annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Costruire un nuovo terrario

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Costruire un nuovo terrario

    Gentili Signori,
    gradirei conoscere da voi con un esperienza decisamente superiore alla mia di cosa necessito per l'allevamento di endrobatidi.
    Oltre ad un terrario e alla vegetazione in esso, sono obbligato a comperare quali accessori per un suo perfetto funzionamento?
    Un Nebulizzatore?
    Un Umidificatore?
    Un Termostatto?
    Quante lampade per l'illumunazione e il riscaldamento?

    Vi sarei enormemente grati se riusciste a darmi una mano.

    Ciao Fabio da Rimini

  • #2
    personalmente ritengo che un terrario per dendrobatidi debba essere ricco di vegetazione per permettere lle rane parecchi rifugi e per farle acclimatare nel modo giusto...sta tranquillo,anche se la vegetazione sara molto le dendrobates sono rane molto attive e quindi le vedrai molto spesso...(almeno per la mia esperienza)
    il nebulizzatore puoi farne a meno se utilizzi uno di quegli spruzzini per le piante e umidifichi ALMENO una volta al giorno ma io ne faccio almeno 2
    personalmente io non uso termostato,utilizzo solo una piastra riscaldante posta nella parete posteriore del terario.
    utillizzo un solo neon fitostimolante ma in molti ritengono utile anche l'uvb.
    utilizzo solo un timer che mi spegne e accende il neon.
    naturalmente dovrai sempre tenere sotto controllo umidita e temperatura grazie a un termometro e igrometro.appena verranno i primi caldi e la temperatura salira a dovere...stacchero il tappetino riscaldante dato che sofforno molto le temperature TROPPO alte....

    spero di esserti stato d'aiuto.ciaooo

    Commenta


    • #3
      Oltre ad un terrario e alla vegetazione in esso, sono obbligato a comperare quali accessori per un suo perfetto funzionamento?
      Un Nebulizzatore?
      Un Umidificatore?
      Un Termostatto?
      Quante lampade per l'illumunazione e il riscaldamento?
      nebulizzatore fai a mano se vuoi..umidificatore serve a poco-quelli ad ultrasuoni-fanno solo schic.
      il termostato,quello serve..non si scappa
      per riscaldare puoi usare quello che preferisci,userei un cavetto sul fondoESTERNO al terrario.
      lampade...per scaldare puoi farne a menop se il terrario non e' enorme...poi puoi usare le fitostimolanti-che non ritengo essenziali-o meglio dei neon,o alogene in genere...
      no serve un terrario eccessivamente illumnato,l'ombra e' di molto aiuto alle ranocchie.
      penso sia tutto....in case..ask
      cheers

      Commenta


      • #4
        Conoscete qualche libro illustrato o non che mi permetta di fare i primi passi in questo stupendo nuovo mondo?

        Commenta


        • #5
          Ricapitolando non ci ho capito un fico secco.
          Mi potete fare una lista di ciò che mi occorre oltre a una buona dose di passione, un bel pò di pazienza, e un sacco di soldini?

          Grazie a tutti che sino ad esso sono intervenuti.

          Commenta


          • #6
            Forse ci sono!
            Mi occorre:
            1- Un terrario (modello come quello che vendono sul sito reptiliaservice.it )
            2 - Termostato o piastra riscaldante
            3 - Lampade fitostimolanti o neon, o lampade alogene
            4 - Termometro e ignometro
            5 - 5 Dendro azureus
            6 - Vegetazione a Volonta ( e qui che ci si può sbizzarire )

            Se ho sbagliato qualcosa o dimenticaso qualcos'altro vi prego di informarmi.

            Commenta


            • #7
              .. scusami ma se devi cominciare, le azureus sono le ultime rane da prendere !!!
              secondo- il terrario non deve essere neccessaraiamaente come quelli di reptiliaservice , per il semplice fatto che è molto piccolo.
              ti consiglio un terrario almeno 60hx 40x40 oppure un 50x50x50 è meglio dare un pò di spazio ai nostri animaletti. anche se nei periodi di riproduzione io sposto momentaneamente le coppie in piccoli terrari 30x30 per facilitarmi il lavoro.

              Il termostato è è una specie di sondino (a cui viene attaccato il tappetino ) che ti misura la temperatura interna al terrario e che ti permette di regolarla accendendo e spegnendo la piastra in relazione alla temperatura impostata -- credo di svertelo spiegato un pò male ---

              Ti consiglio per partire delle Dendrobate auratus , tinctorius, leucomelas, delle Epipedobates tricolor oppure Phyllobates vittatus

              Commenta


              • #8
                Paolo, innanzitutto sono lieto della tua risposta, ma sono a porti una domanda:
                Perchè mi sconsigli le azureus? SONO FANTASTICHE!
                Ok per il terrario + Grande (no 40x40x45) si per quello 60x40x40
                Per quanto riguarda gli accessori, se ho ben capito necessito sia di un termostato che di un tappetino?

                Grazie ancora Paolo

                Fabio da Rimini

                Commenta


                • #9
                  Perchè mi sconsigli le azureus? SONO FANTASTICHE
                  ok ragazzo...frena...frena...qui ci sono un paio di cosucce da rivedere...
                  le azureus-di cui immagino tu ti sia informato e sappia tutto,dalla temp al numero di macchie sulla pancia-sono tra le dendro piu difficili..
                  sensibili a temperature alte,a infezioni batteriche,mangiano nubi di drosofile...e costano
                  se non e' solo la tua prima dendro,ma la tua prima rana...beh..proverei con qualcosa di moooolto piu facile..esistono rane colorate che non sono dendro...e sono molto piu facili...
                  le altre specie di cui parla paolo sono piu semplici...ti consiglio phyllobates vittatus o epipedobates
                  ..anche auratus sono ok...i tinc pure ma mangiano moltissimo
                  mi sconvolge un po il tuo ragionamento...da come hai risposto sembra quasi che paolo te le sconsigli per motivi estetici...bah
                  se ho ben capito necessito sia di un termostato che di un tappetino?
                  sono due cose completamente diverse e si,necessiti di entrambe.
                  il tappetino(o il cavetto)produce calore,il termostato lo regola.l'impianto di riscaldamentpo che crei si viene quindi a comporre di un tappetino ESTERNO al terrario che scalda da sotto,collegato al termostato,che puoi tarare alla temperatura che desideri...il termostato,con una sonda interna al terrario spegne automaticamente il tappetino quando la temperatura sale oltre la soglia che hai settato...chiaro?
                  5 Dendro azureus
                  ne bastano anche meno...

                  Commenta


                  • #10
                    Haunter,
                    sei stato chiarissimo!!! E te ne ringrazio.
                    Non riuscivo a comprendere il motivo per cui Paolo mi sconsigliava le azureus, ma adesso tutto chiaro, chi alla prima esperienza come me non conviene iniziare con un tipo di quel genere.
                    Sei stato molto gentile anche a spiegarmi la differenza tra Termostato e tappetino, ora è tutto chiaro o quasi!
                    Va bene per un numero ridotto di esemplari da allevare ma ... tra quelle da te descritte
                    phyllobates vittatus o epipedobates ..anche auratus sono ok...i tinc
                    cosa mi consigli?

                    Ringraziandoti per la collaborazione, mi sento debitore di un caffè!
                    Magari quando vieni da queste parti!

                    Ciao Fabio da Rimini

                    Commenta


                    • #11
                      il tappetino non serve(serve solo a uccidere le piante e il muschio che metterai vicino al fondo).metti piuttosto le luci al neon all'interno e vedrai che il terrario si scalderà lo stesso.
                      io ti consiglio le tinctorius o le auratus

                      Commenta


                      • #12
                        metti piuttosto le luci al neon all'interno
                        esatto!i neon-noti anche come LUCE FREDDA,scaldano incredibilmente,al punto che rischi di scottarti!!<--dose di sarcasmo elevata(io non uso tappetini ma cavetti,cosi' decidi tu come distribuire il calore)
                        Va bene per un numero ridotto di esemplari da allevare ma ... tra quelle da te descritte

                        phyllobates vittatus o epipedobates ..anche auratus sono ok...i tinc

                        cosa mi consigli?
                        guarda,per certe specie,basta una coppia per riprodurre-vedi phyllobates,tinctorius
                        per le piu piccoline,serve un gruppetto riproduttivo..
                        ti consiglierei
                        auratus-bellissime colorazioni,molto robuste e resistenti,sopportano strapazzamenti di temperatura
                        ma non semplicissime da riprodurre in coppie-serve un gruppo di minimo 4 esemplari per essere sicuri del dimorfismo sessuale
                        tinctorius-piu grandi ma un po meno robuste..la riproduzione e' abbastanza facilee ottenibile anche solo da una coppia.il dimorfismo e' spiccato e riconosci il maschio dai toepad(l'estremita' delle ditine)molto piu nrande della femmina
                        epipedobates-indistruttibile...pochi problemi a livello di temp e mangiano quasi tutto..a liovello estetico e' meno bela delle altre..
                        non citata ...ventrimaculatus..bellissima e resistente,purtroppo minuscola anche se iperattiva e molto riproduttiva

                        PERSONALMENTE(mia scelta)restringerei la scelta tra tinctorius e auratus(ma solo perche' non mi piacciono le epi)..ma considera anche l'indole timida delle seconde e l'iperattivita' delle altre...
                        ora te la vedi esteticamente tu..poi ti informi(dendrobatesitalia.it e miliardi di siti in lingua inglese o tedesca)...e decidi come setuppare(<neologismo)il terrario...
                        mi sento debitore di un caffè
                        il caffe' compone il 90% della mia colazione e il 50% del mio pranzo eil 60% della mia cena(l'alimentazione controllata del ballerino )...ma una tazza in piu non guasta ^ ^
                        comunque siamo qui per questo^ ^

                        Commenta


                        • #13
                          si si, confermo, le ventri sono bellissime...

                          cmq più che preoccuparmi su quale rana prendere, io inizierei ad allevare il cibo in modo da fare un po' di pratica e non avere brutte sorprese quando (finalmente) prenderai le rane...
                          come già detto uno dei problemi è il cibo, o meglio la quantità di cibo...
                          io con le ventri preparo una coltura ogni 5-7 giorni ed ho anche troppe drosofile... per un gruppetto di tinc invece le cose sono molto diverse...
                          quindi sta a te decidere, ventri, tricolor,vittatus,auratus, tinc o anche leucomelas. queste sono fra le più semplici, cambia solo il comportamento e la quantità di drosofile 8)

                          Commenta


                          • #14
                            Vai sulle auratus, secondo me sono le migliori per iniziare, poi quando avrai fatto esperienza puoi scegliere anche specie più difficili...
                            Come diceva Haunter se sei alle prime armi evita le tinctorius, o perlomeno prendine un gruppo ristretto, perchè sono insaziabili.

                            Commenta


                            • #15
                              insaziabili.
                              non rende l'idea...

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X