User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    L'avatar di Radamantis
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Caserta
    Messaggi
    36
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Question Imboccare una tartaruga

    Salve a tutti, sono un nuovo utente del forum, quindi tanto per cominciare mi presento: Mi chiamo Vincenzo, ho 23 anni e sono di Caserta.

    Di recente mi è stata affidata una tartaruga acquatica Trachemys scripta scripta dalla mia sorella maggiore, dato che lei doveva partire per la Francia. Già lei mi aveva avvisato che la tartaruga era inappetente da qualche giorno, in più osservandola più da vicino ho notato che evitava quanto più possibile di nuotare, teneva il collo molto alto ed emetteva degli strani rumori, come se "starnutisse". L'ho portata subito dal veterinario, il quale le ha diagnosticato dei problemi respiratori (probabilmente dovuti a una cattiva alimentazione e un pessimo ambiente... lei la tiene in una vaschetta di plastica scoperta con tutti i condizionatori della casa accesi, in più le dava da mangiare solo gamberetti) e le ha fatto delle iniezioni di vitamina A e di antibiotico, da ripetere ogni giorno fino a sabato. Per l'inappetenza mi ha detto che devo provvedere io a farla mangiare, anche imboccandola, solo che non ho la più pallida idea di come procedere...

    come dovrei fare per imboccarla, secondo voi? e soprattutto, i consigli del veterinario vanno bene? Grazie in anticipo per tutte le risposte che (spero) verranno ciao a tutti!

    P.S. se volete una foto della tartaruga provvedo immediatamente a farne l'upload

  2. #2
    L'avatar di getulus72
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Milano-Mortara (PV)
    Messaggi
    5,420
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Dunque, la cosa sta in questi termini: l'animale può essere imboccato, ma è uno stress non indifferente per lei, unito a quello della contenzione e delle iniezioni. Del resto, un digiuno di una decina di giorni non la ammazza. Io per ora andrei con l'approccio ambientale: alza la temperatura dell'acqua della vasca a 30C°. Piazza un bel faretto potente sulla zona emersa che la porti a 30/35C° e poi, invece di forzarla, gentilmente con una pinza da serpenti prova ad agitarle sotto il naso qualcosa di MOLTO ghiotto. Un bel pezzetto di carne cruda. Un pezzetto di nasello, un kaimano, un lombrico. Lo fai quando è in acqua, con le luci dell'impianto accese, senza forzarla, senza strofinarglielo sul naso, basta che sia a un paio di cm. Se non se lo fila, cambi boccone e riprovi. Fai caso se si ritira, oppure se lo punta (allunga il muso lo mordicchia...) se lo punta è già un successo. Per la nutrizione forzata, primo tentativo: io la mettevo in un recipiente con poca acqua, che però le arrivasse almeno alla bocca. Poi, con specie reattive come Trachemys, è facile indurre l'apertura delle fauci come minaccia. A quel punto gli piazzi un pezzetto di pesce in gola e lei morde, tu la appoggi in acqua e lei dovrebbe ingollare da sola. Ripeti finche non si è mangiata la dose di pesce a dadini che le ha preparato.
    Poi ci sono altri sistemi più cruenti, ma per ora prova così.
    Simone
    "Io amo gli animali. Da bambino avevo un acquario. Ma, nonostante cambiassi l'acqua ogni giorno, mi morivano tutti i criceti."
    Il Ratman

  3. #3
    L'avatar di Radamantis
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Caserta
    Messaggi
    36
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Grazie mille per la risposta, Getulus!
    mi faceva un po' strano forzarla (non sono esperto e non è neanche mia), quindi i tuoi consigli mi tirano decisamente su il morale... specie per la resistenza. Proverò immediatamente a fare come mi consigliavi il veterinario comunque ha detto che se non avesse mangiato entro oggi avrebbe pensato lui ad alimentarla domani, credo con un sondino... cercavo solo di risparmiarle lo stress e i tuoi consigli mi sembrano molto adatti al proposito.

    Per quanto riguarda però il faretto e la pinza da serpenti, come ho detto la tartarughina non è mia e quindi ne sono sprovvisto... con cosa potrei sostituirli fino a domenica che ritorna la sua padrona? credo anche che l'ambiente non sia adatto, la tiene in una di quelle orribili vaschette che danno nei negozi, basse e con la palma (non so niente di tartarughe ma so che io non la terrei mai in un posto simile) che è anche lo stesso posto in cui sta adesso... devo consigliarle di comprarne un'altra?

    se quest'ultima domanda non è pertinente al topic, per favore rimandami al thread giusto in cui postare, per favore...

    Ciao ciao e grazie ancora!

  4. #4
    L'avatar di modì
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    pietrasanta
    Messaggi
    353
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ciao vincenzo, in effetti la vaschetta con la palma non è proprio il massimo.
    una vasca più grande dove possa nuotare e con un sasso dove possa arrampicarsi e stendersi alla luce del faretto sarebbero più indicati.
    immagino che anche tua sorella abbia a cuore la tarta, per cui potresti anche provvedere tu e poi a farti eventualmente rimborsare.

  5. #5
    L'avatar di getulus72
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Milano-Mortara (PV)
    Messaggi
    5,420
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Direi che non ha grandi possibilità di guarire dalla polmonite nella vaschetta con la palma. Anzi, può solo peggiorare, perchè la profondità esigua dell'acqua la lascia sempre mezza bagnata e mezza asciutta, e così piglia ancora più freddo. Hai 15 euri da spendere? Bene. Vai in un centro di bricolage o anche in un ipermercato e compra una di quelle vascone in plastica bianche per riporre i vestiti, quelle con le rotelle. Ci stai dentro con 5/6 euri. Usa il resto dei soldi per comprargli una normalissima lampadina da letto, di quelle con la clip che si aggancia. la fissi a uno spigolo e riempi la vasca con ALMENO 4 DITA di acqua. La tarta deve essere tutta sommersa e ne deve avanzare ancora un pezzetto. Piazzi un mattone nell'angolo in cui insiste la lampadina e misuri che abbia almeno 30C° lì sotto. All'asciutto. Un faretto da 60watt può andare se la vasca non è enorme. Poi copri parzialmente la vasca per 3/4 modificando il suo coperchio accluso. Il faretto scalda sia l'acqua (se è poca e la vasca è semicoperta) che la zona di riscaldamento. In qualsiasi altro modo quella tartaruga morirà. Valuta tu se è il caso di salvarle la vita.

    Simone
    "Io amo gli animali. Da bambino avevo un acquario. Ma, nonostante cambiassi l'acqua ogni giorno, mi morivano tutti i criceti."
    Il Ratman

  6. #6
    L'avatar di getulus72
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Milano-Mortara (PV)
    Messaggi
    5,420
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ah, leggi e fai leggere a tua sorella la scheda semplificata. Almeno capisce cosa significa avere una tartaruga.

    http://www.sanguefreddo.net/tartarug...chemys-co.html

    Simone
    "Io amo gli animali. Da bambino avevo un acquario. Ma, nonostante cambiassi l'acqua ogni giorno, mi morivano tutti i criceti."
    Il Ratman

  7. #7
    L'avatar di Radamantis
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Caserta
    Messaggi
    36
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Grazie a tutti voi, ragazzi, in particolare a te, Getulus...
    purtroppo ho fatto troppo tardi. Oggi, prima ancora di leggervi, ho comprato una vaschetta nuova che risponde ai vostri requisiti, ho rimediato un portalampada e una lampadina per illuminare l'isolotto e vi ho messo la tartaruga... ha nuotato per un po' e pareva si fosse ripresa, ma evidentemente già quando mia sorella me l'ha portata era a uno stadio avanzato, tant'è che è morta. Del resto il veterinario stesso era abbastanza scettico sulle possibilità di salvarla. Ci ho provato con tutte le mie forze, ma evidentemente le mie conoscenze non erano sufficienti o non sono stato abbastanza bravo. Non era mia, ma essendo stata affidata a me, era come se lo fosse.

    Vi ringrazio di cuore per avermi supportato in questo tentativo. Farò tesoro dei vostri insegnamenti comunque e credo che quando mi sentirò pronto e avrò smaltito il senso di colpa li userò per allestire un acquaterrario come si deve per le MIE tartarughe... vi sembrerà strano ma questa storia mi ha fatto appassionare notevolmente a questi meravigliosi rettili.

    Ancora grazie di cuore, a tutti voi. Ciao ciao!

  8. #8
    L'avatar di getulus72
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Milano-Mortara (PV)
    Messaggi
    5,420
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mi spiace. Ma spero che l'esperienza serva a te e anche ad altri per capire quale dev'essere il giusto approccio a questi animali. Dalle tue parole mi pare che sei sulla strada giusta.
    Simone
    "Io amo gli animali. Da bambino avevo un acquario. Ma, nonostante cambiassi l'acqua ogni giorno, mi morivano tutti i criceti."
    Il Ratman

Discussioni Simili

  1. Tartaruga
    Di Crios Kreaz nel forum Tartarughe
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 13-09-2011, 09:22
  2. imboccare la mia pogona
    Di Muff84 nel forum Pogona
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27-09-2010, 16:21
  3. Che Tartaruga è ???
    Di nemesimic nel forum Tartarughe
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 15-06-2008, 22:47
  4. BABY LAMPROPHIS DA IMBOCCARE
    Di uromastyx nel forum Colubridi
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 11-06-2007, 01:01
  5. Geco da imboccare (Leopardino)
    Di Black nel forum Eublepharis macularius
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 15-11-2004, 12:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •