio per cercare di capire dato che il mio veterinario non ha saputo fare una diagnosi, magari altri con casi simili...

      Commenta

      Sto operando...
      X