annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

drosofile appiccicate alla bottiglia...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • drosofile appiccicate alla bottiglia...

    Ancora domande riguardo l'allevamento.....sono riuscito a risolvere il problema della muffa.
    Ho fatto un impasto di mela banana e farina abbastanza solido ma le mie drosofile continuano ad accalcarsi in alcune zone della bottiglia e a rimanere appiccicate sul bordo della stessa. Mi fanno una rabbia! Cosa sbaglio? In pratica vedo ogni mattina sempre pi drosofile spiaccicate l'una con l'altra in uno spazio ristretto.bo! illuminatevi.....

  • #2
    Re: drosofile appiccicate alla bottiglia...

    capitava sempre anche a me...
    per questo sono rimasto una meso senza dros, sapessi che divertimento a gennaio andare a fare la raccolta nel giardino.... c'erano 4 gradi!!!!!

    il fatto e che, se ci fai caso, le pareti della bottiglia sono bagnate, le dros cadendo vanno a finire con le ali sulle pareti e si appiccicano sopra.


    -come risolvere quasto inconveniente-
    innanzitutto ti consiglio di pulire bene le pareti sia da residui di pastone sia da eventuale condenza prima di mettere le dros. in pi per le prime 2 settimane ti cinsiglio di coprire la coltura con qualcosa che faccia prendere molta eria. una bella calza va bene. poi, una volta che le dros hanno deposto e vedi le larve abbastanza grandi, spuzza bene e chiudi con un fazzoletto. cosa importantissima qualla di mettre le dros almeno dopo una settimana, ho notato che piu tempo passa e meno acqua tende a rilasciare.

    ultimamente sto collaudado un pastone nuovo (fro poco dovrei postare i risultati). deriva dal pastone di roberto http://www.amiciinsoliti.it/cibovivo/drosofile.html .
    praticamente al pastone di roby aggiungo 3 banane,2-3 mele e un paio di carote (frullate). con questo paastone ci fai una decina di colture (ovviamente le dosti si possono dividere)
    quasto pastone diventa come un budino e, oltre ad avere un bellissimo odore, non da problemi di appiccicamento. appena metti le dros (dopo un poaio d'ore che ho fatto il pastone e no dopo una settimana!!!!!!!!!) le dros si preecipitano sul fondo a ucchiare... e non ho ancora visto una dros appiccicata da qualche parte!!!!!!!!!!
    l'unico inconveniente e che tende a seccarsi molto!
    provalo, ottimo!!!!!!!!!

    anche quallo originale di robero buono, ma io preferisco agghiunge un p di "cibo naturale" delle drosifile!!

    Commenta


    • #3
      Re: drosofile appiccicate alla bottiglia...

      Originariamente inviato da Jaco_T
      ultimamente sto collaudado un pastone nuovo (fro poco dovrei postare i risultati). deriva dal pastone di roberto http://www.amiciinsoliti.it/cibovivo/drosofile.html .
      praticamente al pastone di roby aggiungo 3 banane,2-3 mele e un paio di carote (frullate). con questo paastone ci fai una decina di colture (ovviamente le dosti si possono dividere)
      quasto pastone diventa come un budino e, oltre ad avere un bellissimo odore, non da problemi di appiccicamento. appena metti le dros (dopo un poaio d'ore che ho fatto il pastone e no dopo una settimana!!!!!!!!!) le dros si preecipitano sul fondo a ucchiare... e non ho ancora visto una dros appiccicata da qualche parte!!!!!!!!!!
      l'unico inconveniente e che tende a seccarsi molto!
      provalo, ottimo!!!!!!!!!

      anche quallo originale di robero buono, ma io preferisco agghiunge un p di "cibo naturale" delle drosifile!!
      Very very interesting..........

      Commenta


      • #4
        gia! grazie jaco mi metto subito a lavoro!

        Commenta


        • #5
          ancora un piccolo consiglio: mettere poco lievito, MA VERAMENTE POCO!!!!!!!!!!!!!!!!

          in uno stock di pastone ne ho messo troppo e ho avuto una 20ina di dros appicciacate... che peccato!!!!!!!!!!!!!!

          in ogni caso con quasto pastone le perdite sono sempre contenute

          Commenta


          • #6
            Salve a tutti!

            Spesso le "Drosophila", "annegano", come stato gi detto, nelle piccole goccioline d'acqua, che condensano sulle pareti dei contenitori di "coltura".
            Il problema si dovrebbe risolvere consentendo una maggiore "areazione".

            Cosa utilizzate per chiudere i contenitori, in cui allevate le "Drosophila"?

            Commenta


            • #7
              Io della semplicissima... calza rotta di mia mamma! Anzi, collant per l'esattezza.

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Emanuro
                Io della semplicissima... calza rotta di mia mamma! Anzi, collant per l'esattezza.
                questa va bene, ma quanto le larve sono cresiute, non escono dal pappone perche fuori troppo secco. se invece scalano le pareti, si seccano dopo un po'... praticamente la coltura diventaa piena di cadaveri, ma di larve e non pi di dros adulte. praticamente il risultato quasi lo stesso

                il mio consiglio , come gi detto, usare un "tappo" che afaccia passare molta eria per il primo pertiodo e poi uno un po' meno nella fase finale...

                Commenta


                • #9
                  Salve a tutti!

                  Originariamente inviato da Emanuro
                  Io della semplicissima... calza rotta di mia mamma! Anzi, collant per l'esattezza.
                  Risposta esatta!
                  A mio parere, la scelta migliore, in assoluto.
                  Abbastanza sottile ed "ampia" da far "traspirare" un p di pi la colonia, ma sufficientemente "fitta" da impedire la fuga, anche alle "larve".


                  Il substrato, va sempre mantenuto un p umido, ma la scelta del "collant", riduce moltissimo la "condensa" e fa si che il substrato si conservi pi a lungo.

                  Con l'impiego di carta, spugna, "tessuto-non tessuto" e cotone, ho ottenuto risultati minori; quale che fosse lo stadio di sviluppo della "colonia".

                  Commenta


                  • #10
                    Io ho alevato, nel laboratorio di entomologia della facolt, per + di un anno drosofile, noi usavamo delle piccole gabbiette in legno, chiuse con del tulle, all'interno delle quali, mettavamo ciotoline con frutta marcescente(Pesche o banane).
                    L'areazione era perfetta, i decessi minimi se raffrontati a quelli delle bottigliette di plastica.
                    Per tirare fuori le drosofile, coprivamo le gabbiette con un telo neroe inserivamo il collo della bottiglia all'interno di un buco fatto appositamente sul legno.
                    Essendo l'unico spiraglio di luce, ne entravano decine alla volta

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da fabri
                      Io ho alevato, nel laboratorio di entomologia della facolt, per + di un anno drosofile, noi usavamo delle piccole gabbiette in legno, chiuse con del tulle, all'interno delle quali, mettavamo ciotoline con frutta marcescente(Pesche o banane).
                      L'areazione era perfetta, i decessi minimi se raffrontati a quelli delle bottigliette di plastica.
                      Per tirare fuori le drosofile, coprivamo le gabbiette con un telo neroe inserivamo il collo della bottiglia all'interno di un buco fatto appositamente sul legno.
                      Essendo l'unico spiraglio di luce, ne entravano decine alla volta

                      come sono fatte st gabbiette.... sono curioso!!

                      Commenta


                      • #12
                        semplici telaini in legno, con solo il retro in multistrato con due buchi in cui si incollano i guanti per manipolare le cose all'interno della gabbietta, una porticina per far entrare e uscire gli alimenti (periodicamente sostituiti) e un buco adatto a far entrare il collo di una bottiglia da 1/2 litro per prendere le drosofile.
                        Logicamente il tuto ricoperto di tulle incollato con mastici vari o colla a caldo.
                        Come mangiatoie usavamo i fondi di bottiglie di plastica con una pietrolina al centro come poggiatoio(a mio parere quasi superflua)

                        Commenta


                        Sto operando...
                        X