annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Salamandra salamandra

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Salamandra salamandra

    Ciao a tutti!
    Non sono solito a scrivere in questa sezione del forum, in quanto il mio "campo" sono i serpenti, ma ciò non toglie che sono molto attratto anche dagli anfibi...
    Detto ciò passo al dunque: Sono entrato in possesso di un trio di salamandra gialla e nera (so tutto in quanto alle leggi legate ai nostrani e alla relativa documentazione necessaria che ho in possesso e so come allevarle, ho dedicato loro un buon spazio fresco e all'aperto, con vasca d'acqua di oportune dimensioni e arredato con corteccie cave, terriccio e muschio)..
    Sapevo che una delle femmine era gravida, ma anche se sapevo della possibilità di un parto in autunno anzichè primavera, pensavo che partorisse appunto questa primavera, invece ieri mattina ho trovato nel fondo della vasca i piccoli che sguazzavano, li ho raccolti e messi in una vasca + grande solo x loro... sapendo quanto è difficile far mangiare il congelato ai piccoli (infatti speravo partorisse in primavera anche x quello) sono riuscito con molta fatica e con diversi filtraggi di acqua a tirare fuori da un'acqua melmosa le ultime larve di zanzara vive e con mia sorpresa i piccoli si sono dimostrati ottimi cacciatori, tanto che in una sera se ne sono fatte fuori una cinquantina (i piccoli sono 15)..
    Il problema è che adesso larve vive non ne trovo +.... sto allevando cicli di artemia salina, ma servono almeno 4/5 giorni per avere artemie utilizzabili, le larve rosse di zanzara che si trovano in commercio congelate non sono molto gradite e non so come fare ad alimentarle.. inoltre volevo chiedere se l'acqua di rubinetto possa andare bene per cambiare l'acqua, fin ora ho utilizzato acqua piovana!!
    Altra cosa che ho notato e secondo me non è un comportamento tipico, è che ho trovato 5 nuovi piccoli stamattina, e non è stata una svista, perchè l'acqua della vaschetta l'ho cambiata completamente ieri quindi deduco che il parto è avvenuto in 2 giorni diversi!
    Consigli? Conferme?
    Sarà una gara dura, ma vorrei tirere grandi queste bestioline... potete in qualche modo aiutarmi?
    Grazie in anticipo!
    Aspetto ansioso delle risposte!!
    Daniele

  • #2
    Premesso che ti invidio schifosamente perchè le salamandre nostrane mi piacciono troppo e che sono 10 anni che nn mi capita più di allevare questi fantastici anfibi, volevo darti un consiglio: mai sentito parlare di enchytraeus?
    Sono vermetti bianchi delle dimensioni perfette per delle larve di urodeli, si riproducono in maniera esponenziale ed è facilissimo allevarli. Praticamente una volta che ne avvii una coltura diventano una fonte di cibo inesauribile!
    Io da quando ho cominciato a usarli come cibo ho risolto tutti i miei problemi con l'allevamento delle larve di tritoni e ho chiuso pure con la rottura di scatole delle artemie saline
    Sono solo un pò difficili da trovare in commercio...
    Ultima modifica di poison83; 19-11-2008, 16:36.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da poison83 Visualizza il messaggio
      Sono solo un pò difficili da trovare in commercio...
      Ti ringrazio tantissimo per l'informazione!
      Trattando serpenti non ho mai sentito parlare di questo vermetto... dove posso iniziare a cercarlo? negozi specializzati in acquari? c'è qualcuno che spedisce?
      quanto possono sopravvivere i piccoli senza (o con poco) cibo?
      cavolo... se partoriva in primavera avrei avuto larve di zanzare da buttare via...

      Commenta


      • #4
        Guarda, io fino all'anno scorso non ne avevo nemmeno mai sentito parlare, poi un giorno li ho trovati per caso dal mio spacciatore di fiducia (15 euro!!!) e ho voluto provarli... è stato un affare Puoi provare a chiedere in qualche negozio di acquari/terrari specializzato o forse li vendono sul sito Redbug, ma non sono sicuro.
        Cmq tranquillo, credo che le piccole salamandre possano rimanere un bel pò di tempo a digiuno senza problemi, soprattutto se le allevi all'aperto nell'acqua gelida

        Commenta


        • #5
          cercerò....
          Si, le allevo all'aperto in acqua molto fredda.. ovviamente sonoall'ombra e non batte mai il sole sulla vasca!
          speriamo!!
          Quante sono le probabilità di far sopravvivere queste bestioline? da quello che ho letto e sentito è molto molto difficile

          Commenta


          • #6
            Mmm, un pò difficile quantificare la probabilità così su due piedi.
            Cmq se mantieni l'acqua pulita e fresca per tutto l'anno e gli trovi del cibo adeguato dovrebbero essere delle larve piuttosto robuste. In natura le ho viste sopravvivere nelle pozzanghere dei torrenti in condizioni davvero assurde!
            Il problema è quando fanno la metamorfosi, perchè rischiano di annegare e quando escono all'asciutto perchè potrebbero nn adattarsi al cambio di alimentazione e lasciarsi morire di fame.
            Ultima modifica di poison83; 19-11-2008, 19:28.

            Commenta


            • #7
              Il difficile non è mantenerle ma riuscire a farle riprodurre in cattività!
              Per le artemie io ti consiglio di fare più allevamenti in modo da avere cibo a sufficienza a giorni alterni!
              Io con i miei piccoli avevo3 allevamenti di artemia...
              poison mi sapresti dire un po' di più sugli enchytraeus: come mantenerli e magari dove li hai trovati???

              Commenta


              • #8
                Anche io nei momenti di crisi mettevo su 3 schiuditoi di artemie alla volta, però veramente era un casino...non vivevo più.
                Gli Enchytraeus come dicevo li ho trovati per caso in un negozio di animali tropicali a Pavia. Il negoziante mi ha detto che gli erano arrivati da un fornitore olandese (mi pare) ma che erano una vera e propria rarità, perchè lui non ne vedeva più da 20 anni
                Ne ho comprata una scatola (malgrado il prezzo) e ho cominciato ad allevarli in garage. Praticamente necessitano solo di torba umida e un pò di pane e latte ogni tanto.
                Quando li voglio raccogliere annaffio un pò di più la terra e loro salgono tutti in superficie... ne tiro su davvero a manciate!
                Li ho usati per sfamare covate di Pleurodeles e cynops (prima di passare ai pezzettini di lombrichi). Senza non so come avrei fatto!

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da poison83 Visualizza il messaggio
                  Il problema è quando fanno la metamorfosi, perchè rischiano di annegare e quando escono all'asciutto perchè potrebbero nn adattarsi al cambio di alimentazione e lasciarsi morire di fame.
                  interessante... ma questa fase è critica anche in natura o il problema è solo per la cattività?
                  spiego questo dubbio, nello spazio dedicato agli adulti, installerò una lampadina da esterno a bassa potenza e che faccia poca luce, la luce giusta per attrarre insetti di qualsiasi dimensione, oltre ovviamente al cibo che offro io, quindi potrei usare lo stesso sistema anche per i piccoli!
                  Per i nostrani io preferisco sempre tenerli all'aperto, ovviamente sempre sotto controllo, ma soggetti ai normali sbalzi termici stagionali, e devo dire che vedo animali robusti e attivi, e riesco ad apprezzarli meglio in quanto cerco di ricreare il + possibile il loro ambiente naturale!!
                  Ah... non avete risposto a 2 mie domande; l'acqua va bene anche quella del rubinetto? io ora sto usando quella piovana....
                  Riguardo al parto avvenuto in 2 giorni diversi, devo preoccuparmi o è una cosa comune?
                  grazie ancora

                  Commenta


                  • #10
                    Finchè hai la possibilità usa l'acqua piovana che almeno sai che è pulita, quando la finisci puoi anche usare l'acqua di rete, ma dovresti lasciarla decantare almeno 48ore per fare evaporare l'eventuale cloro presente.
                    Riguardo al parto:dove sta scritto che deve avvenire tutto in una volta? Guarda bene nei prossimi giorni perchè potresti trovare altre larve
                    La storia dell'annegamento me lo hanno raccontato diverse persone per cui credo che sia un problema serio in cattività, non so se accade anche in natura

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da poison83 Visualizza il messaggio
                      La storia dell'annegamento me lo hanno raccontato diverse persone per cui credo che sia un problema serio in cattività, non so se accade anche in natura
                      Ok.. non intendevo questo... questo punto non mi preccupa molto, avranno la possibilità di riemergere molto facilmente, in quanto ho già pronta una vasca che diventa profonda in modo graduale fino a livello 0, quindi non avranno nessuna difficoltà ad uscire dall'acqua.. La domanda era riferita se anche in natura hanno difficoltà a cambiare tipo di alimento... passare da larve\lombrichetti e altri insetti acquatici a quelli terrestri...
                      Non sapevo che le salamandre potessero suddividere il parto in diverse fasi (abitudine con rettili o al massimo rane che sono soliti a fare tutto in una volta) non si finisce mai di imparare!!!
                      Per quanto riguarda l'acqua ho capito... grosso modo è come immaginavo.. il procedimento è come quello per cambiare acqua ai pesci!!
                      Grazie molto!
                      mi sa che vi interrogerò ancora nei prossimi giorni... e se gradite posterò delle foto!!
                      Ah.. ultima curiosità.. ho notato che alcuni piccoli hanno + o - macchiette di altri... questo inciderà sulla colorazione da adulti? intendo + o - giallo o non c'entra nulla?

                      Commenta


                      • #12
                        Anche riguardo alla difficoltà del cambio di alimentazione in natura non so se esiste qualche indagine... però sai, le salamandre esistono da milioni di anni, per cui non credo sia un problema così grave per loro
                        Riguardo alle macchiette credo proprio che siano correlate alla colorazione che svilupperanno da adulti, però non ci metto la mano sul fuoco al 100%... spetterà a te constatare
                        Posta le foto, dai, saranno certamente gradite da tutti!

                        Commenta


                        • #13
                          ciao! io ho avuto il piacere di allevare le larve di salamandra. ti posso dire che io ogni giorno mettevo nell'acqua mezzo cubetto di chironomus, li muovevo un po con la pinzetta e loro intuito il mvimento si tuffavano sopra e li spazzolavano. quando hanno iniziato a scurirsi e ametter su le chiazze gialle ho abbassato l'acqua ad un dito. poi quando ho notato chele branchie si stavano assorbendo, ho messo ogni larva in una vaschetta con mezzo dito d'acqua e un sassetto sporgente. dopo due giorni hanno iniziato ad arrampicarsi sul sassetto, e le ho spostate in un fauna box con la torba e muschio. e le ho alimentatate con le larvette di drosofila. in 2 mesi sono passato ai lombrichi. ora ne sono passati 8 e mangiano di tutto.

                          Commenta


                          • #14
                            x l'acqua usavo l'acqua minerale del supermercato. prima ho raccolto 5 bottiglie di acqua dalla pozza di origine. poi facevo dei miscugli graduali. più o meno così: 80%20% 60%40% 50%50% 40%60% 20%80% 100% acqua minerale. mai successo niente. la larva messa subito in acqua decantata mi è schiattata.

                            Commenta


                            • #15
                              Beh Litorio, sei stato fortunato! Le larve che avevo allevato anni fa il cibo morto non lo calcolavano nemmeno Mangiavano solo mini-lombrichi tagliati a pezzetti e non era sempre facile trovarne delle dimensioni adatte. Dopo la muta ne era sopravvissuta una, ma si nutriva esclusivamente di piccole mosche oppurtanamente private delle ali e azzoppate... una faticaccia insomma! Ci ho messo un anno prima di convincerla a mangiare anche lombrichi e camole

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X