annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

salamandre pezzate

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • salamandre pezzate

    ciao a tutti. sono nuovissimo del forum, registrato pochi minuti fa.
    fin da bambino sono appassionato di anfibi e rettili.
    gli anfibi in particolare hanno sempre catturato la mioa attenzione.
    Ho allevato girini( rigorosamente liberati una volta metamorfosati) da bambino.
    ora piu' che altro ho rettili( tanti gecki) e qualche anfibio.
    amo pero' cercarli e fotografarli.
    ma...mai sono riuscito a trovare la salamandra pezzata!!!! a volte mi viene il dubbio sulla sua esistenza!!!!!!!
    quest'anno sono stato in vacanza nel parco nazionale d'abruzzo....dicono ci sono....mai viste!!!!
    io sono ligure ( anche se vivo a Siena)......li proprio nemmeno l'ombra e a siena men che mai.
    Ma esiste un periodo in cui si possono osservare e vedere? ......mi piacciono tantissimo ma mai le ho viste dal vivo.
    ( tra gli anfibi che ho, ormai da anno c'e' 2 hyla cerulea, 1 milk frog,2 kassina kassina,5 bombina orientalis ,e 2 enormi salamandra tigre.)
    stesso discorso per l'ululone dal ventre giallo....ma qui siamo negli anuri.
    Ultima modifica di monocromo; 10-12-2008, 11:59.

  • #2
    Il miglior modo per osservarle in natura andare a far una camminata in un bosco dove ci siano dei piccoli corsi d'acqua, subito dopo una notte di pioggia, o comunque in un periodo molto piovoso, con elevata umidit dell'aria.
    Di solito sono pi frequenti in primavera (marzo-aprile) e in autunno (ottobre-novembre)

    Commenta


    • #3
      Io ne ho viste molte nell'andare a funghi nei boschi vicino a Bolzano...sia salamandre adulte che piccole larve nelle anse dei torrenti.

      Commenta


      • #4
        Qui (prealpi lombarde) pieno....spesso i bambini salvano quelle che finiscono nei barili d'acqua piovana e non riescono a uscire e poi cigiocano un po'....se li vedo gli dico sempre di lasciarle in pace dopo che le hanno liberate, ma comunque loro ci giocano sempre!

        Del resto anch'io da bambino non sapendo che arrecavo fastidio all'animale ci ho spesso giocato...

        Commenta


        • #5
          quanto ti capisco malachia! le slamandre pezzate sono gli anfibi che piu mi affascinano qui in italia...anche per me stato difficilissimo vederle...infatti in tutto l'appennino sono in forte regressione..gli habitat idonei(faggete con corsi d'acqua perenni) sono sempre di meno e l'immissione continua di salmonidi nelle risorgive ha spopolato le foreste..infine la captazione delle acque e l'inquinamento delle stesse ha finito il lavoro...non ti consiglio di cercare a caso nei boschi con corsi d'acqua..se non si conosce una delle poche zone dove segnata impossibile trovarle..a meno che non sei sulle alpi..il discorso allora cambia..come hanno scritto molti utenti l molto piu facile trovarle...!
          pero tu sei comunque fortunato ...in molte zone dell'appennino tosco-emiliano, in liguria e nel parco delel foreste casentinesi si possono ancora trovare..informati meglio e tenta li...io le ho viste per la prima volta questo settembre proprio nel parco delle foreste casentinesi....il periodo migliore la primavera...e al secondo posto l'autunno...magari le prime pioggie dopo l'estate...anche se sono imprevedibili. non amano il vento e il clima ideale dopo o durante una pioggia..comunque con tempo umido e/o nuvoloso, magari cerca sotto cortecce o sassi..
          naturalmente il tuo incontro si dovra limitare a numerose foto....non bisogna depauperare quel poco che ancora c'...

          invece l'ulone purtroppo sta subendo un calo ancora piu sdrastico della salamandra..quando fino a poco tempo prima era l'anfibio piu comune nei boschi dell'appennino...la motizione stavolta risiede in un fungo della pelle, la chitridiomicosi, trasportata dall'uomo in italia e varie parti del mondo nella fine del ventesimo secolo. colpisce solo alcuni anfibi tra cui molte rane dell'australia e del sudamerica..alcune purtroppo si sono gia estinte. in italia sembra colpire gli ululoni..che ne hanno risentito duramente soprattutto nell'alto appennino. si sta cercando di trovare una cura ma le ricerche vanno a rilento..
          comunque anche se raro l'ulone piu attivo e facile da trovare se si conosce il luogo dove vive. predilige ambienti temporanei o comunque con poca competizione in fatto di anfibi nei boschi di collina..le classiche pozze fangose dove a volte si sdraiano ungulati vari...il periodo ottimale tra aprile e settembre..sempre che ci sia acqua nella pozza.io ho trovato solo delle uova..ad aprile inoltrato a 1000 metri d'altezza, sempre il parco delle foreste casentinesi.ti auguro buona fortuna, triturus
          Ultima modifica di triturus; 20-10-2008, 14:28.

          Commenta


          • #6
            mio zio abita a Como (Gravedona)e ne vede spesso in primavera e me lo dice sempre,scatta qualche foto e le libera subito!!

            Commenta


            • #7
              Malachia anche in liguria ci sono se mi mandi un mp ti posso indirizzare in qualche zona ma adesso non proprio stagione

              Ciao

              Commenta


              • #8
                Io conosco un paio di siti in cui vive la salamandra anche nel Chianti,ma in effetti ci sono voluti mesi di ricerche per trovarli..

                Commenta


                • #9
                  io non le ho mai viste... forse perche' non ho mai saputo dove e quando cercare. Questa primavera ci provo!!

                  Commenta


                  Sto operando...
                  X