annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

rettili calabresi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • rettili calabresi

    ciao a tutti,volevo chiedervi che generi di rettili si trovano in calabria...io personalmente sino a mo ho visto qualche lucertola e qualche tartaruga palustre e uho anche una bella collezione di foto scattate da me di tartarughe marine oltra a qualche salamandra(mi scuso se non do nomi scentifici ma ancore non ne ho imparati)...ma son curioso di sapere che razze di rettili posso trovare

  • #2
    Spostato nella sezione adatta

    p.s. si dice specie e non razze
    Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis, Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei, Hemispheriodon gerrardii, Ctenosaura defensor, Lepidophyma flavimaculatum,Geoemyda spengleri
    Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
    un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

    Commenta


    • #3
      scusa l imprecisione

      Commenta


      • #4
        Ci sono anche gechi e vari serpenti (vipere, cervoni, biacchi) e tantissimi altri che vivendo soprattutto in citt non ho mai visto

        Commenta


        • #5
          leggendo questo post http://www.sanguefreddo.net/nostrani...una-sarda.html avevo fatto un paio di foto quando torno a casa, poi ve le posto va...

          Commenta


          • #6
            Eccoti un elenco di tutte le 17 specie di rettili presenti in Calabria (ho escluso quelle che si rifanno a segnalazioni molto dubbie e quindi non riportate nell'atlante nazionale SHI, tipo: Zamenis situla e Coronella girondica), quindi divertiti a copiare ogni nome, incollarlo e cercarlo su google:

            Sauri
            Podarcis sicula
            Podarcis muralis
            Lacerta bilineata
            Tarentola mauritanica
            Hemidactylus turcicus
            Chalcides chalcides
            Anguis fragilis

            Tartarughe
            Emys orbicularis
            Testudo hermanni
            Caretta caretta

            Serpenti
            Coronella austriaca
            Elaphe quatuorlineata
            Hierophis viridiflavus
            Natrix natrix
            Natrix tessellata
            Zamenis lineatus
            Vipera aspis

            Commenta


            • #7
              A che ci sono ti scrivo anche le 12 specie di anfibi presenti in Calabria:

              Rospi e rane:
              Bufo bufo
              Bufo balearicus (ex viridis)
              Rana dalmatina
              Rana italica
              Rana (Pelophylax) skl. esculenta
              Hyla intermedia
              Bombina pachypus

              Tritoni e Salamandre:
              Salamandra salamandra
              Salamandrina terdigitata
              Ichthyosaura alpestris
              Lissotriton italicus
              Triturus carnifex

              Commenta


              • #8
                grazie milleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee...sei stato davvero un grande,davvero grazie
                vedo che mi hai pure scritto degli anfibi,ma nn vado una rana da piu di 10 anni...anche se con queste ultime piogggie spero che qualche canale sisia riempito...mma speriamo
                Ultima modifica di lionello; 07-05-2009, 01:46.

                Commenta


                • #9
                  ragazzi avrei un altra domanda...se trovo ad esempio una tartaruga per strada a chi mi devo rivolgereper rinteg4rarla oppure tenerla???

                  Commenta


                  • #10
                    Se trovi una Tartaruga per strada molto facile che sia una Testuggine di Hermann, animale compreso nella convenzione di Washington (CITES) ed in due direttive europee, non so se in Calabria ci sia anche una legge regionale (in Sicilia c')... se non vuoi incorrere in una grave sanzione (si va anche sul penale) lasciala dov'... o al limite la aiuti ad attraversare. Non puoi in nessun modo e per nessuna ragione portarla a casa.
                    Ma al di la delle leggi un problema di etica, il prelievo di esemplari in natura e la modificazione degli habitat sono i principali motivi per cui questo animale in calo.
                    Una regola: mai prelevare un animale selvatico da dove si trova (senza i necessari permessi), per questioni legali e soprattutto di buon senso

                    Commenta


                    • #11
                      a dire il vero trovai una palustre non so dirti a che spece apparteneva anche perche ricordo ben poco a circa 5 km da un lago,c e l ho riportata a piedi perche era impossibile portarla con la macchina...comunque grazie della risposta son daccordo su quel che hai scritto

                      Commenta


                      • #12
                        eccovi qualcosina intanto. sperando che vi piacciano.












                        Commenta


                        • #13
                          quest'estate in sila ho avuto il piacere di fotografare questa rana qui:


                          la secie secondo voi?quando sar pi sveglio prover a identificala anche io on il link di marconyse.

                          aggiungo altre foto, anche se non sono rettili, magari si pu cambiare il titolo della discussione...





                          Commenta


                          • #14
                            Quella pare una Rana appenninica (Rana italica), bellissimo lo Scoiattolo...

                            ma quella femmina di P. sicula non l'hai fotografata in Calabria? Vero? (qualcosa non mi quadra a meno che non sia un po sui confini della regione, ma neanche in quel modo mi quadrerebbe tanto)

                            Commenta


                            • #15
                              una femmina?mio dio come sono ignorante in fauna nostrana, urge un buon libro al pi presto (fortuna che natale s'avvicina).

                              ammetto che sei un ottimo osservatore: stata fotografata proprio sul confine, talmente tanto confine, che il dialetto non il calabrese conosciuto in giro, ma pi simile al lucano. se vuoi ho altre foto di Podarcis, ma rischio di fare una fotogallery solo per loro.

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X