annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Laghetto Naturale: stato attuale e cosa introdurre?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Laghetto Naturale: stato attuale e cosa introdurre?

    Ciao a tutti, sono nuovo del forum e di questo mondo di animali acquatici.

    Vi scrivo perchè stiamo recuperando un laghetto-stagno naturale (con sorgente naturale d'acqua che garantisce il ricambio), per ora abbiamo provveduto a rimuovere rami e detriti che l'incuria degli ultimi anni avevano accumulato.

    Ha una dimensione di circa 30 metri x 6/7 di larghezza e profondo da 30 cm a 80 cm circa.

    Allo stato attuale è popolato da 5/6 carpe (le più grosse lunghe 40 cm) e da alcune tartarughe d'acqua, circa un paio di piccole dimensioni (5 cm diametro) e probabilmente una più grossa di circa 20 cm di diametro che alcuni testimoni ricordano di aver visto, ma che personalmente non ho notato fino ad ora.


    Avevo intenzione di introdurre due o tre anatre e chiedo invece a voi quali tipi di piante acquatiche introdurre e se è opportuno introdurre qualche altra specie animale come potrebbe essere una varietà di tritone.

    E' opportuno introdurre qualche altra specie vista la presenza delle tartarughe?
    Sono aggressive quest'ultime nei confronti dei tritoni?

    L'ambiente sarebbe ottimale per i tritoni e se no, partendo dal presupposto che si trova nei pressi di una scuola elementare e quindi a scopo didattico potrebbe essere interessante, che altro animale mi consigliate di introdurre eventualmente?


    grazie

  • #2
    Evita di introdurre animali in un invaso, rischi di fare danni enormi oltre ad essere fuorilegge, gli animali (anfibi) se l'ambente e' adatto arriveranno per conto loro, ma se ci sono tartarughe (nostrane o alloctone?) non sopravviveranno a lungo, cosi' come le carpe distruggerebbero la vegetazione
    Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis, Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei, Hemispheriodon gerrardii, Ctenosaura defensor, Lepidophyma flavimaculatum,Geoemyda spengleri
    Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
    un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

    Commenta


    • #3
      Ciao, le tartarughe sono alloctone, ma per quanto riguarda il laghetto mi sono forse spiegato male non padroneggiando bene i termini: il laghetto in questione non si è formato naturalmente, ma è stato scavato 20 anni fa in questo parchetto quando erano state scoperte delle sorgenti naturali. Quindi è alimentato da tali sorgenti è l'uscita è fatta in stile "troppo pieno" da una chiusa.

      I tuoi consigli valgono comunque?

      grazie!

      Commenta


      • #4
        Decisamente si, l'introduzioni di tritoni non locali (oltre a renderli prede delle tartarughe) puo' causare epidemie fra gli anfibi delle zone circostranti, non sono animali stanziali e si allontanerebbero comunque, almeno alcuni esemplari. Queste introduzioni dovrebbero essere sempre organizzate e autorizzate dalla Forestale
        Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis, Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei, Hemispheriodon gerrardii, Ctenosaura defensor, Lepidophyma flavimaculatum,Geoemyda spengleri
        Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
        un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

        Commenta


        • #5
          perfetto.. compreso! altri consigli su cose da fare? vegetazione ecc
          .. ne approfitto

          Commenta


          • #6
            Puoi mettere ninfee e altre piante che trovi nei garden, magari chiedi quali vengono risparmiate dalle carpe (le ninfee dovrebbero sopravvivere)
            Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis, Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei, Hemispheriodon gerrardii, Ctenosaura defensor, Lepidophyma flavimaculatum,Geoemyda spengleri
            Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
            un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

            Commenta


            • #7
              le carpe sono tremende,fanno tabula rasa di tutto!!

              Commenta


              • #8
                Fai prima a togliere le carpe e tartarughe (se non sono nostrane...), se riesci...

                Se si, dopo tutto, il resto verrà facile la colonizzazione delle piante e degli anfibi.
                Altrimenti sarà una sfida persa in partenza.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da guscioduro Visualizza il messaggio
                  Fai prima a togliere le carpe e tartarughe (se non sono nostrane...), se riesci...

                  Se si, dopo tutto, il resto verrà facile la colonizzazione delle piante e degli anfibi.
                  Altrimenti sarà una sfida persa in partenza.
                  Più che d'accordo. Ovviamente se il laghetto è in centro città sarà difficile venga colnizzato dagli anfibi (a quel punto ti convien lasciare quello che c'è già) ma se è vicino ad un'area naturale o seminaturale allora le possibilità sono concrete.

                  Commenta


                  • #10
                    dove c'è carpa e tartaruga per il tritone un c'è via di fuga...ehheh
                    Evita di inserire altri animali nel laghetto, qualsiasi sia lo scopo per cui lo fai...oltre a quanto ha già scritto marconyse in merito alle eventuali epidemie ...una qualunque specie di anfibio sarebbe condannato a morte a causa delle tartarughe (scripta elegans o scripta scripta immagino)...
                    ...giusto le carpe (date le dimensioni che raggiungono) non sono a rischio...ma se mai si dovessero riprodurre...immagino che banchetto ne verrebbe fuori.
                    L'idea di ripulire lo stagno per farlo popolare autonomamente dagli anfibi è molto allettante...ma non credo che sarebbe la soluzione più felice per mplatini e per la sorte degli animali che popolano lo stagno...

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da edofox Visualizza il messaggio
                      le carpe sono tremende,fanno tabula rasa di tutto!!


                      e non solo di piante...

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da guscioduro Visualizza il messaggio
                        Fai prima a togliere le carpe e tartarughe (se non sono nostrane...), se riesci...

                        Se si, dopo tutto, il resto verrà facile la colonizzazione delle piante e degli anfibi.
                        Altrimenti sarà una sfida persa in partenza.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da guscioduro Visualizza il messaggio
                          Fai prima a togliere le carpe e tartarughe (se non sono nostrane...), se riesci...

                          Se si, dopo tutto, il resto verrà facile la colonizzazione delle piante e degli anfibi.
                          Altrimenti sarà una sfida persa in partenza.
                          Concordo! Metti le carpe in qualche canale e porta le tartarughe in qualche centro di raccolta. Tolti gli invasori si può parlare di fare qualcosa

                          Commenta


                          • #14
                            Grande Bullfrog! sventoliamo imperterriti la verità!!!

                            Commenta


                            • #15
                              ... per voler fare le cose bene dovresti :

                              togliere le tartarughe alloctone

                              togliere le carpe che puoi liberare in un altro laghetto

                              tartarughe e carpe sporcano l acqua con escrementi (le prime) mentre le seconde grufolano il fondo in modo terribile alzando fango e detriti

                              una volta che non hai piu pesci in circolazione e le tartarughe sono sparite puoi vedere se nelle vicinanze ci sono altri laghetti con tritoni. Se nella tua zona sono presenti in meno di un paio di anni avrai decine di tritoni autoctoni che lo popoleranno da soli, oltreche rane, libellule e microfauna.

                              potresti, in verita' piantare qualche pianta palustre (nostrana) e affondare qualche tronco.

                              ma tartarughe e carpe vanno eliminate.


                              Ema

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X