annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

alimentare arboricole

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • alimentare arboricole

    la mia esperienza,seppur molto breve la ho svolta su specie prettamente terricole(che poi non erano poi cosi tanto terricole come si pensa all'inizio) quali auratus e leucomelas...mi chiedevo..ma per l'alimentazione delle arboricole, che tra l'altro sono di dimensioni completamente differenti perch molto piccole, come fate? io appena aprivo il terrario le mie venivano al centro del terrario e appena facevo cadere le drosophile le prendevano di corsa,idem per altri piccoli esserini...ma quelle arboricole?(che molti di voi dicono che se ne stanno sempre nella parte alta) come si fanno a nutrire?si aspetta che le drosofile arrivino in cima?e per collemboli e similari?io lascerei sempre il cibo a terra al centro del terrario e poi penso che loro vedendo movimento vengano giu...ma non so se cosi che funziona...
    solo per curiosit dato che le mie intenzioni viaggiano su terricole quali auratus e leucomelas...o in alternativa azureus...ma molto pi in la...!

  • #2
    non allevo dendro ma per vari motivi faccio parecchie droso, ne ho 3 specie D.hidey (gold e normali), D.melanogaster (white) e D. mulleri (quelle attere)
    le hidey tendono immediatamente a salire verso l'alto attratte dalla luce, le melanogaster camminano parecchio sul fondo prima di salire, le mulleri sono molto statiche, appena trovano una posizione "adatta" si fermano dove sono e al limite camminano un po'.
    Spero ti sia utile
    Ciao, Gabriele

    Commenta


    • #3
      Le rane arboricole sono micidiali, vero che passano la maggior parte del tempo nei piani alti del terrario, ma sono delle ottime perlustratrici, io le nutro solo con drosophile melanogaster e collemboli e devo dire che sono veramente voraci, il bello che loro vedono anche tutti quei micro insetti che vagano per il muschio e non c scampo per nessuno. Le drosophile poi hanno l'abitudine di andare verso l'alto, e li c sempre qualcuno che le aspetta fidati!

      Commenta


      • #4
        ah..non immaginavo fossero cosi vispe nel cercare le prede...pensavo che giravano prettamente i piani alti del terrario e infatti mi chiedevo come si faceva con i collemboli che sono meno mobili delle drosofile...e ora scoperto l'arcano segreto vi ringrazio

        Commenta


        • #5
          se butti i collemboli nel terrario prima di inserirci le rane vedrai che nel giro di 15 giorni ti infestano il terrario a tutti i piani e ne trovi un fottio dentro i calici delle bromelie
          [URL="http://www.ranitomeya.weebly.com"]www.ranitomeya.weebly.com[/URL]
          Felice come un girino di pumilio quando vede il culo della madre

          Commenta


          • #6
            infatti proprio quello che ho intenzione di fare...prima di inserire le rane, uan settimanella prima liberare una colonia di collemboli e una di trichorina nel terrario.aspettare qualche giorno e poi inserirci le dendro.naturalmente poi le nutrirei quotidianamente con drosofile o altri insetti.comunque punto su rane piu terricole e grandi...era solo per informazione...

            Commenta


            • #7
              Mi inserisco anche io in questa conversazione, e voglio chiedere se animali come insetti dei fagioli o trichorina si possono utilizzare nella dieta di rane arboricole (ovviamente adulte) per variare un po' rispetto a drosofile e collemboli. Grazie e buon anno

              Commenta


              • #8
                trichorina sicuramente si dato che per dimensioni siamo sulle drosofile e se le tue rane vedono i collemboli a terra sicuramente non avranno problemi con questi...
                per quel che riguarda il tonchio del fagiolo dall'occhio sinceramente non ne ho la minima idea dato che come dimensioni ci siamo ma risultano essere maggiormente coriacei...ma da quel che ho letto in giro le hanno accettate sia specie piccole che specie grosse...quindi...

                Commenta


                • #9
                  Callosobruchus maculatus l'ho testato sia sulle grosse Phyllobates che sulle piccole Epipedobates con successo. Con le thumbnails non ho mai provato.

                  Commenta


                  • #10
                    Le Ranitomeya non li guardano nemmeno, sono coriacei, li provano una volta e poi li ignorano.
                    www.ranitomeya.weebly.com

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da diegodx Visualizza il messaggio
                      Le Ranitomeya non li guardano nemmeno, sono coriacei, li provano una volta e poi li ignorano.

                      Rispolvero questo topic e porgo altre domande: ho trovato in rete diverse schede su insetti da pasto che si possono allevare e volevo chiedere se per le ranitomeya come variazione della dieta possono andare bene sitophilus oryzae (l'insetto del riso, ma non credo dato che molto simile a callosobruchus maculatus) o le larve delle tignole della farina. Ciao e grazie

                      Commenta


                      • #12
                        son sempre curculionidi,se non sbaglio secernono anche sostanze per il cattivo sapore.
                        le tignole, credo tu ti riferisca alle tenebrio molitor. puoi darle, ma davvero inutile, nel senso che si infossano nel substrato in un attimo ed scomodissimo tirarle fuori dalla colonia.
                        mi costerno,m'indigno,m'impegno e poi getto la spugna con gran dignit.

                        Commenta


                        • #13
                          Il tenebrio molitor le larve del miele e i micro grilli meglio somministrarli in piccoli recipienti tipo bicchieri in plastica o contenitori vari dove le prede non possano scappare ma accessibili per le dendrobates.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da adiarys Visualizza il messaggio
                            le tignole, credo tu ti riferisca alle tenebrio molitor
                            No, intendevo le pyralis farinalis o ephestia kuehniella, che hanno larve non pi lunghe di un centimetro, comunque il sistema che ha detto Silvano mi sembra ottimo

                            Commenta


                            • #15
                              scusate ma a propsito di alimentazione faccio una domanda...
                              In questa discussione e anche in altre ho letto che appena si somministrano le droso le rane si gettano letteralmente all'attacco.Io ho una coppia di auratus tobago e non le o ancora viste mangiare.... da 10 giorni precisi che le ho nel terrario e sembrano in ottima salute!
                              E' tipico questo comprtamento o magari devono ancora abituarsi al nuovo ambiente?
                              mi scuso ancora per aver deviato 1 attimo la scussione...

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X