annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Topi spinosi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Topi spinosi

    Verso la metÓ degli anni 90 quando ancora erano leciti coccodrilli, varani, reticolati etc (io stesso avevo macroclemys temminchi e chelidra serpentina), nell'ambiente "animali alternativi" tra Modena e Bologna, oltre ai gerbilli ed ai ratti, che noto esser ora abbastanza diffusi, dest˛ il mio interesse il cosidetto topo spinoso WebTopoSpinoso.
    Ne ho allevati diversi e li ricordo coma animali docili e simpatici. Ora che, a distanza di una decina di anni, mi sono riaffaciato al mondo degli animali "alternativi" noto invece che, nonostante l'avvento di internet, non se ne parla pi¨.
    Qualcuno di voi li alleva? Qualcuno sa darmi qualche teoria che spieghi la scomparsa dal mercato di quest animaletti che, IMHO, sono pi¨ simpatici e socievoli rispetto ai gerbilli?

    A.

  • #2
    Originariamente inviato da cavalex Visualizza il messaggio
    Qualcuno sa darmi qualche teoria che spieghi la scomparsa dal mercato di quest animaletti che, IMHO, sono pi¨ simpatici e socievoli rispetto ai gerbilli?

    A.
    Credo per lo stesso motivo per cui la vendita di criceti dorati e gerbilli Ŕ in calo rispetto a quella di criceti nani (per non parlare del fatto che dalle mie parti finora non ho trovato ratti da compagnia nemmeno nei negozi che trattano rettili, anfibi e altri animali "alternativi" - per usare la tua espressione): generalmente viene preferito un roditore dall'aspetto buffo ad uno con la testa lunga e appuntita e la coda. Irrazionali paure ataviche.
    Ultima modifica di Wiper; 04-02-2009, 18:05.

    Commenta


    • #3
      Non mi meraviglia il fatto che non se ne trovino nei negozi, mi meraviglio che non se ne parli neppure in forum come questo. La mia Ŕ semplice curiositÓ, se qualcuno ne allevasse ancora mi piacerebbe tornarne a prendere un paio, dopo i ratti erano i miei preferiti.

      A.

      Commenta


      • #4
        Occasionalmente gli Acomys si trovano ancora alle fiere di settore. Credo che per loro, come per altri piccoli mammiferi esotici il problema sia che non sono mai riusciti a "sfondare" nel pet market generalista. Quelle 4-5 specie che trovi nei garden center, per intenderci. La stessa cosa colpisce anche i ricci africani, i minighiri africani e altre specie. E non sempre Ŕ questione di appeal. I criceti dorati dominavano il mercato fino agli anni 90, quando sono stati scalzati dai vari Phodopus, pi¨ piccini, pi¨ sociali e coloniali. I furetti hanno avuto un boom negli stessi anni, ma oggi hanno perso grandemente terreno nei confronti dei cincillÓ che sono in ascesa pazzesca da cinque anni a questa parte. Le puzzole americane non sono mai davvero riuscite a sfondare, mentre i cani della prateria hanno fatto il botto, ma oggi sono decisamente in contrazione. I degu sudamericani fanno molta fatica ad affermarsi, anche se sono praticamente dei gerbilloni: li penalizza lo scarso numero di mutazioni e il loro color topastro. Per ogni specie entrano in gioco mode, fattori gestionali, prezzi...
        Il consiglio Ŕ di guardare nelle fiere per trovare i topi spinosi...

        Simone

        Commenta


        • #5
          In effetti a metÓ degli anni 90 allevavo anche cincillÓ ed ero una mosca bianca, ora se ne parla e se ne vedo molti di pi¨. Vedr˛ di partecipare ad una delle prossime fiere, mi piacerebbe trovarli di nuovo!

          A.

          Commenta


          Sto operando...
          X