annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

"La Crapaudière" di Ronni Bessi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • "La Crapaudière" di Ronni Bessi

    Ciao ragazzi, oggi vi voglio presentare La Crapaudière (“il luogo dei rospi”) di Ronni Bessi e le importanti attività ad essa legate. Sono ormai quasi 20 anni che Ronni, erpetologo della Val d'Aosta, collabora a progetti di recupero, di educazione ambientale e di reintroduzione di specie di fauna e flora locali in pericolo di estinzione.
    Il 23 agosto del '04 ho avuto il piacere di visitare La Crapaudière che altro non è che una parte di casa sua, un piccolo paradiso di piante e animali inserito e ben mimetizzato in un contesto di valli, montagne rocciose e boschi della Val d'Aosta. Conosciuto il fantomatico e simpaticissimo Ronni vengo guidato ad uno dei due principali laghetti naturali; a primo impatto noto due grosse Erbe coltello (Stratiotes aloides) molto rare, sembravano dei ciuffi d'ananas sommersi, una specie di straodinaria bellezza, mi fece subito notare che si trattava di una specie quasi del tutto estinta in Italia; si aggiungevano moltissime specie acquatiche, ninfee, piante carinivore (Utricularia vulgaris e minor), piante sommerse, specie e varietà cromatiche e morfologiche appariscenti, una vegetazione rigogliosissima che creava nicchie ecologiche per la fauna acquatica, Triturus vulgaris e cristatus, Rana esculenta, varie specie di chiocciole acquatiche, presenza notevole di piccoli invertebrati e larve che ne indica l'ottima attività biologica e lo stato di salute.
    Da nominare sono sicuramente alcune specie vegetali particolarmente rare e pregiate come Iris sibirica, Potentilla palustris e l’Erba saetta, a queste, presto si aggiungerà la mitica Aldrovalda vesiculosa, una pianta carnivora acquatica "a tagliola" da me coltivata, per ringraziare della disponibilità di Ronni e dare un mio piccolo contributo.
    Alla fauna acquatica si aggiungeva quella terrestre; la mini riserva altri non è che un ritrovo di Triturus, Salamandra salamandra, Anguis, Lacerta sp. alle quali si aggiungono quelle di passaggio come Natrix, Coluber viridiflavus, Bufo bufo e... pensate un pò, Hyla intermedia, sì perchè la casa di Ronni è la seconda stazione di riproduzione di Hyla intermedia presente nella Val d'Aosta, un risultato e un successo ch esi ripetono da 5 anni; però gli adulti non si fanno mai vedere!. Inoltre è presente una vasca adibita alla riproduzione dei Triops cancriformis, anch'essa una specie in diminuzione nella pianura padana .
    Da notare è la presenza di due grosse “nursery” dove sono allevati qualche giovane Bufo, Salamandre salvate dalla strada e un enorme maschio di Anguis fragilis, peraltro tutti animali molto nutriti, non da Ronni ma dalle limacce e dai lombrichi naturalmente e abbondantemente presenti. Questi esemplari vengono mostrati durante le giornate di educazione ambientale... Questo è un aspetto del lavoro ufficiale di Ronni che tiene lezioni di educazione ambientale agli studenti delle scuole ed ai turisti e insegna con esperienze interattive a non temere i nostri più comuni animali troppo spesso vittima di leggende e di ignoranza. La sua piccola riserva inoltre è visitata da docenti e dai forestali (con i quali lavora), anche loro per imparare a conoscere e a maneggiare (salvare) animali, dai Bufo alle Vipera aspis.
    Purtroppo la Crapaudière è di piccole dimensioni e i nuovi nati di molte specie vegetali e animali debbono essere trasferiti in altri ambiti ; fortuna però che questa mini riserva si avvale della presenza di un vivaio, dove le dimensioni del lago e delle varie nicchie è centuplicata; grandi vasche dove animali e piante si riproducono per poi essere reintrodotte dopo analisi accurate del territorio. Tutte le specie qui presenti sono nate alla Crapaudière e qui trasferite.

    Insomma ragazzi, questa è stata la mia visita a casa di Ronni, erpetologo, naturalista, attore e scrittore comico (a prima vista può apparire come un folle sognatore, ma dopo si capisce che lo è davvero!) ricercatore di siti di riproduzione (anche se aimè, non ne trova più di nuovi e vede quelli vecchi scomparire), appassionato di tutto ciò che è natura e che lavora anche nel suo tempo libero a questi progetti. Un semplice applauso da parte mia...

    Ripepi Giuseppe

  • #2
    Un applauso anche da me a te e a Ronni

    Commenta


    • #3
      .
      Ultima modifica di Simopego; 22-04-2009, 14:23. Motivo: .

      Commenta


      • #4
        N1.....ha trasformato la sua passione in un lavoro!!!! spettacolare.....
        ..Se qualcosa mi va storto..lo RADDRIZZO a calci in CULO!?!
        Manuel
        www.Anfibitalia.it
        www.Sanguefreddo.net

        Commenta


        • #5
          Davvero complimenti .....un esempio .....

          Commenta


          • #6
            Senti Giuseppe, avresti voglia di inserire questo tuo resoconto in un articoletto della mainpage? Credo acquisirebbe maggire visibilità e sarebbe utile a tutti!
            Grazie
            Animali insoliti? Amici Insoliti!

            Commenta


            • #7
              Ancora una volta non posso far altro che esprimere la mia ammirazione e stima per Ronni

              Commenta


              • #8
                Uhè RAGAZZI, guardate che correte il rischio di confortarmi, e forse potreste anche illudermi che debba continuare così (cioè continuare la mia piccola battaglia verso quello in cui credo e che amo)

                Commenta


                • #9
                  Dai Ronni, facciamo che continui così e non se ne parla più!
                  Quest'estate purtroppo alla fine non ti sono più venuto a trovare, ma la prossima, ormai dottore in Scienze Naturali e ufficialmente disoccupato verrò a vedere la Crapaudière!!
                  Ciao
                  Ema

                  Commenta


                  Sto operando...
                  X