annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ancora avannotti di rossi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ancora avannotti di rossi

    Dunque...dopo il disastro della prima deposizione (80 piccoli, nessun sopravvissuto nonostante i consigli di cardisoma ed altri) i miei tre rossi (una cometa, un orifiamma e un altro maschio pezzato di cui non conosco la specie) si sono riprodotti ancora verso met luglio.
    Questa volta non ho visto le uova e non mi sarei accorta neppure dei piccoli se non avessi messo un p di salvinia natans in un vaso di plastica da tenere come riserva...sono comparsi l i primi tre avannotti e l li ho lasciati per circa un mese, mangiando quello che trovavano tra la salvinia e somministrando un paio di volte la settimana un mangime in polvere. Sono cresciuti e si sono differenziati -credo due siano figli dell'orifiamma, rossicci e panciuti, e uno, pi grigio e slanciato, dell'altro maschio- e visto che diventava difficile pulire il vaso, li ho trasferiti ieri in un faunabox insieme alla loro salvinia, un pezzo di elodea e un areatore. Sono sempre all'esterno.
    Con cosa devo nutrirli ora, continueranno a mangiare tra la salvinia? ieri ne ho visto uno mangiucchiare un vermiciattolo, prendo dei tubifex?

  • #2
    Fino a quando non hanno superato la lunghezza di 1-2 cm puoi stare tranquilla, riescono a cavarsela con quello che trovano (leggi zooplancton e fitoplancton, nonch detrito organico), dopo sarebbe meglio integrare la dieta con una somministrazione giornaliera di cibo; vanno benissimo le comuni scaglie per carassi sbriciolate finemente. In bocca al lupo, io sono al secondo anno di deposizioni e nel mio laghetto la popolazione di nuovo incrementata questa estate .

    Commenta


    • #3
      Saranno lunghi un cm. Un mangimetto in scaglie posso sempre prenderlo, ai grandi lo d in pallini ma al limite lo mangiano loro lo stesso.

      Commenta


      • #4
        Posso portarmeli in casa?

        Commenta


        • #5
          Io li terrei sempre all'aperto.

          Commenta


          • #6
            Beh qualche esemplare potresti tenerlo in casa per qualche tempo, ma tieni a mente che crescono molto velocemente alle temperature domestiche. In 6 mesi i miei hanno raggiunto gli 8-9 cm testa coda, con temperatura sui 20. Quindi da qui a primavere ti servirebbe una vasca di discrete dimensioni.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da cardisomacarnifex Visualizza il messaggio
              Io li terrei sempre all'aperto.

              Ma, giusto per sapere, per una questione di temperatura cardisoma? gli fa male una temp. pi stabile?

              ok, per ora restano l

              Commenta


              • #8
                Crescono meglio, e pi robusti, se sono sottoposti alle naturali e quotidiane oscillazioni di temperatura, sia giorno-notte che stagionali, non una condizione normale per questa specie il vivere costantemente a temperature stabili.

                Commenta


                • #9
                  ok per ora grazie

                  Commenta


                  • #10
                    Se proprio vuoi, dividi in due la popolazione e portane sol oalcuni in casa, cos ti metti al sicuro da eventuali perdite che ti annullerebbero la nidiata.

                    Commenta


                    • #11
                      Allora...i piccoletti di met luglio misurano circa 2-2,5 cm. Volevo sapere a quali dimensioni potrei metterli con i genitori senza rischio che se li mangino, gli adulti misurano meno di 15 cm.

                      Commenta


                      • #12
                        Li puoi mettere gi ora, gli adulti non li prederanno sono troppo grossi per loro, nel mio laghetto si imbrancano con gli adulti giovani anche pi piccoli di 2,5 cm, e non vengono predati.

                        Commenta


                        • #13
                          mmmmmh...ieri ho visto uno dei padri mangiarsi una lumaca senza guscio...il pensiero mi inquieta un p...

                          Commenta


                          • #14
                            Una lumaca non un agile e scaltro giovane carassio .

                            Commenta


                            • #15
                              Oltretutto i carassi "comunicano" tra loro con i linguaggi del corpo, quindi...

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X