annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

raffreddare acqua dell'acquario

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • raffreddare acqua dell'acquario

    Ciao ragazzi volevo domandarvi: in acquario mettendo la temperatura superi gli standard prefissati come faccio ad abbassarla?(o comunque mantenerla bassa?)

  • #2
    stacchi i termostati e lo apri se non gi scoperto...altrimenti aggiungi un p d'acqua fredda che hai lasciato riposare se quelle del rubinetto..ciaoo

    Commenta


    • #3
      se la vasca aperta bastano delle ventoline da pc,inclinate di 45 gradi sul pelo dell'acqua....sulla mia vasca di 250 litri,con due ventole,con sopra un hqi da 250w abbassavo di anche 4 gradi...
      altrimenti refrigeratore,che costa a partire da 120-150 euro per i modelli piu' piccoli.
      -''Babbo osa vuol d esse bria?"
      -"Vedi quelle 2 sedie?Quando uno gli bria ne vede 4"
      -''Oh Babbo,ma ce n' una sola!"

      Commenta


      • #4
        Eviterei di mettere dentro ghiacci o acqua fredda in maniera non progressiva (e quindi inutile), per evitare pericolosi sbalzi di temperatura...per il resto quoto gli altri...

        Commenta


        • #5
          L'utilizzo del refrigeratore , in certi casi, indispensabile.
          I costi non sono pi quelli di un tempo.
          Se veramente hai necessit di avere temperature pi basse di quelle ambientali, non tentare soluzioni improvvisate ed effimere....acquistane uno e amen.

          Commenta


          • #6
            giovi,ti asscuro che le ventole sono piu' che efficaci,anch'io ero scettico e invece mi son dovuto ricredere....esistono anche gia pronte senza dover ricorrere al faidate(anche se con quest'ultimo si risparmia abbastanza)
            The Reefer, Shop OnLine
            -''Babbo osa vuol d esse bria?"
            -"Vedi quelle 2 sedie?Quando uno gli bria ne vede 4"
            -''Oh Babbo,ma ce n' una sola!"

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da franklin Visualizza il messaggio
              giovi,ti asscuro che le ventole sono piu' che efficaci,anch'io ero scettico e invece mi son dovuto ricredere....esistono anche gia pronte senza dover ricorrere al faidate(anche se con quest'ultimo si risparmia abbastanza)
              The Reefer, Shop OnLine
              Non, non discuto sull'utilit delle ventole, ma ignorando per quale motivo, il nostro amico, voglia abbassare la temperatura della vasca, io ad esempio pensavo all'allevamento di particolari Urodeli dove veramente occorre avere sempre "acqua fresca"......sono propenso a consigliare il refrigeratore, poi, liberissimo di optare per altre soluzioni

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Giovi Visualizza il messaggio
                Non, non discuto sull'utilit delle ventole, ma ignorando per quale motivo, il nostro amico, voglia abbassare la temperatura della vasca, io ad esempio pensavo all'allevamento di particolari Urodeli dove veramente occorre avere sempre "acqua fresca"......sono propenso a consigliare il refrigeratore, poi, liberissimo di optare per altre soluzioni

                Il motivo per cui voglio abbassare la temperatura perche per esempio nel mio acquario ho degli ancistrus che vorrebbero una temperatura compresa fra i 22 e 27 invece quest'ultima supera i 30!!!

                Commenta


                • #9
                  Per chiarire quanto ho sopra detto: il riferimento a metodi empirici ed effimeri era riguardo all'uso di ghiaccio o all'aggiunta di acqua fredda, le ventole funzionano (entro certi imiti ovviamente), per abbassare la temp.dell'acqua di 7/8 la vedo dura con questo sistema.

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da lvka_steel93 Visualizza il messaggio
                    nel mio acquario ho degli ancistrus che vorrebbero una temperatura compresa fra i 22 e 27 invece quest'ultima supera i 30!!!
                    se solo per gli Ancistrus ti dico che i miei resistono ogni estate a picchi di 32/35 gradi per settimane....

                    Commenta


                    • #11
                      anche io suggerisco ventoline tipo quelle del pc, anche perch 30 non e che sia una temp. eccessiva

                      Commenta


                      • #12
                        Stra-Quoto, gli ancistrus tollerano un range di temperature incredibili!
                        Ne ho due che hanno superato i 15 anni e sopportano senza problemi tutte le estati, per non dire che sono stati gli unici superstiti di un disastro causato da mia madre mentre ero in vacanza (filtro staccato, acqua marcia e nera, con tutti gli altri pesci cadaveri in vasca...). E sono ancora l.

                        Originariamente inviato da fiore Visualizza il messaggio
                        se solo per gli Ancistrus ti dico che i miei resistono ogni estate a picchi di 32/35 gradi per settimane....

                        Commenta


                        • #13
                          Pur non essendo un esperto del genere riportato, gli animali nelle ns vasche non devono sopravvivere, ma pi correttamente vivere e vivere bene.

                          Quindi se gli ancistrus in natura sono soggetti a picchi di temperature di questo genere, passi; ma giustificarne la resistenza come alternativa, non credo sia cosa giusta: anche i pesci rossi (carassisus auratus) sopravvivono alle bocce.... Vero che probabilmente non sono animali da cattura e la genetica oramai si adeguata alla cattivit con tutte le possibili conseguenze, ma credo che comunque, l'hobbysta deve cercare di non discorstarsi dalle caratteristiche naturali dei protagonisti curati.

                          L'hobby dell'acquoriofilia appunto tale, quindi a priori, bisogna disporre (ho provvedere) dell'attrezzatura necessaria per l'ottimale condotta di una determinata specie.

                          In definitiva: l'acquariofilo si deve addattare al pesce e non il contrario.

                          Aprire il coperchio e provvedere con il semplice uso di un ventilatore a "pelo d'acqua" (oppure come consigliato applicando dele ventole in uso nei PC) un primo ottimo tentativo di soluzione. Se non basta, a mio parere, bisogna provvedere con un refrigeratore apposito.
                          Ultima modifica di Prince; 29-08-2008, 19:10.

                          Commenta


                          • #14
                            Mi sa che hai cannato il senso di questa discussione, un conto far sopravvivere un pesce rosso in una boccia, un conto non preoccuparsi di refrigerare la vasca per un ancistrus se la temperatura sui 30 C.
                            E' un pesce che proviene dal sud America, soprattutto Brasile e Guyana, dove nel periodo estivo i 40 C vengono ampiamente superati. L'ancistrus anche una specie che una volta acclimatata non particolarmente esigente in fatto di temperatura, valori ecc. tanto che si riproduce ugualmente in biotopi differenti.
                            E' oggettivo che alcune specie siano molto esigenti e delicate, altre pi resistenti e tolleranti: la cura che necessaria per un discus non la stessa che si deve avere per un clarias... il resto davvero moralismo fine a se stesso.

                            Commenta


                            • #15
                              Ho letto di soluzioni comunque ricercate anche con metodi empirici
                              di pesci che resistono
                              di pinnuti che tollerano, che sopportano e che risultano supestiti.
                              Tutto questo non pu che portare ad una conclusione da me riportata.

                              Tuttavia:
                              Originariamente inviato da Prince Visualizza il messaggio
                              Pur non essendo un esperto del genere riportato,

                              [...]

                              Quindi se gli ancistrus in natura sono soggetti a picchi di temperature di questo genere, passi;
                              la mia osservazione faceva riferimento ad una condizione forzata, senza comunque fare preciso riferimento agli ancistrus dei quali, come scritto, non ho esperienza.

                              Se l'animale non fosse nelle condizioni ideali ma potenzialmente capace di sopravvivere, il paragone col pesce rosso nelle bocce, sta a pennello.

                              Venendo a meno queste costrizioni, la mia precisazzione diviene generale e non rivolta ad alcuno.

                              E' normale che alcuen specie abbisognino di maggiori cure di altre, ma alla fin-fine quel "maggiori" visto dall'altra parte del vetro, si traduce meramente con la nostre possibilit sul profilo della nostra unit di misura. Per il pesce solo ed unicamente l'habitat in cui vive. Sta a noi, quindi, preoccuparci di renderglielo tale e non a lui mettere in campo quelle capacit di addattamento che in natura sono comunque selettive, e nelle ns vasche alla maglio potrebbero divenire improduttive.
                              Ultima modifica di Prince; 30-08-2008, 00:56.

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X