annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Doppio-fondo riscaldante ad acqua??? fattibile?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Doppio-fondo riscaldante ad acqua??? fattibile?

    Ecco cosa mi sarebbe venuto in mente per provare a riscaldare il futuro terrario per Dendrobatidi
    : posizionerei a 5-6 cm (forse +) una rete a maglia adeguata sotto la quale riempirei d'acqua con un piccolo termorisc. da 25W tarato a 25-26C.
    In corrispondenza della rete metterei il foro per un troppo pieno in modo da evitare che l'acqua aumenti troppo di livello.
    Poi tramite una pompa esterna, opportunamente regolata, farei circolare l'acqua lentamente su di un ruscello con cascatelle appena accennate (nulla di pericoloso per le Dendro!)
    Sopra la rete metterei qualche cm di argilla espansa, e sopra una copertura di muschi...
    Questa soluzione mi permetterebbe di mantenere il substrato abbastanza umido e di tenere anche qualche pianta in "idroponica"... (vorrei infatti sperimentare l'inserimento di una Echinodorus Ozelot emersa cresciuta nel mio acquario!! eh eh!):

    VOI CHE NE DITE?
    Che problemi potrebbe dare?

    Se non funzionasse, potrei aggiungere un cavo riscaldante sul vetro posteriore, ma nn saprei come regolarmi col numero di spire...

    Dimensioni previste per il terrario 60x60x60

    CIAO

    GARZIE

  • #2
    sarebbe forte!! Cmq aspetta che ti elenchino i contro, io non ne vedo..

    Ciao
    Fabio

    Commenta


    • #3
      a me sembra una grande idea....

      Commenta


      • #4
        Temo che la rete non impedisca a varie sostanze (parti di terra e sostanze organiche varie, come feci, parti di foglie, ecc..., oltra a batteri vari) di scendere in acqua sporcandola e provocando nel tempo anche una notevole crescita di batteri (e odoracci).
        Ma il mio solo un dubbio... quindi fai bene a provare (magari prima per qualche mese senza animali, per non correre troppi rischi). Per ti consgilgio di fare in modo che se non funziona puoi modificare il terrario in un secondo momento senza troppi problemi!

        ciao
        Robfrons

        Commenta


        • #5
          con una rete a maglie piccole dovrebbe avere meno rischi....

          Commenta


          • #6
            prova a scrivere.... false bottom....e gogla..... non hai scoperto nulla di nuovo...ma sappi che non il metodo pi facile per riscaldare un terrario...forse se ne era parlato nel vecchio forum...... e sicuramente eric fornir il link che io perdo sempre e comunque
            ٩(͡๏̯͡๏)۶ Brevices for life.... life for breviceps

            Commenta


            • #7
              forse per ovviare al problema esposto da Robfrons potresti far passare l'acqua da un tubo che contenga una specie di filtro... o magari da un filtro stesso.. e fare in modo da poter cambiare l'acqua quando vuoi.
              Ciao
              Fabio

              Commenta


              • #8
                Sulas secondo me se fai il bucco di troppo pieno abbastanza grande per poter sifonare agevolmente...vai tranquillo!
                Mi sa per che dovrai tenere l'acqua a un po' pi di 25...

                Commenta


                • #9
                  io te lo sconsiglio...scomodo e dispenddioso.puoi farlo ma ti si prospettano vari inconvenienti
                  i detriti che passano sempre e comunque,eventuali perdite,difficolt a raggiungere i tubi,se la rana si incastra sotto ciao ciao,i girini si infrattano e poi..almeno nella mia esperienza...non scalda molto.le serpy sono molto piu comode e pratiche.

                  Commenta


                  • #10
                    Quoto al 100% Haunter, se ne era gi parlato nel vecchio forum e mi pare che anche il Guru si fosse dichiarato contrario a questo tipo di riscaldamento per tutti i problemi elencati sopra.
                    Fai un bel buco sul fondo della teca per permettere all' acqua di scolo di poter uscire di volta in volta, molto pi igienico.
                    Credo che la maggior parte degli allevatori "seri " adottino terrari di questo tipo in batteria, poi se vuoi tentare nessuno te lo vieta!

                    Commenta


                    • #11
                      puoi ma un casino.fidati..e ti tocca fare una cosa qdavvero aniestetica perch il rialzo si vede e deve vedersi per controllarlo...
                      quello che ti consiglio un altro genere di doppiofondo
                      seleziona la parte di terrario che vuoi divento laghetto,la "recinti" con un listello di vetro e poi crei una lastra di vetro dov e ritagliata la sezione di laghetto.la posi sopra inclinata e hai un doppio fondo,ermetico,e vista l'inclinazione della base ,senza ristagni d'acqua.con un ulteriore vetrinoesattamente sopra la giuntura tra lago e fondo rialzato ,lasciando 1 mm di spazio,blocchi l'erosione del substrato-che ti consiglio torba piu foglie di quercia-e permetti lla acqua di defluire.so che non si capita una cozza di quello che ho detto quindi domani posto il disegnino.

                      Commenta


                      • #12
                        Ciao, dalle mie parti c'e' un garden che ha brevettato (credo) una soluzione simile : www.brianzoo.it buttaci un occhio

                        Commenta


                        Sto operando...
                        X