User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12
  1. #1
    L'avatar di zibby
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    roma
    Messaggi
    165
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito pullo di inseparabile...

    ciao a tutti ho intenzione di prendere un pullo inseparabile,l'allevatore ne ha diversi ancestrali di 15 giorni ma prima di prenderlo vorrei sapere come devo comportarmi visto che non ne ho mai avuto uno quindi non so cosa mangia,ogni quanto e come devo tenerlo... consigli ? grazie mille

  2. #2
    L'avatar di Cyrano
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Tradate
    Messaggi
    971
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Io ho sempre letto che prima di allevare un pappagallo a mano sarebbe cosa buona e giusta seguire per qualche tempo un allevatore con esperienza in merito per una specie di "apprendistato"...credo comunque siano sufficienti un paio di sedute, tanto per imparare il metodo ed evitare errori banali.

  3. #3
    L'avatar di Ricky Cunningham
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    139
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Prima di tutto se puoi segui quello che ha detto Cyrano, è piu' che giusto. Poi, io posso darti qualche consiglio perchè ho da un pò di tempo un Calopsite e all'epoca mi documentai molto anche sugli Inseparabili perchè ero indeciso tra le due specie. Allora innanzitutto partiamo dal fatto che se ha 15 giorni va bene allevarlo, ma se dovesse avere di meno non è consigliato farlo, cosi' come non è consigliato farlo se ha di piu' di 3 settimane, in quanto potrebbero avere difficoltà ad accettare un altro tipo di alimentazione diversa da quella a cui li ha abituati il genitore. Una cosa molto importante a cui devi stare attento è la temperatura, infatti quando li alimenti dovrai stare in una stanza con una temperatura sui 31-32 gradi, o se sei in Estate diciamo che va bene anche in una stanza normale (ma non è il tuo caso). Poi, per quanto riguarda l'alimentazione dovrai procurarti una siringa che ti servirà per l'imbocco dei piccoli: il pasto che dovrai preparargli è un una sorta di miscuglio (che credo potrai formare anche con con prodotti per bambini), che non dovrà essere ne solido ne liquido, ma una via di mezzo. Il pullo dovrà essere posto in un contenitore di plastica con dello scottex sotto o con della segatura. Dopo ogni pasto ricorda di pulire accuratamente eventuali residui di cibo presenti sul piccolo, in quanto potrebbero incollarsi tra loro le piume e poi è difficile per noi e doloroso per loro rimediare. La frequenza del pasto dipende anche da quanto ha l'uccello, quindi ti regoli di conseguenza (piu' piccolo=pasti piu' frequenti ma minore dose). Poi dopo il mese di vita piu' o meno inizi ad abituarlo anche a qualcos'altro, nel senso che inizi a mettergli vicino una ciotola con qualcosa da veri e propri "pappagalli" dentro! Spero di non essermi dimenticato niente e di esserti stato d'aiuto.

  4. #4
    L'avatar di Frankj
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    Rimini
    Messaggi
    491
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non è fondamentale allevare a mano un pullo, soprattutto se non hai nessuna esperienza, puoi prendere un esemplare giovane già svezzato e "addestrarlo".

  5. #5
    L'avatar di getulus72
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Milano-Mortara (PV)
    Messaggi
    5,468
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E soprattutto, la pratica della siringa+sondino NON è decisamente da consigliare ad un principiante che non ha idea di COME inserirla, di QUANTO cibo somministrare, della TEMPERATURA a cui va scaldato il cibo, della TEMPERATURA a cui va mantenuto il pullo tra un pasto e l'altro. Che la stanza sia a 30-31 gradi è una sciocchezza. Anche perchè, o spendi un capitale di gasolio o svezzi pulli solo in luglio-agosto. In realtà ci vuole una brooder box termostata in cui riporre il pullo tra un pasto e il successivo.
    Conclusioni:
    EVITIAMO DI DARE INFORMAZIONI IMPRECISE
    EVITIAMO DI CONSIGLIARE PRATICHE COMPLESSE E POTENZIALMENTE MOLTO PERICOLOSE IN RETE. Chi vuole imparare l'allevamento a mano, contatti un allevatore e gli chieda di assistere a qualche sessione.
    Simone
    "Io amo gli animali. Da bambino avevo un acquario. Ma, nonostante cambiassi l'acqua ogni giorno, mi morivano tutti i criceti."
    Il Ratman

  6. #6
    L'avatar di Frankj
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    Rimini
    Messaggi
    491
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    getulus intendi la camera calda ?


    Secondo me è uno sbattimento non da poco l'allevamento a mano, se poi non si ha esperienza si rischiano solo disastri.
    Con il mio ultimo inseparabile preso giovane e già svezzato sto procedendo ad un lento addomesticamento, non sarà mai un animale imprintato, ma basta sapersi accontentare.

  7. #7
    L'avatar di Ricky Cunningham
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    139
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ciao a tutti, io ho soltanto consigliato quello che mi è stato detto da un allevatore, il quale mi ha detto che non è un'impresa cosi' impossibile riuscire a farlo anche se non hai tanta esperienza, poi anche voi li allevate quindi è piu' giusto quello che dite voi di quello che dico io . Non pensavo che la pratica fosse cosi' rischiosa e allora Zibby lascia perdere quello che ti ho detto, poi magari qualche povero uccello ci lascia le penne! Io comunque, ripeto, ho riportato quello che mi ha detto una persona molto esperta, che alleva molti tipi di uccelli da 15 anni, compresa la cosa della stanza a 31 gradi. Però ripeto, meglio dare retta a loro del Forum che ne sanno piu' di me, in conclusione vorrei dire solo che io ho cercato di dare informazione che per me sono (o meglio erano! ) precise, poi che sono potenzialmente pericolose questo lo ignoravo proprio! Scusate se ho creato qualche disguido
    Manuel

  8. #8
    L'avatar di getulus72
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Milano-Mortara (PV)
    Messaggi
    5,468
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sì. la brooder box è quella che hai postato tu Frankj
    Per quanto riguarda l'allevamento col sondino, beh, basta sbagliare l'inserimento e ci si ritrova con un pullus morto per polmonite ab ingestis...valutate un pò voi
    "Io amo gli animali. Da bambino avevo un acquario. Ma, nonostante cambiassi l'acqua ogni giorno, mi morivano tutti i criceti."
    Il Ratman

  9. #9
    L'avatar di Morgana
    Data Registrazione
    Mar 2004
    Località
    Firenze
    Messaggi
    10,216
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ...anche s el'inserimento è giusto e la quantità troppa, o anche se il sondino non è quello giusto.. o non è pulito e disinfettato a dovere... troppe variabili, e per chi allea da 15 anni certo che è semplice, per chi non ha mai provato abbastanza semplice far danni.Il problema è che bestioline di pochi granni non hanno ampi margni di recupero, anche se uno se ne accorge subito, figuriamoci se non si ha l'esperienza per accorgersene prima di subito. Siccome son gli sbalzi un altro punt critico, obbligatoria la camera calda, che limite puoi costruire da solo con poca spesa. Tieni conto che per un colpo di freddo (uno spiffero, o una variazione anche da 30 a 25 di pochi minuti) puoi avere i seguenti sintomi: mangia poco una , volta, la seconda è morto. Poi è molto importante abbassare gradualmente la temperatura fino al'impennamento completo. Inoltre sconsiglio fortemente i cibi fai da te, molto meglio i preparati, a cui aggiungere acqua e basta, ce ne sono di scarsi, di buoni e di ottimi,basta scegliere bene. Io vado controcorrente, e ti consiglioo di prenderlo dopo i 20 gioro, in modo che sia ben socializzato e riconosca di essere un pappagallo, o di farlo svezare ai genitori e prenderlo subito dopo lo svezzamento, farai un pò di fatica, ma darai un bel colpo a tutte le patologie comportamentali che si potrebbero instaurare in un piccolo allevato a mano.Per il fondo, non segatura, ma pellet, e attenzione che se non hanno il fondo adatto c'è pericolo di splayleg, ovvero zampe deviate e aperte.
    Ultima modifica di Morgana; 10-03-2010 alle 17:04
    Cristiana

  10. #10
    L'avatar di Ricky Cunningham
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    139
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Insomma dopo aver letto i consigli degli esperti, direi che è meglio che ne prendi uno già allevato!

Discussioni Simili

  1. parrocchetto monaco alimentazione pullo
    Di rodrik98 nel forum Sangue caldo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 28-04-2011, 14:11
  2. finalmenteun pullo :D
    Di dario86 nel forum Sangue caldo
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 13-07-2010, 22:23
  3. aiuto trovato pullo
    Di dario86 nel forum Sangue caldo
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 06-07-2010, 22:40
  4. HELP come nutrire un pullo di merlo
    Di dario86 nel forum Sangue caldo
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 24-06-2010, 20:23
  5. Inseparabile...
    Di corallus12 nel forum Sangue caldo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-06-2005, 07:28

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •