annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

bruma bombine

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • bruma bombine

    ciao a tutti! volevo chiedervi un consiglio, ho sentito che per le bombine è consigliabile farle brumare perchè senza il loro periodo di "letargo" soffrirebbero.
    è vero? bisogna necessariamente fargli fare la bruma?

    grazie

  • #2
    si può non fare, ma certamente ha un effetto benefico per questi animali anche per la riproduzione

    Commenta


    • #3
      eh che sinceramente non mi fido xD non riesco a tenere la temperatura stabile ai gradi giusti per la bruma..

      Commenta


      • #4
        Vivi a Bergamo, non dirmi che non sei in grado di tenerle semplicemente fuori casa .

        Commenta


        • #5
          Anche io ho qualche perplessità. Le mie bombine ora si trovano in garage dove ci sono 10/11 gradi, siccome sono temperature ancora alte per farle brumare pensavo di spostarle all'esterno in un punto riparato dentro una cassa di polistirolo, ho solo paura che la cassa di polistirolo sia insufficiente per proteggerle dalle gelate. Le sto facendo brumare per la prima volta e ho troppa paura di combinare un casino.

          Commenta


          • #6
            Ragazzi abbiate fiducia nelle potenzialità dei vostri Anfibi . In giardino ho un piccolo laghetto per le tartarughe, popolato anche da alcune rane arrivate spontaneamente. Tutti gli anni, alzando qualche sasso o tronco (che ho messo apposta per l'ibernazione) in inverno, le trovo a riposare, immobili. Su questi sassi piove, nevica, gela. Nessuna rana trovata morta assiderata. Se andate a vedere l'areale originario di Bombina orientalis, esso comprende regioni a clima temperato-fresco, molto simili alle nostre (anche parti della Russia): come le specie nostrane, si è evoluta per ibernare senza problemi.

            Bombina orientalis (Oriental Bell Toad, Oriental Fire-bellied Toad)

            Questa è la scheda della specie sul sito della IUCN.

            L'unico potenziale problema è un abbassamento troppo rapido di temperatura durante il passaggio da interno a esterno, ma se si presta attenzione facendo un passaggio graduale il rischio è davvero minimo.

            Commenta


            • #7
              ma per proteggerle dalle gelate, basta metterle in una scatola chiusa con della terra? qui a bergamo arriva anche al di sotto dello zero a volte..

              Commenta


              • #8
                Credo che la Bombina iberni a terra. E' sufficiente un fauna box o contenitori simili con terriccio alto 10 cm, umido, foglie secche, nascondigli, da mettere in un luogo riparato. Quando gela puoi coprire con un telo di tessuto-non tessuto, un lenzuolo, ecc. Se gli anfibi morissero per temperature sotto lo zero, allora nel nord-Italia e nel nord-Europa non esisterebbero, eppure ci sono. L'importante è fornire un microclima stabile, se fai le cose per bene una notte a -1 non le ammazza.

                Commenta


                • #9
                  domandine:
                  1)le temperature vanno abbassate e alzate gradualmente (questo l'ho letto altrove), ma in quanti giorni più o meno???
                  2) quanto tempo deve durare la bruma?
                  3) per la bruma va bene metterle in un faunabox dentro una scatole di polistirolo (con qualche buco) ?
                  4) come bisogna alimentarle prima della bruma? (dopo ovviamente cibo a volontà)
                  5) durante la bruma, ogni tanto posso verificare se vogliono mangiare qualcosina?

                  Commenta


                  • #10
                    1)le temperature vanno abbassate e alzate gradualmente (questo l'ho letto altrove), ma in quanti giorni più o meno???
                    Gradualmente, nell'arco di un mese circa.

                    2) quanto tempo deve durare la bruma?
                    Almeno 3 mesi.

                    3) per la bruma va bene metterle in un faunabox dentro una scatole di polistirolo (con qualche buco) ?
                    In CAmpania, dove vivi, il polistirolo è superfluo, è sufficiente un telo di tessuto non tessuto oppure un banale lenzuolo vecchio da stendere sopra al fauna box quando fa davvero molto freddo.

                    4) come bisogna alimentarle prima della bruma? (dopo ovviamente cibo a volontà)
                    Normalmente, seguendo le indicazioni per la specie.

                    5) durante la bruma, ogni tanto posso verificare se vogliono mangiare qualcosina?
                    Certamente, durante le giornate meno fredde e molto umide potrebbero essere attive e mangiare.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da cardisomacarnifex Visualizza il messaggio
                      Certamente, durante le giornate meno fredde e molto umide potrebbero essere attive e mangiare.

                      ah ma quindi durante la bruma non "dormono" costantemente? è normale che a volte si sveglino e camminino?

                      Commenta


                      • #12
                        La bruma, o ibernazione, è diversa dal letargo: il letargo è uno stato metabolico riguardante gli omeotermi dove tutte le funzioni sono rallentate, e l'animale è sempre in torpore, non può svegliarsi a piacimento ma solo in seguito a particolari stimoli interni ed esterni, mentre l'ibernazione, che riguarda gli eterotermi, è un ralletnamento dovuto al freddo, ma quando le temperature tornano ottimali gli animali riprendono subito l'attività.

                        Commenta


                        • #13
                          Aaaah capito grazie mille del chiarimento

                          Commenta


                          Sto operando...
                          X