annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

nostrani...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • nostrani...

    salve a tutti... volevo sapere alcune cose...
    io di solito vado a pesca e mi sono imbattuto in un posto dove ci sono dei black bass e lucci... difficile allevarli?
    per metterli entrambi in un acquario come dovrebbe essere la stabulazione??
    per quanto riguarda il cibo... insetti o pesci vivi??
    scusate il disturbo
    grazie anticipatamente

  • #2
    Il black bass alloctono. Comunque entrambi raggiungono taglie improponibili, a meno che non abbia un acquario di notevoli dimensioni (600 litri per 1-2 esemplare adulto) come faresti?
    Comunque ho visto che negli Usa tengono i black bass in acquario, e a firenze c' un tizio che ha black bass e lucci.
    I black bass mangiano di tutto, da pesce vivo (infatti sconsigliabile la coabitazione anche tra esemplari della stessa specie di taglie diverse) a insetti a mangime per pesci a carne.
    Inoltre sporcano molto, ti servirebbe un sistema di filtraggio notevole.
    Questo se vuoi tenerli seriamente, e non provare con degli esemplari piccoli per poi vedere come va a finire.

    Commenta


    • #3
      non mettere assolutamente il luccio in acquario!!!non sono pi molto diffusi come una volta poi raggiungono i 130cm(in natura intendo)il bass potrebbe essere allevabile per un paio di anni poi lo rilasci in natura quando troppo grosso...entrambe le specie sono abbastanza resistenti ai valori dell acqua(il luccio un p meno)dato che li trovo in ambienti molto diversi(cave minuscole di acqua stagna e sporca o nel sile)

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Windir Visualizza il messaggio
        non mettere assolutamente il luccio in acquario!!!non sono pi molto diffusi come una volta poi raggiungono i 130cm(in natura intendo)il bass potrebbe essere allevabile per un paio di anni poi lo rilasci in natura quando troppo grosso...entrambe le specie sono abbastanza resistenti ai valori dell acqua(il luccio un p meno)dato che li trovo in ambienti molto diversi(cave minuscole di acqua stagna e sporca o nel sile)
        Scusa windir ma essendo il black bass invasivo ed alloctono, al massimo lo potrebbe rilasciare in laghi privati, previo permesso del proprietario.

        Commenta


        • #5
          so che presente da ormai 110 anni in italia e che secondo la legge si pu liberare una volta catturato al contrario del siluro....

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Windir Visualizza il messaggio
            so che presente da ormai 110 anni in italia e che secondo la legge si pu liberare una volta catturato al contrario del siluro....
            Dipende appunto se lui lo pesca e poi lo rilascia nel medesimo corso d'acqua oppure se volesse introdurre di sana piante un pesce di altra provenienza in un'altro ambiente. Nel secondo caso si tratterebbe pi di ripopolamento ed penso vietato ai privati per qualsiasi specie, in particolar modo gli alloctoni.
            A parte che poi un conto il rilascio in seguito a cattura, quindi immediato. Un conto portarsi a casa un persico trota e crescerlo per 2 anni, poi riportarlo nel fiume d'origine.
            Secondo il tuo ragionamento poi andrebbe bene rilasciare anche i carassi o le gambusie dove ci pare, dato che sono da tanto tempo in italia anche se alloctoni.
            Concordo sul fatto che ci siano alloctoni e alloctoni (tipo il siluro come hai detto tu) per in ogni caso un appassionato dovrebbe avere la sensibilit di non contribuire a fenomeni che possono essere pi o meno negativi, ma comunque non naturali.
            Ricordo che comunque il Micropterus salmoides nella lista delle 100 specie aliene pi dannose al mondo, assieme alle trachemys e compagnia bella.
            Ultima modifica di Aurelio Magherelli; 31-08-2010, 02:45.

            Commenta


            • #7
              Allevare un luccio in acquario impresa piuttosto disagevole, pi che altro per la taglia raggiunta da adulto, io non te lo consiglio. Il persico trota resta leggermente pi "piccolo" (oltre 40 cm comunque), e potresti tenerlo in un acquario veramente grande da solo, dato che cannibalizza allegramente i propri simili pi piccoli, mangia tutti i pesci pi piccoli e si mena con i cosnpecifici di taglia uguale al di fuori del periodo riproduttivo.

              Per quanto riguarda la liberazione del persico trota, ricordo a tutti che questa specie alloctona, originaria dell'America settentrionale, altamente pericolosa per tuta la fauna spontanea; a titolo di esempio, in un laghetto originato da una cava di argilla vicino a casa mia stato liberato da qualche pescatore del cavolo circa 2-3 anni fa: risultato, tutte le gambusie sono sparite, i persici sole e i pesci gatto sono diminuiti, le rane addio, e se si fa una pescata con un retino lungo immanicato in estate si beccano solo giovani persici trota di tutte le taglie, e al pi qualche pseudorasbora (alloctona pure quella). Questo dovrebbe far capire che sarebbe meglio addirittura sopprimere gli esemplari in eccesso, piuttosto che liberarli in giro, perch tanto ovunque vadano fanno danni. Il fatto che ci siano da 100 anni in Italia non autorizza a ritenerli fauna ormai "innocua" perch inserita nella nostra rete ecologica, dal momento che dove stanno loro sparisce tutto il resto, hanno pochissimi nemici naturali e sono altamente invasivi.

              Commenta


              • #8
                certo avete ragione su tutto sono io che non sono stato molto preciso.......se io prendessi un bass in una cava ormai "infestata" dove appunto ci sono solo loro perch hanno fatto fuori ogni altro essere vivente(e fidatevi dalle mie parti ve ne trovo almeno 6 nel raggio di 10km)ed isolata da altri corsi d acqua ne prenderei uno piccolo per allevarlo(avendo un acquario adatto) e poi riportalo la sapendo di non fare danni e di non violare la legge..ps il persico sole molto peggio del bass non ha predatori perch sembra un maledetto porcospino ed pieno di aculei,mangia le uova di altre specie ed inoltre lo si trova persino nelle fogne...

                Commenta


                • #9
                  certo avete ragione su tutto sono io che non sono stato molto preciso.......se io prendessi un bass in una cava ormai "infestata" dove appunto ci sono solo loro perch hanno fatto fuori ogni altro essere vivente(e fidatevi dalle mie parti ve ne trovo almeno 6 nel raggio di 10km)ed isolata da altri corsi d acqua ne prenderei uno piccolo per allevarlo(avendo un acquario adatto) e poi riportalo la sapendo di non fare danni e di non violare la legge..ps il persico sole molto peggio del bass non ha predatori perch sembra un maledetto porcospino ed pieno di aculei,mangia le uova di altre specie ed inoltre lo si trova persino nelle fogne...

                  Commenta


                  • #10
                    Cardisoma, vogliamo parlare della predazione del Black Bass sui neonati di Emys orbicularis? Una delle aree umide di cui mi occupo ha una piccola popolazione di questi pesciacci e il successo riproduttivo delle Emys andato a zero finch non abbiamo fatto elettropesca e abbiamo rimosso tutti gli adulti. E nonostante l'assenza degli adulti qualche avannotto riuscito a cavarsela e quest'estate abbiamo di nuovo dei juveniles di 10cm che andranno rimossi prima dell'anno venturo...
                    A chiunque voglia cimentarsi nelll'allevamento in cattivit del persico trota consiglio la padella quando non sta pi nell'acquario, altro che liberarlo
                    P.S. e O.T. Cardisoma sai mica se queste bestiacce si infilano nelle nasse, se gli metto qualche esca viva?

                    Simone

                    Commenta


                    • #11
                      forse io sono ormai un vecchio pescatore e come tale penso: ma questi persici trota perch anzich ragionare sul come e dove lasciarli non ragionate sul come cucinarli?..lo peschi, lo allevi e quando grande te lo mangi...troppo lineare?
                      Ciao, Gabriele

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da monocromo Visualizza il messaggio
                        forse io sono ormai un vecchio pescatore e come tale penso: ma questi persici trota perch anzich ragionare sul come e dove lasciarli non ragionate sul come cucinarli?..lo peschi, lo allevi e quando grande te lo mangi...troppo lineare?
                        Invece tanti pescatori difendono non solo il black bass ma anche il siluro, e hanno indetto anche delle manifestazioni ho letto. In generale leggendo qua e l ho visto che il black bass sia ben visto da alcuni e si tenda a minimizzare l'impatto degli alloctoni sulla fauna locale, con parecchia ipocrisia.

                        Commenta


                        • #13
                          getulus, essendo predatori che cacciano a vista non so se i persici trota si fanno fregare dalle nasse con esche inerti, comunque potresti provare innescandole con i latterini. Tra l'altro non la sapevo la cosa della predazione sulle giovani tartarughe palustri, quei pesci del cavolo sono tremendi!

                          Aurelio, i pescatori sono responsabili, purtroppo, di molti dei danni alla fauna autoctona. Tanto per citarne alcuni: siluro, persico trota, pseudorasbora, pesce gatto, lucioperca, carpa erbivora tanto per rimanere negli alloctoni, per non parlare poi della vera e propria fissazione di riempire qualunque specchio d'acqua di pesci, indipendentemente da quello che c'era prima (anfibi, insetti, uccelli, cheloni, ecc.). Aggiungo poi che fanno ripopolare di trote anche il rigagnolo pi infimo dell'appennino, dove non erano mai state presenti, con il risultato che spazzano via i piccoli pesci autoctoni e gli anfibi di quota.

                          Commenta


                          • #14
                            grazie delle informaizioni ignoravo tutti questi problemi legati ai pesci alloctoni!!io da buon pescatore ero convinto che fosse un bene la ripopolazione di specie come bass e carpe pensando che non facessero danni irreversibili come il siluro o i procambarus....dalle mie parti ormai un laghetto su 50 libero da queste specie...i danni all ecosistema del sile sono irreparabili ormai...nei siti di pesca e persino nel libretto della licenza fanno passare queste specie come utili all ecosistema.....

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da monocromo Visualizza il messaggio
                              forse io sono ormai un vecchio pescatore e come tale penso: ma questi persici trota perch anzich ragionare sul come e dove lasciarli non ragionate sul come cucinarli?..lo peschi, lo allevi e quando grande te lo mangi...troppo lineare?
                              uomo saggio tra l'altro saresti anche sicuro della qualit del pesce

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X