annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Fauna autoctona italiana

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Fauna autoctona italiana

    Quali sono le specie autoctone con certificata nascita in cattività maggiormente vendute in fiera?
    Oltre a Timon lepidus, Natrix natrix e Lacerta viridis.

  • #2
    Sposto nella sezione adatta
    Comunque di fauna prettamente italiana italiana non c'e' nulla sono tutte sottospecie o locality estere provenienti da Spagna o Grecia o Paesi dell'Est

    p.s. Lacerta viridis in Italia non esiste, Lacerta bilineata
    Ultima modifica di marconyse; 08-07-2019, 15:42.
    Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Smaug mossambicus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator,Zonosaurus ornatus, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis,Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei
    Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
    un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

    Commenta


    • #3
      Lacerta viridis e lacerta bilineata son sinonimi se non erro.
      È ciò che temevo riguardo la provenienza degli esemplari in cattività.
      Non è forse possibile che le varie sottospecie o locality magari siano state paleointrodotte in altri luoghi esterni all'italia e dunque condividere lo stesso patrimonio genetico?

      Commenta


      • #4
        No, Lacerta viridis e' diffusa nll'Europa orientale con un piccolo sconfinamento in FVG, in Italia e' presente L. bilineata.
        No, ormai la genetica ha permesso di diffrenziare perfettamente le locality, come in Natrix dove ormai sono ben divise in Italia Natrix helvetica e Natrix natrix, anche se paleointrodotte incrociandosi con le popolazioni locali hanno ormai perso il corredo genetico primitivo.
        Sta per uscire comunque un nuovo libro sulla fauna erpetologica italiana con tutte le nuove classificazioni
        Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Smaug mossambicus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator,Zonosaurus ornatus, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis,Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei
        Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
        un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

        Commenta


        • #5
          Stai parlando forse del libro di matteo Di nicola?
          ​​​​​​E dunque le Natrix in commercio non condividerebbero lo stesso patrimonio genetico in nessun caso?
          Anche perché mi sorge spontaneo pensare alla possibilità di chi ignorando la provenienza rischi di generare ibridi.

          Commenta


          • #6
            Si parlo del libro di Matteo.
            Assolutamente patrimoni diversi, infatti normalmente sono animali che vengono venduti in coppie con il relativo docuemento di provenienza
            Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Smaug mossambicus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator,Zonosaurus ornatus, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis,Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei
            Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
            un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

            Commenta


            • #7
              E non vi sarebbe alcuna possibilità di detenere fauna autoctona magari ottenendo determinate autorizzazioni secondo ciò che hai avuto modo di sapere?

              Commenta


              • #8
                Assolutamente no a meno che non si tratti di un progetto universitario sotto controllo, troppe volte dei ******* hanno fatto esperimenti per reintrodurre autoctoni e hanno trasmesso malattie (Salamandra docet)
                Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Smaug mossambicus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator,Zonosaurus ornatus, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis,Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei
                Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
                un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

                Commenta


                • #9
                  Dunque tornando alla cattività.
                  Fenotipicamente, le specie in commercio son per quanto possibile (ovviamente considerando che spesso una singola specie possiede tratti fenotipici differenti anche sul solo suolo italiano) simili alle autoctone italiane?

                  Commenta


                  • #10
                    Assolutamente no, non c'entrano nulla
                    Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Smaug mossambicus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator,Zonosaurus ornatus, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis,Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei
                    Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
                    un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

                    Commenta


                    • #11
                      P.s. ti ricordo che la Lombardia non riconosce i documenti rilasciati dai commercianti/allevatori esteri riguardanti la fauna italica
                      Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Smaug mossambicus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator,Zonosaurus ornatus, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis,Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei
                      Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
                      un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

                      Commenta


                      Sto operando...
                      X