annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Terrario per Dendrobatidae

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Terrario per Dendrobatidae

    Ciao, a tutti!
    Sono nuovo in questo forum, ho deciso di avvicinarmi all'allevamento di Dendrobaidae, dopo esperienze positive che ho avuto e sto avendo con 4 Salamandra salamandra(acquistate da tedeschi, con certificato di allevamento in cattività), che però tengo a temperatura ambiente, con piante da sottobosco(non certo Bromeliaceae)...ora, dopo aver visto angoli di foresta pluviale in terrario, in diverse foto, vorrei cimentarmi anch'io nell'allevamento e allestimento del terrario.

    Ho un terrario che misura 60 x 35 cm, di altezza 45 cm, quindi adatto solo a Dendrobatidae terricole.

    Ovviamente, pensavo di prendere 4-5 ranocchie(magari sessate, si trovano?), scegliendo tra le specie più facili, robuste e disponibili sul mercato, e per quello che ho potuto leggere sono:
    -D.tinctorius
    -D.auratus
    -D. azureus
    ...se qualcuno mi sa indicare anche altre specie per un neofita come me, grazie...

    Per la costruzione del terrario, pensavo di fare così (ispirandomi al sito dendrobatesitalia):

    1.Creare una struttura in poliuretano monocomponente, sullo sfondo e su un lato, una parete rocciosa e nascondigli, con spazi per piante ed eventuale cascatella, ricreati con strutture di plastica di scarto...il problema è non intossicare le rane, per questo, non sono con cosa coprire il poliuretano. Vernice atossica(dove si trova?) o silicone per acquari?

    Una volta coperto il poliuretano con vernice o silicone(risolvendo il problema della tossicità), come si fa a creare una superficie su cui possano attecchirei muschi e Xaxim? Cosa ci si incolla sopra, e come?

    Substrato del terrario, fondo, sotto lo strato di muschio e foglie secche.
    Che cosa consigliate? Torba, terriccio universale? Agriperlite? Argilla(di che tipo?)?

    2. Per creare le giuste condizioni di temperatura e umidità, pensavo di fare in questo modo:
    -tappetino riscaldante da 24W, di misura 40x30cm circa, poco meno la base del terrario. Puo' andare o i W sono pochi?
    -umidificatore ad ultrasuoni(o atomizzatore) da posizionare in alto, in modo che la nebbiolina scenda verso il basso...oppure è meglio un impianto a spruzzi? Qual'è la differenza, in termini di salute delle rane?
    -cascatella, con laghetto annesso e riciclo d'acqua(con pompa e microfiltro, protetti da un piccolo pannello di rete metallica, in modo che le ranocchie non raggiungano questa zona. Zona che posizionerò tra lo strato di poliuretano e la parete in vetro del terrario, creando un'ansa)...voi come le costruite?

    3.Le piante che pensavo di inserire sono queste(che pensavo di acquistare da www.terrarientechnik.de):
    Inserite nelle pareti di poliuretano: 1 Vriesea duvaliana, 2 Neoregelia schultesiana - Fireball, 2 Philodendron scandens e 2 Nephrolepis cordifolia "Duffy".
    A terra: 1 Neoregelia carolinae Mm van Durme, 1 Vriesea splendens "fire", spero che quest'ultima non diventi troppo grossa...
    Sparsi: pezzetti di muschio

    Tutte le piante, preferirei coltivarle pur rimanendo inserite nei loro vasetti, per riuscire a concimarle, senza diffondere strane sostanze nel resto del substrato.


    Quello che ho descritto è quello che pensavo di fare, ma se avete consigli o dritte da darmi, vi prego fatelo!

    Un'ultima, ma quantomai fondamentale domanda. Io abito in provincia di Reggio Emilia, al confine con Modena, ma studio a Bologna.
    Dove posso trovare negozi che commercializzano questi anfibi?
    Altrimenti se potreste darmi qualche dritta su manifestazioni/fiere che conoscete, dove c'è sempre abbondanza di allevatori di Dendrobatidae...

    Ultimissima domanda, potete darmi un'idea dei prezzi medi per questi anfibi? All'incirca, giusto per sapere quanto dovrò sborsare...

    Grazie ancora!!
    Fabio
    Ultima modifica di fabbbio89; 15-12-2008, 12:51.

  • #2
    ciao!! benvenuto!!
    hai giè letto Senza titolo-1 ? li trovi tutto quello che ti serve sapere...
    sappi che l'umidificatore ad ultrasuoni non ti serve a molto... appena lo spegni l'umidità si abbassa... molto meglio che nebulizzi direttamente tu, a mano o con un nebulizzatore automatico.
    il tappetino puoi metterlo collegato ad un termostato, attento però che non faccia "bollire" le radici delle piante! sempre meglio riscaldare l'ambiente in cui tieni il terrario secondo me....
    le azureus non sono proprio consigliate ai neofiti come me e te!
    qui a reggio negozi non ne trovi se non per fartele ordinare... non immagino a che prezzi però! metti un annuncio sul mercatino o aspetta la prossima fiera così hai il tempo per informarti a dovere e soprattutto allenarti con le drosophila!
    per tutti gli altri consigli aspetta gli esperti! ciao!
    Ultima modifica di seneka; 15-12-2008, 13:12.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da fabbbio89 Visualizza il messaggio
      Un'ultima, ma quantomai fondamentale domanda. Io abito in provincia di Reggio Emilia, al confine con Modena, ma studio a Bologna.
      Dove posso trovare negozi che commercializzano questi anfibi?
      Altrimenti se potreste darmi qualche dritta su manifestazioni/fiere che conoscete, dove c'è sempre abbondanza di allevatori di Dendrobatidae...

      Ciao, ti rispondo a questa domanda dato che vedo che siamo abbastanza vicini: nella zona di Modena è uguale a quello che ti ha detto seneka, nei negozi non si trovano a meno che tu non le ordini, ma il rischio che arrivino animali non in buone condizioni è alto. Pensa che a me è capitato di chiedere se avevano dendrobates e alcuni negozianti hanno risposto "certamente, te le procuro io", senza quasi sapere di che animale si trattasse o di che bisogni abbiano (adirittura uno mi ha chiesto come mai preparavo il terrario prima di acquistarle ).
      Molto meglio alle fiere che puoi vedere le rane e magari chiedere consiglio a qualcuno del forum; le principali fiere sono il NIRM a Busto Arsizio a novembre e a Longarone (BL) penso a maggio (comunque c'è la sezione fiere ed eventi per queste cose). Nella nostra regione ne fanno una a giugno ad Ozzano Emilia (BO), non ci sono mai andato ma da quello che ho sentito è più piccola rispetto alle altre due.

      Ps: benvenuto

      Commenta


      • #4
        tra un pò ci sarà anche ESOTIKA a Perugia
        i coglioni sono molto più di due

        guarda come dondolo, guarda come dondolo.....con il gin

        Commenta


        • #5
          Per le specie diciamo che a parte le azureus, le altre due vanno bene anche se le tinctorius, benchè robuste, tendono ad essere delicatine in fase giovanile.
          Inoltre potresti aggiungere come specie per neofita delle leucomelas, facile e reperibili.

          Per il terrario, da evitare ultrasuoni, oltre al drastico calo dell'umidità dopo lo spegnimento tendono a scaldare l'acqua e se una rana ci finisce sopra finisce lessa. Molto meglio un comune nebulizzatore.
          Per la parete puoi fare anche con la colla per piastrelle, trovi vari post se cerchi e non è tossica. Altrimenti su dendrobatesitalia c'è un articolo intero su come costruirla come vuoi tu.
          Riscaldamento andrebbe anche bene se non che tende a cuocere le radici delle piante e non sempre da sotto scalda molto, anche se il tuo terrario non è poi così alto.
          Cascata lascerei perdere, se non ben progettata e costantemente mantenuta pulita è fonte di patogeni, quindi crea più problemi che benefici.
          Non concimare le piante, non serve e rischi solo di avvelenare gli animali.

          Per la reperibilità o cerchi di contattare qualche allevatore qui in italia o le fiere sono quelle che ti hanno consigliato. Per il resto eviterei negozianti non competenti.
          I prezzi decisamente variano, direi dalle 15-20 euro delle Epipedobates anthonii, agli anche 70-80 di alcuni morf di tinctorius, ma di media dovresti stare sui 30-40.
          www.ranitomeya.weebly.com

          Commenta


          • #6
            Ciao,
            grazie a tutti per i consigli.

            Penso che sarebbe meglio se riuscissi ad andare all'Esotika di Perugia(immaginavo che di negozianti esperti ce ne siano veramente pochi e poi non potrei verificare la salute dell'animale)...dove troverò anche piantine, immagino? Il problema è che non so quanto saranno concorrenziali rispetto ai già buoni prezzi del sito tedesco che citavo nel primo messaggio...

            Penso che mi dirigerò verso D.auratus, almeno penso, poi magari vedendo dal vivo, mi innamorerò anche di altre specie facili...le leucomelas dalle foto, non mi ispirano moltissimo. D.azureus lasciamo stare...mentre su D.tinctorius potrei eventualmente farci un pensierino...vi farò sapere...

            Per quanto riguarda il riscaldamento...non posso fare altrimenti, perchè la mia camera è piuttosto grande e non ho altri spazi in cui tenere il terrario...potrei provare nello studio...che è più piccolo...comunque mettere un tappetino riscaldante(sotto il terrario) è il metodo meno invasivo e semplice che posso attuare...magari, anzi, sicuro, userò un termostato, per sicurezza e farò un buon strato di terriccio e perlite, prima di inserire le piante(che nel vasetto, non mi dovrebbero dare problema per le radici, spero!)

            Per l'umidità...purtroppo un impianto di misting o nebulizzazione a spruzzo(metodo migliore per i dendrobatidi) costa un po' tanto...ma sto vedendo se fare un unico acquistone dal sito tedesco o se prendere il sistema che vendono su Dendrobatesitalia ...sono molto combattutto...più che altro vorrei avere consigli sul substrato del fondo e su come evitare che il poliuretano intossichi, perchè ieri sono andato in uno di quei centri commerciali enormi per il bricolage ed ho comprato poliuretano monocomponente e silicone atossico, a base d'acqua....
            ma purtroppo NON ho trovato la vernice per poliuretano...ho solo trovato vernici a base di poliuretano...ma se il poliuretano è tossico...voi cosa usate?
            E che cosa incollate sulla vernice protettiva che ricopre il poliuretano? Torba essiccata?
            Funziona bene? Ed una volta che poliuretano si è seccato e ricoperto di vernice(magari 3 strati con una settimana di riposo) e torba essiccata è tutto "atossico" per i nostri animaletti?

            Per la cascata, ho già pensato un sistema che credo abbastanza intelligente(dico abbastanza...perchè non sono un idraulico nè un terrarista di professione) e questo è uno schemino indicativo:
            VISIONE LATERALE(spaccato)


            Grazie di nuovo a tutti!
            Fabio
            Ultima modifica di fabbbio89; 16-12-2008, 15:33.

            Commenta


            • #7
              errore mio. Scusate.
              Fabio

              Intanto che ci sono...qualcuno sa se chi ha redatto gli articoli di arredamento etc.. nel sito dendrobatesitalia è iscritto a questo forum? Se riuscissi a contattarlo vorrei chiedergli 2 cose sul suo testo, per capire meglio come fare.

              Grazie.
              Ultima modifica di fabbbio89; 16-12-2008, 14:54.

              Commenta


              • #8
                l'autore è Eric South e non è iscritto a questo forum , almeno credo.
                www.ranitomeya.weebly.com

                Commenta


                • #9
                  da E.N.T. trovi tutto quello che ti serve sia per quanto riguarda le piante, che i materiali per lo sfondo in poliuretano...
                  come substrato io uso argilla espansa (leca), torba bionda di sfagno e muschio. Sei ancora convinto nel voler inserire una cascatella nel terrario? Da come ho capito, sarà un terrario ben piantumato, il che non facilita le operazioni di pulizia... una cascata invece, come diceva diego, deve essere tenuta sempre ben pulita.
                  Con l'allevamento di drosophila e altro cibo come sei messo? hai già domestichezza in campo?
                  ciao!

                  Commenta


                  • #10
                    Visto che devo costruire uno sfondo in poliuretano, quali sono gli strati protettivi adatti, da spalmare sulla struttura di poliuretano?

                    Colla per piastrelle o silicone atossico o vernice per poliuretano?
                    Come si agisce, in generale, con la colla per piastrelle?
                    E col silicone?

                    Il flatting(o verniciatura, su cosa lo si fa?)

                    Vi prego aiutatemi...è veramente importante...ditemi qualcosa, vi prego...bastano anche poche righe, solo capire la differenza tra usare poliuretano+silicone oppure poliuretano+colla per piastrelle...

                    Ultima domanda: dove si compra la vernice per poliuretano? La trovo solo "a base di poliuretano"...


                    Fabio...grazie mille...

                    X le drosophila non ho problemi le ho allevate anche per neanidi di mantidi...grazie x il consiglio sul substrato...

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da fabbbio89 Visualizza il messaggio
                      Visto che devo costruire uno sfondo in poliuretano, quali sono gli strati protettivi adatti, da spalmare sulla struttura di poliuretano?

                      Colla per piastrelle o silicone atossico o vernice per poliuretano?
                      Come si agisce, in generale, con la colla per piastrelle?
                      E col silicone?

                      Il flatting(o verniciatura, su cosa lo si fa?)

                      Vi prego aiutatemi...è veramente importante...ditemi qualcosa, vi prego...bastano anche poche righe, solo capire la differenza tra usare poliuretano+silicone oppure poliuretano+colla per piastrelle...

                      Ultima domanda: dove si compra la vernice per poliuretano? La trovo solo "a base di poliuretano"...


                      Fabio...grazie mille...

                      X le drosophila non ho problemi le ho allevate anche per neanidi di mantidi...grazie x il consiglio sul substrato...
                      pe ricoprire il poliuretano io ho sempre usato il silicone marrrone spalmato con i guanti per entrare dentroi buchetti e poi ci spalmavo sopra la torba,non ho mai usato niente altro,con i prossimi terrari(spero molti) proverò con i set di ent vediamo cosa ne esce ,diegodx invece usa colla per piastrelle e ti giuro che ha dei terrari da panico ma quello è un'altro discorso a lui fioriscono anche gli ugelli
                      [URL="http://www.ranitomeya.weebly.com"]www.ranitomeya.weebly.com[/URL]
                      Felice come un girino di pumilio quando vede il culo della madre

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da pashetti Visualizza il messaggio
                        pe ricoprire il poliuretano io ho sempre usato il silicone marrrone spalmato con i guanti per entrare dentroi buchetti e poi ci spalmavo sopra la torba,non ho mai usato niente altro
                        Scusa ma il silicone da utilizzare in queste operazioni deve essere neutro o acetico?

                        Commenta


                        • #13
                          io ho sempre usato acetico,certo aspetto prima di metterci le rane
                          [URL="http://www.ranitomeya.weebly.com"]www.ranitomeya.weebly.com[/URL]
                          Felice come un girino di pumilio quando vede il culo della madre

                          Commenta


                          Sto operando...
                          X