annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Gamberi di fiume

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Gamberi di fiume

    Apro un post nuovo perchè leggendo quello precedente al mio mi è venuta in mente una domanda.
    Io mi riferisco però a quelli che sembrano più scampetti che gamberi su google ho trovato una foto simile http://www.cisniar.it/Gambero%20di%20fiume.jpg.
    Vicino alla mia azienda scorre un rigagnolo largo 1,5 mt e profondo al max 40cm, proprio in prossimità dell ns. recinzione c'è una grata di protezione e si forma un ansa, in settimana vedendo delle persone che ci guardava dentro mi sono avvicinato per capire cosa cercassero, avrò contato almeno una 10ina di gamberi anche grandi 14cm.
    Quando ero giovane con i miei capitava di scendere ad iseo per passare le dom nei vari campeggi ed un anno (12/13 ) anni fa ne abbiamo trovati un sacco nel lago, tanti da prenderene un secchiello e farci 2 linguine.... .
    Anche quelli di fiume sono commestibili? Non si potranno certamente detenere, oltre ai problemi che nascerebbero nella gestione di animali così...
    Ultima modifica di occhialino; 02-08-2008, 11:12.

  • #2
    Guarda, credo che siano praticamente tutti commestibili, dipende poi dal gusto di chi se li mangia... Riguardo al Procambarus clarkii ad esempio ho sentito esattamente il 50 per cento di gente che dice che siano buoni, l'altro 50 che non sanno di nulla ecc... Vedi tu...

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da occhialino Visualizza il messaggio
      Anche quelli di fiume sono commestibili? Non si potranno certamente detenere, oltre ai problemi che nascerebbero nella gestione di animali così...
      Quelli di fiume probabilmente sono A. pallipes e sono una specie protetta. Si mangiano tranquillamente ma ti consiglio di non farlo perche' la situazione per loro e' gia' molto critica. Piuttosto continua a mangiare i clarkii o gli orconectes del lago ma evita pallipes o astacus dei fiumi. Fra l'altro questi ultimi li puoi trovare nei supermercati vivi al banco del pesce perche' provengono anche da allevamenti.

      Ciao Enrico

      Commenta


      • #4
        Se mangi clarkii o simili, occhio alla qualità dell'acqua dove li trovi, perchè sono animali che si adattano anche all'inquinamento e possono accumulare nelle carni diossine e metalli pesanti, oltre a PCB, che non si eliminano con lo spurgo.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da cardisomacarnifex Visualizza il messaggio
          Se mangi clarkii o simili, occhio alla qualità dell'acqua dove li trovi,
          Oltre al giusto consiglio di cardisomacarnifex c'e' da considerare anche il fatto che portare anche involontariamente questi animali a contatto con pallipes o astacus significa condannarli a morte per via della peste del gambero (Aphanomyces astaci) che i nostri non sopportano. Il contatto puo' avvenire anche per caso, disperdendo uova di una femmina o larve (basta una goccia d'acqua) in un corso d'acqua tramite scarico di una cucina in cui si maneggino animali vivi.

          Ciao Enrico
          Ultima modifica di potimirim; 09-09-2008, 14:11.

          Commenta


          • #6
            Concordo con potimirim...quasi di dicuro se li hai trovati in tale quantità fanno parte dei gamberi americani importati per alimentazione e tragicamente finiti negli ambienti naturali distruggendo non solo le sponde dei fiumi ma anche apecie ittiche quali i gamberi nostrani...non è difficile riconoscerli dal momento che quelli autoctoni sono molto scuri mentre quelli importati hanno una colorazione rossa soprattutto i maschi...ti posso assicurare che quelli americani(o gambero rosso della Luisiana) sono ottimi da mangiare e anzi,ti dirò di più,una volta pescati è severamente vietato il rilascio...certo,occhio all'acqua..

            Commenta


            • #7
              L' estate scorsa andavo spesso a fare il bagno nel fiume Ticino, e li ne e' pieno di quelli rosso-marroni con le chele strette e lunghe. Ne presi 4-5 e li portai nel 45 litri... Acqua a temperatura ambiente ed arredamento di sabbia, sassi e ciottoloni. Alimentazione a base di pastiglie per pesci di fondo ed uno degli esemplari giunse persino alla muta. Poi li diedi ad un'altra persona perche' mi stufai di tenerli, tant'erano noiosi...

              Commenta


              • #8
                Poi li diedi ad un'altra persona perche' mi stufai di tenerli, tant'erano noiosi...
                Son gamberi, mica cani!

                Commenta


                • #9
                  Certo, ma non mi entusiasmavano! E' come dire che i pesci rossi e i ciclidi del malawi sono etologicamente equivalenti!

                  Commenta


                  • #10
                    Eh si i gamberi sono molto statici, si attivano solo per mangiare e per accoppiarsi...

                    Commenta


                    • #11
                      E poi devastano le piante!!!

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Willi@m Visualizza il messaggio
                        Certo, ma non mi entusiasmavano! E' come dire che i pesci rossi e i ciclidi del malawi sono etologicamente equivalenti!
                        Etologicamente anche molti gamberi sono interessanti. Pensa solo alle simbiosi con i pesci o con le lumache. Purtroppo i meno interessanti sono proprio quelli piu' comuni in acquario, tipo le Caridina, che non hanno comportamenti cosi' interessanti. Ma gia' con i Procambarus puoi iniziare a divertirti. Nota negativa dei gamberi oltre a quelle a cui avete accennato e' che molti sono animali notturni. I malawi sono conosciuti per i loro comportamenti perche' qualcuno ne ha riportato modi e stile di vita e per i loro particolari metodi di riproduzione pero' ci sono tantissimi altri pesci interessanti a cominciare dai ciprinidi che ancora sono poco conosciuti.

                        Ciao Enrico

                        Commenta


                        • #13
                          Potimirm hai proprio ragione!!! Peccato che i gamberi piu' entusiasmanti siano marini, come ad esempio quello che condivide la tana con un ghiozzo e si proteggono a vicenda!!! Hai ragione anche sui ciprinidi, come ad esempio il Rodeo amaro, che depone le uova dentro le Anodonte!!! Nel caso specifico parlavo dei Procambarus e degli Astacus... Forse proprio per le abitudini notturne non sono molto entusiasmanti...

                          Commenta


                          Sto operando...
                          X