annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Foto ENDO ed ECTO-PARASSITI dei RETTILI

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Il tread è molto interessante; avrei, però, dei dubbi sul parassita (Hymenolepis.sp) identificato da Roben, al quale circa tre anni fa avevo mandato due M.P. a riguardo (visto che l’avevo conosciuto personalmente alla mostra scambio di Poggibonsi).
    Volevo sapere cosa ne pensasse il collega veterinario e amministratore del sito Markino, visto che la sua intenzione è quella di “di rendere partecipi i profani su come sono fatti i parassiti dei nostri rettili, questo al fine i sensibilizzarli verso la diagnosi e la cura nei loro animali, e "collezionare" foto utili soprattutto ai "Veterinari non esperti in rettili" in modo che possano confrontarsi e trovare un aiuto nei tanti casi in cui "non esistono specialisti in zona".


    P.S.: Tengo a precisare come io stimi Roben, che vanta una cultura eccezionale su rettili ed anfibi, oltre ad essere una persona squisita.

    Commenta


    • #17
      Che secondo me si tratta di oocisti di coccide e visto che Roberto non si connette da una vita non ho mai avuto l'occasione di chiedere se si trattasse di un errore nel postare la foto piuttosto che di un errore nel riconoscimento.
      Ho espresso la mia opinione in privato ad utenti che mi avevano posto la stessa domanda e per correttezza verso l'autore del post che ripeto, non si connette da una vita, non ho mai corretto il post e mai affrontato l'argomento in questo thread aspettando magari di incontrarlo di persona.
      Spero di essere stato ragionevolmente esaustivo
      [SIZE=1]"Tutti gli ostacoli sono un'opportunità per migliorare la nostra condizione"[/SIZE]

      Commenta


      • #18
        Per correttezza, come ho già scritto precedentemente, tre anni fa ho mandato a Roben due mp, ai quali mi ha risposto di non avere dubbi riguardo la sua diagnosi (se li trovo, te li giro via mp) e, così, ho lasciato perdere anche perché Roben, non essendo veterinario, può scrivere quello che vuole in un forum. Senza contare che tutti i forum che trattano l’argomento rettili sono farciti di appassionati, infallibili riguardo diagnosi e terapie veterinarie (beati loro!!!).
        Il problema, secondo me, nasce quando l’amministratore del sito è un veterinario e non corregge celermente l’errore, screditando ulteriormente, in questo modo, la nostra categoria. Per far capire meglio a chi non è del settore faccio un esempio: confondere coccidi con tenie è come confondere Jack Russel Terrier con Terranova. Senza considerare un altro aspetto, forse più preoccupante, che è quello di incentivare la “cura fai da te”. Infatti Roben, sicuro della sua diagnosi, non si è rivolto ad un veterinario e somministrando il farmaco per la tenia, ha probabilmente favorito la morte del suo animale affetto da coccidiosi.

        Volevo anche ricordare che in Italia non esiste la “specializzazione in rettili” e che qualsiasi veterinario, dopo avere superato l’Esame di Stato, può curare tutti gli animali, rettili compresi. Penso che sia anche per questa ragione che prevalga il “fai da te “ da parte degli appassionati.

        Scrivo questo perché credo che chi si occupi della salute degli animali abbia una grossa responsabilità nei confronti degli stessi e dei loro proprietari.

        Voglio contribuire anch’io al vero tema del tread con questa foto…

        Oocisti sporulata di Isospora jaracimrmani
        Diametro maggiore 38 micron
        Isolata per flottazione con soluzione iodomercurata di potassio
        Ospite: Chamaeleo calyptratus subadulto
        Ultima modifica di monocromo; 01-03-2009, 19:07. Motivo: corretto nome "caliptratus"

        Commenta


        • #19
          Il problema, secondo me, nasce quando l’amministratore del sito è un veterinario e non corregge celermente l’errore, screditando ulteriormente, in questo modo, la nostra categoria
          Leggo che sei iscritto da due anni e penso tu abbia avuto modo di leggere il mio operato in questo forum e di fronte a tutto quello che ho scritto e alle discussioni che ho intrapreso con utenti, darmi colpe di screditare la nostra categoria mi sembra non voler considerare la realtà delle "lotte" che porto avanti contro il famoso "fai da te" che troneggia tra gli erpetofili italiani...senza considerare poi le minacce, insulti e quant'altro sono costretto a sopportare per difendere la categoria sostieni io screditi.
          Il motivo per cui non ho "corretto" ho avuto modo di spiegartelo nel mio post di prima e non mi sono preoccupato correggere celermente per una questione di correttezza verso una persona preparata e verso il fondatore del forum che ospita entrambi perchè visto che per me il principio del thread è questo:
          "collezionare" foto utili soprattutto ai "Veterinari non esperti in rettili" in modo che possano confrontarsi e trovare un aiuto nei tanti casi in cui "non esistono specialisti in zona"

          come tu stesso sostieni, l'errore è così grossolano che un qualunque professionista sarebbe in grado di accorgersene.
          Per il resto, permettimi, ma non posso sentirmi i colpa se chi legge sfrutta le foto per un principio diverso da quello che è, pensando che far diagnosi e terapia sia come superare un livello del gioco più stupido della playstation.
          Devo prendere però anche in considerazione il fatto che parte della colpa (molta secondo me) è da attribuire alla nostra categoria che si sta bella e buona dentro i propri ambulatori o dietro le proprie cattedre sopportando, senza batter ciglio, la pubblicazione di testi di parassitologia per profani, testi di pronto soccorso per allevatori, consigli terapeutici via internet e quant'altro.
          Io un minimo cerco di fare, questo mi sembra sia l'unico forum in Italia con un veterinario responsabile della sezione apposita e con diversi colleghi attivi e pronti a dare indicazioni professionali occupando il loro tempo gratis e senza tornaconto alcuno.
          Detto questo Gian Marco, visto che in due anni sono i primi post che scrivi, spero che questa mia mancanza, per te tanto grave, possa diventare spunto per una collaborazione e diventare quindi attivo utente ed aiutare me e gli altri colleghi a portare avanti il sacrosanto principio che sostieni, ma permettimi anche di aggiungere, che noi cerchiamo di portare avanti gia da diversi anni....commettendo si errori, ma indirizzando utenti e, spero, diminuendo le sofferenze di qualche animale .

          [SIZE=1]"Tutti gli ostacoli sono un'opportunità per migliorare la nostra condizione"[/SIZE]

          Commenta


          • #20
            Il problema, secondo me, nasce quando l’amministratore del sito è un veterinario e non corregge celermente l’errore, screditando ulteriormente, in questo modo, la nostra categoria.


            Comincio con dire che parlo a nome personale, assumendomi la responsabilita' (ovviamente) di quello che scrivo e per questo ritengo opportuno qualificarmi.
            Sono un medico veterinario esperto del settore percio' rispondo da due punti di vista a questa tua affermazione: il primo punto di vista e' da medico veterinario e il secondo e' da esperto del settore.
            Come medico veterinario ritengo che l' amministratore in questione non abbia mai nella maniera piu' assoluta screditato la categoria. Mi dissocio completamente da questa tua affermazione.
            Come esperto del settore mi dissocio completamente da questa tua affermazione visto l' operato dell' amministratore in questione in quanto a differenza di molti altri colleghi ha avuto il coraggio di scendere in campo, ha avuto il coraggio di mettere in piazza la sua competenza e le sue qualifiche con il solo scopo di aiutare utenti in difficolta', dando a tutti la possibilita' di giudicare il suo operato (cosa che ad esempio non ritrovo in te, visto che in tutto questo tempo in cui sei stato iscritto non sei mai intervenuto in nessuna discussione e ora intervieni provocando e a parer mio insultando addirittura un collega).
            Se vuoi rivolgergli accuse o rimproveri fallo a nome tuo personale e lascia stare la categoria. Di questa categoria io ne faccio parte e non sono assolutamente d'accordo con te e siccome non ho ancora letto critiche sull' operato del collega in questione ritengo che tu sia l'unico che ha da farle, quindi la categoria non c'entra.

            Senza considerare un altro aspetto, forse più preoccupante, che è quello di incentivare la “cura fai da te”. Infatti Roben, sicuro della sua diagnosi, non si è rivolto ad un veterinario e somministrando il farmaco per la tenia, ha probabilmente favorito la morte del suo animale affetto da coccidiosi.


            E tu, gentile collega, cosa ne sai? Hai avuto modo di parlare con Roben e sapere come si sono evolute le cose? E se tu lo avessi fatto, come mai non hai invitato Roben a modificare il suo post affinche' altri non commettessero lo stesso errore in futuro?

            Volevo anche ricordare che in Italia non esiste la “specializzazione in rettili” e che qualsiasi veterinario, dopo avere superato l’Esame di Stato, può curare tutti gli animali.



            Infatti tutti i veterinari possono curare tutto, il problema e' il risultato che si ottiene.
            Io ad esempio sono specializzata in patologie delle specie acquatiche e ritengo di avere qualifiche diverse da un collega che ha ha semplicemente superato l'esame di Stato. Il collega in questione puo' curare i pesci, ma i risultati che otterra' saranno sicuramente diversi da quelli che posso ottenere io.



            Penso che sia anche per questa ragione che prevalga il “fai da te “ da parte degli appassionati.


            Se i veterinari non sono onesti e non ammettono le proprie incompetenze, gli appassionati piu' facilmente si rivolgono al fai da te, questo e' ovvio, ma questo cosa c' entra?
            Hai tirato in ballo l' amministratore e poi hai fatto questo discorso....c'e' una connessione tra le due cose? Io non la vedo....Me la rendi palese?
            O forse ritieni che il collega in questione si occupi normalmente di equini?


            Scrivo questo perché credo che chi si occupi della salute degli animali abbia una grossa responsabilità nei confronti degli stessi e dei loro proprietari.


            Anche questo discorso a me non e' chiaro. Di grazia, mi spiegheresti a proposito di cosa ti preoccupi di fare questa precisazione? Hai mai letto i post di questo forum? Mi indichi dove avresti trovato un comportamento diverso da questo?
            Ultima modifica di Maddy; 01-03-2009, 19:49.

            Commenta


            • #21
              Mamma mia che guaio ho combinato!
              Mi scuso immediatamente con tutti se ho offeso, provocato, ed insultato qualcuno, non era mia intenzione.

              Commenta


              • #22
                Purtroppo devo nuovamente intervenire per scusarmi con gli utenti del forum che leggono il tread che riguarda i parassiti. Ai colleghi veterinari, amministratori e non, che mi hanno giustamente criticato punto per punto le tutte le bischerate da me scritte (mi scuso nuovamente con tutti per questo), è sfuggita casualmente, a mio avviso la più grossa.
                Purtroppo nell’inviare la foto ho fatto confusione. Maledetto pc! (Mi scuso con i pc).
                L’oocisti di Isospora jaracimrmani (Modry e Koudela 1995) è ben diversa da quella da me postata !!!!.

                La foto dell’oocisti postata da me per sbaglio (foto)

                è stata espulsa da una pogona. Isolata per flottazione con soluzione satura di NaCl (sale da cucina). Diametro maggiore 28 micron.
                Di questa mi sento di dire solo che appartiene al genere Isospora, perché per quanto riguarda la specie sono ancora indeciso.
                Posterò, per correttezza, di seguito alcune foto di Isospora jaracimrmani (sulla specie, in questo caso, non ho alcun dubbio) che mi è capitato di rinvenire frequentemente nel Chamaeleo calyptratus.
                (foto)




                Riassumendo, per i non addetti ai lavori, sono due oocisti coccidiche, stesso genere, specie diversa, stesse indicazioni terapeutiche.

                Spero, almeno in questo intervento, di non avere offeso e insultato nessuno e spero di avere portato un modestissimo contributo al tread, nonostante i miei innumerevoli errori.

                P.S.: questa volta, prima di inviare il messaggio, ne ho letto attentamente l’anteprima, controllando di non avere fatto nuovamente confusione con l’archivio foto che ho nel pc. Comunque, anche se fosse, confido nella competenza ed onestà dei miei colleghi, sempre pronti giustamente a correggermi.

                Sbagliare è umano.

                Commenta


                • #23
                  Ai colleghi veterinari, amministratori e non, che mi hanno giustamente criticato punto per punto le tutte le bischerate da me scritte (mi scuso nuovamente con tutti per questo), è sfuggita casualmente, a mio avviso la più grossa.


                  non sono in grado di distiguere la specie ad occhio ed il genere mi è più che sufficiente.
                  Su queste finesse cerco di fidarmi di quello che un collega mi scrive senza andare a fare un inutile "pelo" alla questione.
                  Leggo sorridente un continuo punzecchiare e vista la mia indole ironica prendo tutto come un piacevole gioco.
                  Preciso che non essendomi offeso, non c'è nulla per cui tu debba scusarti, leggo forse che un minimo di risentimento c'è verso una correzione fatta da un moderatore di cama verso un tuo errore sulla nomenclatura di un camaleonte....mi scuso io per lui, ha il brutto vizio di correggere gli errori banali
                  [SIZE=1]"Tutti gli ostacoli sono un'opportunità per migliorare la nostra condizione"[/SIZE]

                  Commenta


                  • #24
                    mi scuso io per lui, ha il brutto vizio di correggere gli errori banali
                    Marco mi scuso anche io, ho semplicemente corretto perchè mi pareva evidente che si trattasse di un errore di battitura, non mi piaceva vedere un errore così "stupido" nel post di un veterinario tutto qui.
                    Ciao, Gabriele

                    Commenta


                    • #25
                      Avete fatto benissimo a correggere i miei errori e di questo ve ne sono grato.
                      Già che ci sono posto un’altra foto in tema.
                      (foto)


                      Parassita: Oocisti di Caryospora
                      Isolata per flottazione con soluzione iodomercurata di potassio
                      Dimensioni:35 x 24 micron
                      Ospite: Chamaeleo calyptratus

                      Questo genere mi è capitato di isolarlo molto raramente dai calyptratus.

                      Commenta


                      • #26
                        Le foto sono molto belle, complimenti.
                        2 domande:
                        1- ingrandimento 400x?
                        2- ho notato che prediligi la soluzione iodomercurata di potassio, hai notato delle caratteristiche migliori di questa soluzione rispetto alle altre soluzioni sature più comuni?
                        [SIZE=1]"Tutti gli ostacoli sono un'opportunità per migliorare la nostra condizione"[/SIZE]

                        Commenta


                        • #27
                          Non cé' bisogno di scuse, e' bastato il cambio del tuo atteggiamento e/o modo scrivere. Questo tuo nuovo modo di porre le cose mi sembra molto piu' costruttivo.
                          Riguardo all'errore che ti avremmo dovuto correggere mi piace fare una precisazione: ritengo che queste siano finezze da parassitologo e io non mi ritengo una parassitologa. Ai fini dell'uso nella pratica clinica a me non fa differenza (come hai gia' detto tu) identificare cosi' nel dettaglio la specie.
                          Ultima modifica di Maddy; 02-03-2009, 19:54.

                          Commenta


                          • #28
                            Grazie dei complimenti per le foto

                            Risposta 1) La foto è stata fatta a 400x, le misure sono state eseguite a 1000x. Le ho riportate arrotondate per difetto.

                            Risposta 2) La soluzione satura di NaCl (sale da cucina) dopo circa 10 minuti comincia a cristallizzare, a causa dell’evaporazione dell’acqua, spostando il vetrino coprioggetto e rendendo impossibile la prosecuzione dell’esame.
                            La soluzione iodomercurata di potassio permette di “stare” sul vetrino per molto più tempo e, se vi capita un vetrino come questo (foto)

                            Ospite: Pogona
                            Parassita:Oocisti sportulate e non di Isospora sp.
                            Isolata per flottazione in soluzione satura di NaCl (sale da cucina)
                            Ingrandimento 100x

                            e volete prendere “due” misure, fa comodo avere qualche minuto in più.
                            Lo svantaggio della soluzione iodomercurata di k è quello di essere altamente tossica.
                            L’esame in questo caso deve essere fatto in un laboratorio accreditato con tutte le precauzioni del caso.
                            Quindi la soluzione iodomercurata di potassio da più tempo per osservare e ragionare.
                            “Observatio e ratio” (Ippocrate) è uno dei principi della medicina in cui tutti noi crediamo.
                            Spero non passi come citazione colta.


                            Off Topic Off Topic
                            Rispondo a Maddy citandola in rosso perché faccio confusione con i “riporta”. Rivolgendoti a me hai scritto:ora intervieni provocando e a parer mio insultando addirittura un collega; dopo scrivi Non c é bisogno di scuse.
                            Il mio personalissimo codice di comportamento impone le scuse nel caso in cui, anche involontariamente, abbia offeso qualcuno.
                            Su come la penso su certe cose mi sembra di essere stato chiaro e non credo sia il caso di aggiungere altro.

                            E ancora, quando dici: ritengo che queste siano finezze da parassitologo e io non mi ritengo una parassitologa
                            Ti ringrazio, ma non sono un parassitologo. Onestamente, reputo la mia preparazione sulla parassitologia piuttosto sommaria.

                            In Topic

                            Posto un’altra foto cambiando ospite, parassita, e niente microscopio.
                            (foto)


                            Campione fecale proveniente da Testudo hermanni.
                            Parassita: nematodi (resto “sul vago” perché l’esame microscopico relativo a questo campione è andato perduto insieme a buona parte dei miei “lavori” .Maledetto pc!!
                            La penna è una pilot g –tec-c4

                            Commenta


                            • #29
                              Caro Biacco
                              alcune precisazioni e spero che queste polemica finisca qui per diventare solo una cosa costruttiva.
                              Io le cose le vedo cosi': tu sei intervenuto sul forum rivolngendoti in maniera per me poco corretta nei confronti di un collega. Io te l'ho detto apertamente. Tu hai voluto chiedere scusa e contemporaneamente hai cambiato atteggiameno. Io ho detto che avendo cambiato atteggiamento non era necessario scusarsi (nel senso che una persona se cambia atteggiamento e modo di comportarsi per me e' sufficiente), ora mi sembra stai tentando di vedere in questo modo mio di pensare qualche altra cosa (che non cé').
                              Hai un modo di scrivere e di porti che risulta sempre al limite dell'equivoco ma a questo punto ho capito che e' solo un modo di scrivere e niente di piu'.
                              NOn ho detto che tu sei parassitologo, ho detto che per me correggere un errore simile era un po' da parassitologo e io non lo sono (se il mio coccide si chiama "Pasquale" o "Antonio" a me cambia poco: la diagnosi e' la stessa, cioe' coccidiosi, la terapia idem, l'eventuale sintomatologia dell'animale idem...). Sono contenta che a te piaccia tanto la parassitologia cosi' farai la gioia di tutti quelli che si divertono ad osservare parassiti al microscopio.
                              Aggiungo che ci sono alcune cose che non condivido al 100% con quelle che hai detto, ma ritengo siano disquisizioni totalmente inutili agli utenti, quindi mi fermo qua.
                              Ultima modifica di Maddy; 22-03-2009, 22:29.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X