annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Melopsittacus undulatus di cattura, una storia un po' triste

Comprimi
Questa discussione chiusa.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Melopsittacus undulatus di cattura, una storia un po' triste

    so che vi suoner strana come cosa ma proprio cos.

    Oddio, non si tratta vereepropriamente di un wild caught ma di un esemplare probabilmente fuggito da qualche gabbia.
    Tutto risale al settembre del 2002, arrivavano i primi freddi e, mentre mio padre ritirava la macchina nel garage, ho addocchiato il volatile sulla ringhiera del balcone del mio vicino di casa. Il pappagallino mi guardava incuriosito, tant' che poco dopo volato a pochi metri da me e si posato a terra.
    Senza starci a pensare pi di tanto mi sono tolto la giacca e gliel'ho lanciata sopra poi, con calma, ho infilato la mano sotto e l'ho preso delicatamente.

    Ed cos che un bella femminuccia di cocorita ha fatto ingresso in casa mia.
    L'ho alloggiata temporaneamente in una gabbietta 40x30x40 in cui era vissuto fino a poco tempo prima un criceto ma, gi due giorni dopo (il tempo di chiedere nei dintorni se a qualcuno a qualcuno fosse scappata una cocorita), aveva preso possesso della sua nuova casa: una gabbia 55x45x100h posizionata su una sorta di carrello alto una 70ina di cm.
    Il pappagallino era estremamente diffididente e disorientato, ma molto molto affamato, tant' che mangi da subito senza troppi complimenti.
    Pensando che la signorina avesse bisogno di un compagno ne ho acquistato uno poco tempo dopo (della colorazione classica dei pappagallini ondulati).

    Ed qui che sono iniziati i problemi: quella che pensavo una femminuccia si rivelata ben presto un maschietto prepotente e geloso.
    La cera infatti da un marroncino sbiaditissimo diventata in pochissimi gioni blu intenso e, il nuovo arrivato non riusciva ad accedere al cibo come avrebbe voluto perch scacciato.
    Non riusciva nemmeno a giocare con i giochi: se quello giallo si metteva a giocare con un gioco arrivava quello azzurro e ci giocava lui scacciando il malcapitato.
    Il tapino credo non cantasse neanche perch, ora che non c' pi, sento le stesse esatte vocalizzazioni di quando c'era ancora.
    Dico "ora che non c' pi" perch morto.
    E ancor oggi mi sento estremamente in colpa per quanto accaduto...sono stato veramente stupido, mi sono accorto della situazione descritta sopra a giochi ormai fatti, quando il poverino era ormai malato.


    Il cattivone con me ancora oggi, ma mi da l'idea di soffrire di solitudine.
    La gabbia sta nella sala da pranzo (anche se ora che c' la bella stagione, di giorno fuori) e il piccoletto "si attiva" solo quando noi siamo a tavola, cercando di sovrastare con le sue urla e melodiosi borbottii i rumori dei piatti, della tv, delle nostre voci (contemporaneamente non da tregua ai suoi giochi) per il resto passa le sue giornate ai piani alti della gabbia facendo solo qualche capatina pi in basso per riempirsi lo stomaco.
    Io ho provato pi volte con molta pazienza ad attaccare bottone con lui ma molto molto diffidente.

    E cos vorrei tanto regalare al mio uccellaccio (che adoro ) una compagna, la cosa credo che possa fargli piacere per, come potrete immaginare, ho paura che reagisca come la scorsa volta.
    Un eventuale successo mi aiuterebbe a riprendermi da tristezza e senso di colpa che ogni volta che guardo quella gabbia mi attanagliano, ma un'ulteriore sconfitta sarebbe molto molto (troppo) pesante da digerire...
    Per questo questa volta voglio fare la cosa giusta...e mi appello a voi!!!
    Sarei curioso di sapere da qualcuno di pi esperto i perch dell'accaduto e come potrebbe reagire il piccoletto all'arrivo di una pappagallina gnoccolona.


    Se siete arrivati fino a leggere fino a qui, vi ringrazio di cuore per la pazienza e il tempo concessomi
    Ciaoooo

  • #2
    Mi rendo conto di essere stato veramente lungo, quindi cercher di riassumere un po'...per rendere il post pi leggibile

    .Ho catturato una cocorita probabilmente fuggita da una gabbia
    .L'ho alloggiata in una gabbia 55x45x100h (posizionata su un carrellino alto una 70ina di cm)
    .Sembrava una femmina, cos ho comprato un maschietto per fargli compagnia
    .Non era una femmina ma un maschio geloso e prepotente
    .Il nuovo arrivato non riuscito a mangiare n niente fino ad ammalarsi e morire
    .Io non mi ero accorto di nulla fino all'ultimo
    .Ora vorrei riprovare a dare una compagna alla cocorita di cattura
    .Ma non sono affatto sicuro, ho paura che possa riaccadere quello descritto sopra

    Ecco, questi sono i punti fondamentali.
    Ciao!

    Commenta


    • #3
      Ciao!
      Non sei stato affatto lungo e noioso con il tuo racconto
      Scherzo!....
      Facendo i seri. Ho allevato per diverso tempo cocorite e sono bestiole divertentissime e mooolto intelligenti. Non ti devi preoccupare troppo per quello che successo, anzi piuttosto normale: un maschio sempre molto territoriale, specialmente dopo aver passato quello che ha passato lui. Conta che si trovato ad avere la sua bella casetta invasa da un rivale che per giunta voleva rubargli il cibo.... si comportato di conseguenza.
      Sicuramente con una femmina sarebbe tutta un'altra cosa.
      Comunque, se vero che un p cattivello, ti converrebbe fare cos: prendi una bella femmina adulta (bada che sia una vera femmina!) e poi mettila nella gabbia col maschio ma con il divisorio tra loro,oppure, se la tua gabbia non ne provvista, alloggiala in un'altra gabbia messa proprio attaccata a quella del maschio in modo che si possano vedere ed abituare l'uno alla presenza dell'altro, ma senza la possibilit di farsi male.
      Dopo qualche tempo prova a metterli insieme e vedrai che tutto andr bene, in caso contrario.... riseparali per un p ancora!
      Ma io non mi scoraggerei, anzi, vedrai che dopo dovrai separarli se non ti vorrai trovare sommerso di "bestiole gracchianti" (nel giro di un anno sono passata da due a 13 )
      Visto che anch'io mi sono dilungata?
      Fammi sapere e... auguri e figli maschi!!!

      Alessia

      Commenta


      • #4
        C' chi dice che meglio fard del male bene che del bene male. Secondo me una vera ca...ta. Credo che tu ti sia comportato nel modo giusto, almeno nelle intenzioni. Forse, era necessaria solamente un po' pi di pratica.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da francesco
          C' chi dice che meglio fard del male bene che del bene male. Secondo me una vera ca...ta. Credo che tu ti sia comportato nel modo giusto, almeno nelle intenzioni. Forse, era necessaria solamente un po' pi di pratica.
          Quello che non mi perdono di aver affrontato la cosa con leggerezza, senza reperire pi di tanto informazioni e badando a loro solo il minimo indispensabile...
          s, forse si tratta di pratica, anche perch ora che ho un po' pi di esperienza quello un errore che non rifarei mai!! Senza contare che ora conosco il mio cocorito molto molto meglio!
          Comunque grazie per le belle parole, sono rincuoranti

          Questa la foto dell'uccellacio

          Commenta


          • #6
            adorabili uccellini!
            ne ho avuti fino a 28 partendo da due coppie, tra l'altro un piccolo lo avevo svezzato a mano ed aveva preso l'abitudine di girovagare per casa.

            Pensando che la signorina avesse bisogno di un compagno ne ho acquistato uno poco tempo dopo (della colorazione classica dei pappagallini ondulati).
            le tue coco erano 2 morf differneti dalla colorazione tipica selvatica del pappagallino ondulato che questa:

            Commenta


            • #7
              Io fino a poco tempo fa avevo la coppia, dico avevo perch la femmina adesso morta... strano alla sera era bella vispa e al mattino paf.. stecchita! Il maschio i primi giorno che l'avevo (prima che s'inselvatichisse) era buonissimo, mi saliva sulla spalla e stava l tutto il giorno e non mordeva neanche (penso che fosse di qualcuno che poi l'ha ceduto al negozio dove le ho acquistate, era troppo buono!) poi ho smesso di prenderlo e adesso mi sa che tornato selvatico!
              La mia coppia non si mai riprodotta, pur avendo la cassetta-nido, la femmina entrava nel nido ma non deponeva... mia zia e alcune persone che conosco e allevano cocorite dicono che ci vogliono almeno 2 coppie per la riproduzione! Bho?

              Commenta


              • #8
                no no... basta assicurarsi che siano veramente m/f, magari separarli per un po' e poi riunirli alla fine dell'inverno... ed in primavera se tutto va bene depongono!

                Commenta


                • #9
                  Gi vero non uguale alla colorazione ancestrale!!
                  Non ci avevo mai fatto caso!! (questo vi pu far immaginare quanto io sia esperto....)

                  Oggi sono andato alla ricerca di una compagna...ma nessuno aveva una cera convicente, nel negozio dove sono stato erano quasi tutti esemplari giovani!! gli unici con una colorazione ben definita della cera erano maschi...

                  Nel dubbio, non che mi postereste una foto dove sia chiaramente visibile la cera di una femmina?
                  Grazie

                  tra l'altro un piccolo lo avevo svezzato a mano ed aveva preso l'abitudine di girovagare per casa.
                  E non ti riempiva la casa di cacchine?

                  Commenta


                  • #10
                    Ma... io avevo una coppia soltanto e si sempre riprodotta benissimo, anzi ogni tanto toglievo il nido per evitare che deponessero in continuazione. E' anche vero che essendo bestiole intelligenti "hanno gusti propri" cio pu darsi che la coppia non si piaccia (mi capitato anche questo) per cui se si vuole dei piccoli occorre cambiare uno dei due.
                    Anch'io ne avevo allevato uno a mano e mi stava sulla spalla dandomi piccoli beccotti all'orecchio e tirandomi i capelli: era spettacolare! Bh s, ogni tanto qualche cacchetta in giro ci scappava, ma io ero pronta con uno straccetto... ci vuole pazienza e passione per queste cose. Io spesso allevo piccoli caduti dal nido: passerotti, verdoni, rondoni, piccioni... e per abituarli al volo (cerco sempre di rilasciarli liberi) li lascio girare in camera mia... quindi ci sono abituata... ma questo non c'entra tanto!
                    Comunque la femmina ha una cera rosa antico, sembra quasi marrone, non ti puoi sbagliare (nulla a che fare col violetto sbiadito che spesso i negozianti dicono diventer rosa...)
                    Vedrai che la trovi! In bocca al lupo!
                    Facci sapere

                    Alessia

                    Commenta


                    • #11
                      Sai per le cacchine non tanto problema mio quanto di mia madre...
                      E' estremamente drastica su ogni cosa!!
                      Vedrai che la trovi! In bocca al lupo!
                      Facci sapere
                      S ne sono convinto anch'io...baster portar pazienza!!!
                      vi far sapere!!!!

                      Grazie ciao

                      P.S.
                      Come sta la tarta?

                      Commenta


                      • #12
                        Mi pare di ricordare, dai testi di etologia, che i pappagallini ondulati preferiscono compagni con la loro stessa livrea perch da piccoli, nel nido, imparano a riconoscere la propria specie guardando i fratellini ed i genitori... per favorire la formazione di una coppia suggerirei quindi di scegliere una femmina "azzurra".
                        ciao
                        Rob

                        PS anche io ho avuto un'infausta esperienza con ben due "cocche" trovate libere in giro per Genova nel giro di due soli mesi... erano ambedue femmine -verdi- e feci la sciocchezza di scegliere un bel maschietto azzurro (non sapevo della regoletta del colore)... Bhe, la prima femmina, da perfetta despota, rese la vita impossibile agli altri due esemplari (che comunque non formarono mai una coppia), finch -stufo dei continui schiamazzi- li diedi via tutti e tre!

                        ciao
                        Animali insoliti? Amici Insoliti!

                        Commenta


                        • #13
                          Davvero non la sapevo la storia del colore!!!!!,
                          La coppia che avevo io era composta da maschio azzurro e femmina verde (e me ne hanno fatti circa 13) ed i loro piccoli, anche quelli della stessa nidiata, non erano tutti dello stesso colore, ma c'erano gialli, verdi e azzurri tutti insieme...
                          Dici che stato solo un caso?
                          Anzi, la femmina aveva in precedenza rifiutato un altro maschio dello stesso colore!
                          Che strano!
                          Salutoni a tutti!
                          Alessia

                          P.S. La tarta sta bene... per ora... incrociamo le dita!

                          Commenta


                          • #14
                            Probabilmente i tuoi esemplari provenivano a loro volta da una covata mista, comunque il bello della natura che esistono eccezioni alle regole! L'etologia insegna cos, ma i pappagallini non leggono i libri
                            Animali insoliti? Amici Insoliti!

                            Commenta


                            • #15
                              Ei ciao roberto ho letto il tuo sito una mare di volte..non prendermi in giro dicendo che non ho niente da fare..mi sapreste dire l alimentazione ideale per i pappagallini ondulati?..se i piccoli degli adulti della mia ragazza nascono e diventano adulti dovrei prenderne almeno uno in regalo..grazie in anticipo.

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X