annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Accoppiamenti e nascite furetti

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Accoppiamenti e nascite furetti

    Ciao, vorrei sapere a titolo informativo, se si accoppia un furetto maschio mascherina con:
    1-furetta bianca occhi neri
    2-femmina siamese occhi neri?
    3-femmina cannella?
    4-femmina silver?
    Il colore mascherina sarà predominante e nasceranno in ogni caso sempre mascherina o in qualcuno di questi casi ci sarà anche qualche furettino uguale alle madre?
    Ovviamente genitori non consanguinei!

    Grazie
    Ultima modifica di hippomail; 07-09-2010, 22:36.

  • #2
    se non conosci il patrimonio genetico del padre è dura dare risposte e in ogni caso queste sarebbero del tutto ipotetiche!!!

    Commenta


    • #3
      Queelo che tu hai descritto è solo il FENOTIPO dell'animale. ovvero quel che si vede da fuori. Ovvero gli alleli che vengono espressi. Ma l'animale sarà sicuramente portatore anche di alleli recessivi inespressi, che, se presenti anche nell'altro animale ti daranno proporzioni variabili di cuccioli colorati in modo imprevisto. Un esempio nel furetto è l'elevata eterosi per l'albinismo, una grossa percentuale dei furetti è portatore di albino, per cui molto spesso da accoppiamenti tra soggetti sable nascono anche albini.
      Poi, alcune delle colorazioni che hai citato non sono dovute a alleli per il colore ma a geni modificatori di un colore di base, ovvero epistatici. Il siamese, ad esempio, non è un colore. E' un gene che MODIFICA il pigmento esistente, rendendo il colore labile alle temperature del'animale. per cui i furetti (ma anche i gatti, i conigli, e i ratti) siamesi, restano colorati solo sulle aree più fredde.
      Non si parla di siamese, ma di siamese+...il colore di base.
      Ci possono essere siamesi cinnamon (cinnamon colourpoint), siamesi sable...
      Come vedi non è facile risponderti, anzi direi che con certezza nessuno può pronosticare di che colore saranno..
      Simone

      Commenta


      • #4
        Il padre è mascherina,figlio di genitori mascherina, la madre che alla fine ho scelto e prossimamente arriverà è figlia di genitori leucistici (bianchi occhi neri), quindi non essendo il padre het leucistico presumo che il mascherina sarà predominante, però come dite voi magari c'è un gene che potrebbe saltar fuori magari dalle generazioni precedenti.
        Allevo ratti e mi è capititato di accoppiare esemplari consaguinei per ottenere alcune colorazioni,mi chiedevo come mai se si riproducono furetti consanguinei nascono malformati o con delle problematiche anche future (non evidenti subito)? Non avrei mai intenzione di farlo preferisco pochi colori e in buona salute,la mia è solo una curiosità!

        Commenta


        • #5
          Dipende dalla specie, alcune specie reggono molto bene l'inbreed. Topi e ratti possono essere allevati in condizioni di inbreed piuttosto spinto senza che si verifichi uno scadimento della linea e molte linee da laboratorio sono linee linebred. I carnivori reggono molto meno bene la consanguineità. In linea di massima, più una specie è poco mobile, legata a tane o rifugi fissi e coloniale, più ha evoluto sistemi tampone che le consentono di reggere la consanguineità. Topi, ratti e conigli, sono esempi classici. Più una specie è mobile e non sociale, meno è evoluta per gestire la consanguineità. I furetti non dovrebbero essere allevati in consanguineità per più di un paio di generazioni senza fare un rinfresco del sangue.
          Quanto alla dominanza, io mi aspetterei molti sable e qualche albino in F1

          Simone

          Commenta


          • #6
            Grazie delle risposte,cosa vuol dire albino in F1?

            Commenta


            • #7
              vuol dire che ci saranno degli albini nella prima generazione filiare!

              Commenta


              • #8
                Mi sa che PRIMA di metterti a riprodurre furetti ti conviene recuperare un buon libro di genetica dei vertebrati e studiartelo durante l'inverno
                Hai tempo fino a febbraio-marzo, finchè le femmine non vanno in calore!
                Simone

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da hippomail Visualizza il messaggio
                  Il padre è mascherina,figlio di genitori mascherina, la madre che alla fine ho scelto e prossimamente arriverà è figlia di genitori leucistici (bianchi occhi neri), quindi non essendo il padre het leucistico presumo che il mascherina sarà predominante, però come dite voi magari c'è un gene che potrebbe saltar fuori magari dalle generazioni precedenti.
                  Allevo ratti e mi è capititato di accoppiare esemplari consaguinei per ottenere alcune colorazioni,mi chiedevo come mai se si riproducono furetti consanguinei nascono malformati o con delle problematiche anche future (non evidenti subito)? Non avrei mai intenzione di farlo preferisco pochi colori e in buona salute,la mia è solo una curiosità!
                  Ribadisco che senza sapere il patrimonio genetico di entrambi i partner è difficile prevedere il colore della prole, e significa non solo sapere il colore dei genitori ma ben oltre visto che possono aver ereditato geni recessivi da ulteriori antenati.
                  Il colore "mascherina", detto più correttamente zibellino standard, è una colorazione dominante e potrebbe potenzialmente nascere in qualsiasi tipo di accopiamento, è solo la probabilità che cambia.
                  A parte questo, quello che hai scritto non ha molto senso.
                  Sui furetti si usano termini diversi per cui non capisco cosa intendi per "het leucistico".
                  Se per "bianco occhi neri" intendi DEW (completamente bianco con occhi scuri e al massimo una linea scura lungo la colonna vertebrale e coda), è una depigmentazione che deriva da una mutazione genetica alla cresta neurale e, oltre ad essere legata ad un sacco di problemi genetici (in primis la sordità, ma anche megacolon e molti altri), è una caratteristica dominante. Questo significa che in F1 dà sempre dei figli depigmentati anche se in eterozigozi, che non significa che faccia nascere necessariamente altri DEW, ma tutte quelle colorazioni che derivano dallo stesso tipo di gene, quindi anche blaze (striscia bianca sulla testa, bavaglio e piedi bianchi) e panda (testa e collo bianchi e piedi bianchi), o raramente mitt (piedi bianchi e bavaglio).
                  Non si dovrebbe fare mai accoppiamenti tra macchiati (che siano blaze, panda o dew) inquanto solitamente letali in omozigosi.
                  Tralaltro sono delle colorazioni che come dicevo possono portare diverse problematiche e a dire il vero non ne consiglio molto l'allevamento, in particolare a neofiti del campo...
                  Se per het leucistico invece intendi altro, magari cannella/champagne ad esempio (magari a pattern siamese e quindi visivamente molto chiaro), allora il discorso cambia inquanto sono colorazioni recessive, per quanto riguarda il "silver" dipende anche lì COSA intedi tu per silver...
                  Magari se metti una foto chiara posso autarti meglio a identificarli

                  L'allevamento in consanguinità sul furetto lo sconsiglio SEMPRE, nemmeno per una o due generazioni, sono animali con una miriade di problematiche già come specie e solitamente non fà altro che far saltar fuori difetti recessivi e impoverire il loro pool genetico ulteriormente. Poi farlo con delle linee di cui non si conosce BENISSIMO il patrimonio genetico per diverse generazini e stadi di parentela è veramente un azzardo. Non son ratti o criceti, non vivono pochi anni, non costano due lire nel mantenimento, il rapporto instaurato è simile a cane e gatto, quindi se nasce metà cucciolata malata è un bel problema trovare una adeguata collocazione a quelle piccole disgraziate vite e una sofferenza per loro e chi dovrà prendersene carico.

                  Commenta


                  • #10
                    Scusate la confusione,ma per bianco occhi neri intendo proprio il furetto dew.
                    Il colore silver l'ho letto su internet e si riferisce al colore grigio/argento come questo più o meno intenso:

                    Si un pò di nozioni di genetica non mi farebbero male!

                    Per het leucistico volevo dire che il padre essendo figlio di mascherina non e portatore del dew.Ma mi ora è chiaro che il dew è una depigmentazione e potrebbe depigmentare in alcune parti i figli mascherina.
                    Meglio pensarci al prendere il dew se devo incorrere a problemi genetici e cure (peccato mi piaceva tanto)!
                    Magari meglio una femmina champagne, vediamo...

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da hippomail Visualizza il messaggio
                      Per het leucistico volevo dire che il padre essendo figlio di mascherina non e portatore del dew.Ma mi ora è chiaro che il dew è una depigmentazione e potrebbe depigmentare in alcune parti i figli mascherina.
                      Meglio pensarci al prendere il dew se devo incorrere a problemi genetici e cure (peccato mi piaceva tanto)!
                      Magari meglio una femmina champagne, vediamo...
                      guarda che het significa eterozigote e quindi portatore del gene!

                      Commenta


                      • #12
                        Concordo con gelin su quanto detto in merito al gruppo degli High-whites, di cui il Dew fa parte. Di certo non adatti ad un neofita. Ti consiglierei di cominciare coi cinnamon e magari coi siamesi, provando ad ottenere i siamesi cannella per farti le ossa....
                        Simone

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da hippomail Visualizza il messaggio
                          Scusate la confusione,ma per bianco occhi neri intendo proprio il furetto dew.
                          Il colore silver l'ho letto su internet e si riferisce al colore grigio/argento come questo più o meno intenso:
                          "Silver" è un termine molto impreciso (quanto "mascherina") e dovrebbe intendere i furetti "roano nero mitt" (come quello in foto appunto), ma viene invece usato spesso per indicare qualsiasi furetto dall'aspetto grigio (dato otticamente da mescolanza di molti peli bianchi insieme a colorati, in genere dal tono zibellino o zibellino nero), quindi a tutti i macchiati, su base scura, che si sà che con l'età sbiancano...
                          quindi un "silver" può anche essere un blaze sbiancato, come spesso i DEW adulti non sono veri DEW ma roani neri mitt o altri macchiati sbiancati nel tempo con le mute. Una cosa sola è certa, il silver è sempre almeno mitt. In ogni caso essendo depigmentati vale il discorso di dominanza del DEW, trasmettono la macchia in eterozigosi (il mitt trasmette solo mitt), a seconda dell'accoppiamento può dare concentrazione (=pattern) roana (e quindi effetto silver), standard o solida.

                          Riguardo al DEW e gli altri depigmentati in testa, granparte sono sordi, ma è il problema forse minore tra i tanti che possono avere, anche se quello più comune ed evidente. Purtroppo a causa della particolarità della mutazione, anche da esemplari depigmentati sani possono nascere cuccioli depigmentati malati.
                          Anch'io ti consiglio una champagne/cannella, colorazione che sta andando un po' scomparendo a causa della recessività (ma ovviamente se il maschio non lo porta non nasceranno da loro ma solo portatori).
                          Comunque qualsiasi esemplare tu voglia, l'importante è che tu conosca quanti più antenati riesci e oltre ai loro dati (come colore, nome, provenienza, allevamento, data di nascita) in modo da tenere un piccolo albero genealogico che potrai consegnare anche ai propietari dei futuri cuccioli, anche tutto ciò che riguarda la salute (cause di morte, età raggiunta, eventuali problemi di riproduzione della madre o zie, altri problemi avuti in vita ecc), in modo da poter scegliere animali quanto più sani, non solo apparentemente.

                          Commenta


                          • #14
                            Ci sono ottimi programmini per pc che ti consentono di gestire le genealogie dei furetti, e creare dei database in cui puoi catalogare dati biometrici (peso alla nascita, peso allo svezzamento, taglia adulta) e record medici (longevità, causa di morte, incidenza di patologie e tare...). Invito tutti gli allevatori a provarli e farne uso. Un'ultima cosetta sull'allevamento dei furi: prima che te ne accorga da solo quando avrai tre cucciolate svezzate da piazzare te lo dice uno che li alleva da un decennio.

                            Il trend è in calo. Non c'è un gran mercato per i cuccioli. I classici sable sono molto più vendibili presso il grande pubblico che non è disposto a spendere cifre folli per una mutazione di cui non comprendono il valore. Nessuno vuole gli albini, e in generale tutte le mutazioni a occhi rubino non godono del favore di cui godono quelle a occhi neri. Produci pochi cuccioli di ottima qualità invece che tanti di qualità mediocre per anno. Se devi fare degli het ( e ti toccherà farli), vedi che siano sable, o in generale "mascherina", non albini. Preparati comunque a accogliere qualche cucciolone che non ha trovato una degna casa in cui vivere

                            Simone

                            Commenta


                            • #15
                              ok,tengo conto di tutti i consigli e la prossima primavera prendo la femmina cannella.Per ora mi godo il mio cucciolone di ormai 5 mesi!
                              Grazie a tutti!

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X