annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

insetti per dendrobates?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • insetti per dendrobates?

    ciao a tutti,volevo riprendere l'allevamento delle denbdrobates e variare il piu poccibile la loro alimentazione...
    sono assai contrario ad allevarle solamente con drosophile...anzi...penso non siano nemmeno fondamentali come alimento base...
    l'alimentazione non deve essere monospecifica e questo lo si puo fare solamente con diverse tipologie di insetti da pasto.arriviamo al dunque...
    ho allevato dendrobates per 2 anni e poi le ho dovute cedere...beh,il primo anno drosophile a tutto spiano,riprodotta la colonia iniziale e formati innumerevoli barattolini per un anno...poi sono arrivato a sostituire completalmente la loro alimentazione con collemboli e trichorina tomentosa che allevavo nello stesso box e quindi ogni volta si ritrovavano entrambe le specie nella stessa botta e le dendro pappavano vivacemente...
    beh...dopo un anno che ho proceduto cosi le rane si sono sempre viste panciute e vispe.nessun problema...possiamo dunque ridurre la loro alimentazione solamente a micro isopodi e microinsetti del terreno?di tanto in tanto (3-4 volte al mese) le nutrivo quando possibile stagione permettendo con drosophile selvatiche e quindi volanti che non appena introdotte nel terrario rendevo incapaci o quasi di volare con numerose spruzzate...
    potrei utilizzare come alimentazione standard collemboli,trichorina tomentosa e piccoli lipisma?
    ultima domanda...somministravo a volte anche enchitreidi presenti nel box(un acquario in disuso) dei collemboli e trichorina e di tanto in tanto quei piccoli ragnetti rossi che riempono il mio tavolo e il giardino in primavera-estate(le rane ne andavano ghiotte) come allevarli?non vi è mai pensato per la testa di tentare?non ho idea di che si nutrano.
    naturalmente le drosophile saranno comunque utilizzate ma decisamente in minor numero e piu raramente....

  • #2
    ciao morkan!
    per alimentare i piccoli animali come le dendrobates, il mio venditore di animali mi consiglia di mettere in un piccolo contenitore chiuso, con dei fori, della futta andata a male. dopo un po' di giorni si formano i moscherini della frutta.

    Commenta


    • #3
      Alias Drosophila sp.

      Commenta


      • #4
        si non è che ho problemi a tenerle,come gia detto le ho tenute e riprodotte senza tanti problemi per un anno e nei momenti di crisi avevo altri piccoli cibi vivi...ma l'anno seguente sono riuscito solamente con collemboli e microinsetti e volevo sapere se era possibile limitare il piu poccibile(1-2 volte a settimana) le drosophile...semplicemente perchè non penso siano cosi necessarie se l'alimentazione è comunque varia(trichorina tomentosa ha dimensioni simili a drosophila) lepisma dimensioni variabili fino ad arrivare agli adulti non utilizzabili.
        e poi non mi ritrovo moscerini che passeggiano sulla tastiera del pc e magari per tutta la casa...
        ma è principalmente prchè non mi piace si nutrano solo di quelle che a mio avviso non hanno assolutamente niente da invidiare ad una alimentazione mista con lepisma,collemboli,enchitreidi trichorina e di tanto in tanto microcamole della farina appena nate!tutto qui!

        Commenta


        • #5
          Riguardo a quelli che definisci ragnetti rossi, che a mio parere sono appartenenti all'ordine degli Acari, Famiglia Trombidiidae (250 Specie), credo che i più frequentemente visibili siano il Trombidium holosericeum e l 'Eutrombidium rostratus (spero di aver ricordato esattamente i nomi),sono di improbabile allevamento o quantomeno molto complesso.

          Gli immaturi vivono come parassiti su altri insetti come cavallette o Artropodi.

          Concordo sul fatto che variare l'alimentazione non possa che giovare.

          Commenta


          • #6
            sicuramente variare la loro dieta non può che far bene ma attento... se i più grandi allevatori di dendro sono arrivati alla conclusione che le drosophila sono il "miglior" cibo, ci sarà un perchè ("velocità e semplicità" d'allevamento).... puoi variare con collemboli, T.Tomentosa, Acanthoscelides spp., Tisanuri ecc.... appena cambierà la stagione potrai integrare il tutto con un pò di plancton dei prati, ma le drosophila penso non debbano mai mancare, in più puoi renderle più nutrienti in base al "pastone" in cui le allevi quindi, cosa volere di più? oppure il tuo problema era il ritrovarti moschini in giro per la casa?
            Ultima modifica di seneka; 30-12-2008, 05:22.

            Commenta


            • #7
              no,le terrei comunque ma il loro utilizzo lo limiterei molto dato che a mio avviso sono molto piu nutrienti collemboli e altre microforme di vita...tutto qui...comunque farò una via di mezzo...

              Commenta


              • #8
                Senza troppi giri, le DROSOPHYLE sono ESSENZIALI!
                Senza quelle non si va da nessuna parte, i motivi sono decisamente semplici: facili da allevare, ciclo riproduttivo decisamente veloce, sempre disponibili e nutrienti se allevate in substrati opportuni ed adeguatamente alimentate.
                Tutti gli altri insetti vari li considererei facoltativi o integrativi alla quotidiana dieta a base di drosophyle.
                Sono tutti insetti con cicli riproduttivi decisamente molto più lunghi e non così prolifici come le drosophyle.
                Per la questione che siano più nutrienti non ci credo molto, sarebbe da farci delle analisi e misurare tutti i loro contenuti, allora se ne puo parlare.

                Inoltre pensate che quando si comincia ad avere un certo numero di rane, le tricorine finiscono dopo 2 giorni, i collemboli dopo 3 ( dato che una mia leucomelas è in grado di svuotare una scatolina in 10 minuti; scatolina che ci ho impiegato un mese a riemmpire), e si rimane a piedi.

                Non per questo la soministrazione del cibo è comunque cosa buona e giusta, ma non pensiamo di riuscire a riprodurre la natura dove queste rane mangiano cose che qui manco si trovano, pensate solo al fatto che la maggior parte del cibo ingerito in alcune specie come le ventrimaculata ( da studi sui contenuti dello stomaco), sono formiche e acari, ma se provate a soministrare le nostre formiche vi farete solo una risata, dato che verranno sputate in men che non si dica, praticamente fanno schifo.

                Poi vedete voi che fare.
                www.ranitomeya.weebly.com

                Commenta


                • #9
                  come non quotare diego,se gente che alleva dendro da anni vive di droso,e moooolto di rado usa altro cibo ci sarà un perchè basta nutrire bene le droso e non serve quasi altro,e salti fuori tu e vuoi far l'esatto contrario,nessuno te lo impedisce,liberissimo di suicidarti,perchè se hai detto che hai gia allevato dendro saprai quanto ci metttono le tricorine ,i collemboli e i tisanuri a riprodursi,io li tengo li giusto per sfizio che se un giorno esplode un camion della baigon vicino a casa mia e mi secca tutte le droso ho qualche altro insetto per le dendro
                  [URL="http://www.ranitomeya.weebly.com"]www.ranitomeya.weebly.com[/URL]
                  Felice come un girino di pumilio quando vede il culo della madre

                  Commenta


                  • #10
                    io non ho la presunzione di dire nulla...semplicemente che mi sono trovato bene cosi...inoltre come ho gia detto mi sono trovato bene anche grazie al numero ridotto di esemplari allevati.
                    la presunzione mi sembra di chi insiste costantemente nel dire che le drosophile sono il cibo standard, magari giustificato dalla semplicità di allevamento e velocità di riproduzione.
                    dal momento che come ho gia detto numerose volte non ho avuto il minimo problema per un anno ne sembra la prova.e poi perchè l'alimentazione standard è drosophile?magari metà di quelli su questo forum danno solo quelle alle dendro...bella cosa eh!??!??
                    rileggendo poi i miei post ho scritto e rbadito piu volte che le drosophile sarebbero comunque presenti nella loro dieta ma non come cibo base dato che avranno un'alimentazione completamente differente ogni giorno, di giorno in giorno.dei giorni solo drosophile,altre solo lepismi altre collemboli e trichorina.ma non mancheranno quelli con entrambe le specie...
                    non mi è piaciuta affatto la tua frase:
                    -se gente che alleva dendro da anni vive di droso,e moooolto di rado usa altro cibo ci sarà un perchè basta nutrire bene le droso e non serve quasi altro,e salti fuori tu e vuoi far l'esatto contrario-
                    pensi sia una cosa cosi giusta alimentarle sempre con lo stesso cibo e occasionalmente variare un giorno su 10? penso che si debba variare quotidianamente,magari anche nello stesso giorno...ti senti tanto superiore perchè fai esattamente le cose che ti vengono dette senza un ragionamento?niente contro di voi che rispetto visti i risultati ottenuti ma non mi sembra il modo per aggredire una persona che oltre ad acuisire le nozioni base cerca di variare MAGGIORMENTE la loro dieta(cosa senzaltro molto meglio) e come RIDICO le drosophile saranno comunque presenti ma semplicemnte nella stessa quantità degli altri insetti da pasto!

                    Commenta


                    • #11
                      ma scusa... tu hai chiesto e ti è stato risposto.... nessuno ti ha accusato di presunzione!
                      e poi che ne sai di come nutrono le proprie dendro gli utenti del forum? questa è un'auusa che potevi evitare!
                      Ultima modifica di seneka; 30-12-2008, 11:40.

                      Commenta


                      • #12
                        sinceramente posso quotare diego(tranne che per la prima parte dove definisci cibo standard solamente per la semplicità di allevamento) ma pasheti non quoto assolutamente, conosco cicli riproduttivi di collemboli e trichorina e li definirei lenti solamente a diventare di dimensioni adeguate visto che in men che non si dica mi ritrovo la vaschetta brulicante di collemboli micro...e per questo basta organizzarsi...e lo farò....sicuramente non farò tutto ad occhi chiusi!
                        per quanto riguarda le formiche effettivamente vengono rifiutate,le mie le attaccavano in continuazione per poi risputarle con le zampine...per quel che riguarda gli acari ho provato la loro somministrazione alle mie auratus che li hanno aggrediti nonostante le microscopiche dimensioni.utilizzavo quelli che mi si venivano a formare nelle colonie delle microcamole della farina...ovvio che quelli non li considero minimamente ma di tanto in tanto quando capitano sopra un pezzettino di plexiglass che tenevo dentro la colonia lo immettevo nel terrario e loro se li rifilavano...ma giusto per utilizzarli in qualche modo...

                        Commenta


                        • #13
                          Si siuramente le Drosophile sono considerate come cibo base per la loro semplicità e disponibilità costante in quasi tutti gli allevamenti, se fosse cosi per collemboli o altri insetti probabilmente sarebbero considerati anche loro cibo base, poi secondo me le drosophile si prestano bene anche come veicolo per la somministrazione di vitamine e varie, però il variare il più possibile la scelta d'insetti nella loro dieta non può che giovare alla loro salute.

                          Commenta


                          • #14
                            allora chiedo scusa per la mia affermazione...e lo chiedo veramente con il cuore...
                            è vero, lo ho chiesto io ma mi sembra che non ci si possa aggrappare solamente alla facilità e reperibilità di un alimento...bisogna nache cercare di capire quale è meglio e perchè...proprio perchè non conosco e penso che nesusno di voi conosca i vari valori nutritivi e rapporti di sostanze nutrienti presenti in essi e meglio variare maggiormente e molto maggiormente per far si che ci sia un giusto apporto equilibrato e maggiormente controllato.tutto qui.
                            richiedo scusa e capisco le vostre sperienze e i vostri punti di arrivo,che una volta raggiunti diverranno i vostri punti di partenza per prendere sempre maggior dimestichezza e imparare a piu non posso...ma sinceramente non mi sembra che con la mia affermazione mi si venga a dire che se voglio suiidarmi è la strada giusta, dato che come RIPETO ho allevato un anno e senza problemi auratus e leucomelas(purtroppo nello stesso terrario e non farò piu questo errore) e si sono sempre dimostrate in forma e panciute.e poi le drosophile non mancherebbero,ma sarebbero nello stasso quantitativo degli altri insetti da pasto.come quantitativo non intendo di certo quantitativo numerico ma quantitativo in base alla loro somministrazione.scusate e grazie per le vostre esperienze

                            Commenta


                            • #15
                              ps. all'estero ci sono molti allevatori che le allevano quasi unicamente con collemboli e lepisma(anche qui sbagliato per gli stessi motivi) e riescono comunque neui loro intenti vantando esemplari in forma.
                              penso ci debba essere sempre una via di mezzo...e variare costantemente è la via di mezzo che intendo.

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X