annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

domanda facile facile pesce rosso

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • domanda facile facile pesce rosso

    ciao a tutti.. scusate la domanda banale ma proprio non me ne intendo di pesci..
    la mia ragazza vorrebbe prendere un pesce rosso ma avrebbe il problema di dargli da mangiare tra venerdì sera e domenica perchè non è mai in casa.. sarebbe un grosso problema non alimentarlo per 2 giorni?? perchè ieri è andata a chiedere in un negozio di animali e le han detto che ci sarebbe un mangime apposta.. ma sapete com'è coi negozianti che tentano spesso di guadagnare qualcosa iun più..
    ciao a tutti e grazie in anticipo!!
    www.jackreptiles.weebly.com

  • #2
    Alcuni dicono che i pesci anche se saltano un pasto non fa niente, perchè dicono che è meglio fargli fare la dieta che sovralimentarli. però aspetta l'opinione degli esperti!

    Commenta


    • #3
      può stare tranquillamente a digiuno a patto che sia correttamente alimentato i restanti giorni.

      Commenta


      • #4
        Esistono anche mangiatoie automatiche a tempo (che potresti utilizzare anche gli altri giorni)
        Io la utilizzavo per un piccolo acquario che tenevo in ufficio (quindi con lo stesso problema del weekend)
        Fargli fare la dieta va bene, ma tre giorni mi sembrano troppi, specialmente per un pesce della stazza e della voracità di un pesce rosso.

        Commenta


        • #5
          Io non sono un'esperta, ma io do molto poco da mangiare ai pesci : il bettta in casa mangia una / due volte la settimana , ai pesci rossi e i gambusia del laghetto una volta ogni tantissimo ( anche una volta ogni due settimane anche perche' mangiano tutti gli insetti che cadono nel laghetto ).
          Che io sappia e' sempre meglio stare cauti con il mangiare per i pesci in generale, perche' la sovralimentazione e' dannosissima...

          Commenta


          • #6
            va bhe ma per il betta ti consiglio comunque di nutrirlo moderatamente tutti i giorni, e fargli fare un giorno di digiuno.. mi sembra molto poco una volta alla settimana, questo in natura non succederebbe...

            Il meglio sarebbe molto poco più volte al giorno, 2 o 3...

            Commenta


            • #7
              Quoto anche io

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da sesarma Visualizza il messaggio
                va bhe ma per il betta ti consiglio comunque di nutrirlo moderatamente tutti i giorni, e fargli fare un giorno di digiuno.. mi sembra molto poco una volta alla settimana, questo in natura non succederebbe...

                Il meglio sarebbe molto poco più volte al giorno, 2 o 3...
                Parole sante... la regola è questa (per i pesci e tutti gli altri animali): le giuste quantità con gli intervalli giusti.
                Il laghetto non fa testo perchè ricrea in maniera più fedele l'ambiente naturale (con altre fonti di cibo oltre a quello somministrato da noi). Nel mio laghetto nutro i pesci rossi quando mi ricordo e si sono addiritura riprodotti.
                Per me la giusta soluzione è una mangiatoia automatica in quanto permette di dosare i pasti come quantità e come frequenza giornaliera.

                Commenta


                • #9
                  Nei negozi di acquari si trovano facilmente mangiatoie automatiche e con prezzi accessibili.

                  Commenta


                  • #10
                    una mangiatoia come soluzione? magari ma non ne ho ancora vista una che mi soddisfi al 100%...

                    e poi ragazzi... dare personalmente il cibo ai propri animali è una delle cose che mi piacciono dell'acquaristica...

                    Commenta


                    • #11
                      sesarma mai avuto pescegatti come agamyxis pectinifrons o bunocephalus coracoideus?Il primo incomincia a muoversi se tutto va bene alle 11 di notte il secondo anche più tardi,prima di questi orari non mi mangiano.Diventa faticoso stare svegli ogni sera(ora che ho un cane mica tanto) e visto che mi è stata regalata una mangiatoia l'ho provata, però hai ragione sul fatto che non soddisfa al 100% perchè se hai un acquario con molti pesci non sai chi ha mangiato e chi no

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da sesarma Visualizza il messaggio
                        una mangiatoia come soluzione? magari ma non ne ho ancora vista una che mi soddisfi al 100%...

                        e poi ragazzi... dare personalmente il cibo ai propri animali è una delle cose che mi piacciono dell'acquaristica...
                        Sì, dare il cibo ai pesci dalle proprie mani è una cosa bellissima.
                        ma se non ci sono altre soluzioni...

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Jess Visualizza il messaggio
                          sesarma mai avuto pescegatti come agamyxis pectinifrons o bunocephalus coracoideus?Il primo incomincia a muoversi se tutto va bene alle 11 di notte il secondo anche più tardi,prima di questi orari non mi mangiano.Diventa faticoso stare svegli ogni sera(ora che ho un cane mica tanto) e visto che mi è stata regalata una mangiatoia l'ho provata, però hai ragione sul fatto che non soddisfa al 100% perchè se hai un acquario con molti pesci non sai chi ha mangiato e chi no

                          No, non ho mai avuto questi pesci, né problemi. Al massimo i pangio che nutrivo la sera...
                          una delle cose che non mi piacciono della mangiatoia è il fatto che il cibo prende umidità, e magari si impappetta sul foro di uscita...

                          Commenta


                          • #14
                            Tornando al Betta di Lea, una somministrazione così avara fa male al pesce, che rischia avitaminosi e rachitismo. I pesci, a meno che non si tratti di predatori d'attesa come murene, cernie e siimli, devono mangiare poco e spesso, idealmente 4-5 volte al giorno, ma va bene anche 2-3. Le dosi da somministrare sono quelle che consentono all'animale di finire tutto in poche decine di secondi, senza avanzi.

                            Solo con questo tipo di alimentazione si consente al pesce di assimilare correttamente tutti i nutrienti essenziali (grassi, proteine, carboidrati, vitamine), con l'abbuffata saltuaria o il lungo digiuno si fanno solo danni.

                            Commenta


                            • #15
                              mi e' stato detto di dargli davvero pochissimo da mangiare al betta...
                              e comunque ha una pianta nel vaso dove si deposita il cibo che non mangia subito..
                              l'ultimo betta ( Schifo.. il miglir betta del mondo poverino.. ) e' durato quasi tre anni .
                              Quattro cinque volte al giorno lo affogo di mangiare..
                              mi sembra esagerato..

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X